cosa spinge i ragazzi a comportarsi con azioni da "bullismo" e atti vandalici?

perchè fanno questo? cosa vogliono dimostrare? perchè se la prendono con persone "più deboli"? insomma ma perchè si comportano come tanti "delinquenti" che in realtà non sono?Me lo sapete spiegare voi?l'unica cosa che tendo a capire che non sono degli emarginati dalla vita, perchè alcuni di loro sono anche di famiglie bene...perchè fanno questo?

Aggiornamento:

X peter g...non è affatto divertente che io sappia,quando se la prendono con quelli "indifesi" o che non vogliono "sottostare" a certe loro regole, il che mi fa pensare che tu sia uno di questi ....non lo faccio mai ma stavolta il pollice giù te lo messo, mi spiace non condivido questa tua risposta per niente.

Aggiornamento 2:

X Martyns...ti ho capito benissimo e mi dispiace perchè di ciò non dovrebbero accadere.

Aggiornamento 3:

X critico 63...certo che puoi, sei una persona da ammirare...dici delle cose che mi fanno sempre riflettere.

Aggiornamento 4:

X selvatica...un "arringa" così non l'avevo ancora letta, capisco perfettamente ciò che hai detto.Ma sono del parere che la tv ,dando risalto a questi atti, fanno si che questi ragazzi continuano a commetterli solo per il gusto di "apparire"...vedi yuotube, ne sono pieni di questi atti.

Aggiornamento 5:

X Manu...un bacione a te ...tu hai capito vero? cerco di far aprire gli occhi a chi non vuol vedere e alcune risposte sono da far pensare LEGGILE attentamente....sii meno impulsivo .

12 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Vi ricordate il vecchio libro " i ragazzi della via Pal" o Franti del libro cuore. Non erano dei santi neanche loro, ma allora si sottolineavano i buoni, gli atti "eroici", l'avere dei valori riconosciuti da tutti.

    Chi di noi si e immedesimato in franti?? e invece quanti di noi non hanno sognato di essere il tamburino che nonostante ferito alla gamba riusciva eroicamente a chiedere aiuto.

    Ai miei tempi i cattivi si mettevano alla gogna, la vita era gia dura che cavolo uno non voleva anche sopportare i piccoli bulli di strada.

    Oggi i cattivi, i disonesti, gli assassini, fanno soldi, vendono diritti per libri o per film, vanno in tv o alla radio a fare i tuttologhi.

    Quindi questi bambini hanno due vantaggi immediati, quello di essere qualcuno, di essere parte di un gruppo che comanda, e hanno anche la speranza di diventare famosi.

    Una volta il controllo sulla nostra gioventu' era un controllo della societa'. I genitori, i vicini di casa o di cortile, le maestre, i professori erano sempre li pronti a farti sentire, come direbbe fantozzi, una merdaccia.

    Capitava che anche un passante ti rimbrottasse su qualcosa che non dovevi fare.

    Oggi tutti scarichiamo la colpa su altri. I genitori sulla scuola (la scuola non ha solo l'obbligo di insegnare, la scuola ha anche l'obbligo di educare, altrimenti a cosa servirebbe educazione civica), la scuola sui genitori e sullo stato che non da loro i mezzi e gli strumenti. I mass media che enfatizzano i vantaggi di essere dei mostri, i politici incapaci di trovare strumenti per ridimensionare il problema.

    immaginate l'ego di un ragazzo, che in famiglia non viene considerato (non e detto che essendo di famiglia bene sia curato) e forte, puo far valere in modo animalesco la sua forza il suo potere. Puo umiliare e rendere schiavi altre persone. Non ha la certezza della pena e se viene scoperto diventa anche famoso un divo, il piu furbo degli altri.

    Immaginatevi il suo Io, l'accrescimento del suo ego.

    I suoi ormoni che naturalmente spingono esattamente in quella situazione.

    E in contrapposizione il nulla, una famiglia inesistente, gli insegnanti che addirittura subiscono loro stessi, i passanti che abbassano gli occhi, e un controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine che e' insufficiente.

    Abbiamo sbagliato da qualche parte. Forse dovremmo fermarci un attimo e ristabilire cosa e importante per una convivenza civile, quali sono i valori con cui vogliamo che questo mondo evolva. Forse piu che spendere miliardi di dollari per esportare democrazia sotto forma di pappagalli verdi (bombe che assomigliano a pappagalli, che hanno reso inabili centinaia di migliaia di bambini) dovremmo spendere questa cifra in strumenti di educazione per noi genitori(sempre lasciati allo sbaraglio) e per i nostri figli.

    Chiudo qui...

    Tonia posso permettermi un abbraccio??

  • 1 decennio fa

    Per stupidità.

    Perchè SONO delinquenti.

    Sono scuse la compagnia, il gruppo, la noia..

    Una persona intelligente e corretta non si comporta da scemo, sceglie il gruppo di amici e ciò che fanno insieme con discernimento...poi se volete dare giustificazioni agli stupidi..

    %%%%%%%%%%

    Non sono d'accordo moon rose... sanno esattamente cosa stanno facendo, a tutti è data la possibilità di capire, di conoscere, il bene e il male vengono insegnati...e come dice la domanda.. molto spesso sono ragazzi di buona famiglia. non ragazzi cresciuti per strada.. sempre facile dare la colpa ai genitori...mio padre era alcolista.. io no,

    mio padre era violento, io no,

    Sono piuttosto radicale lo so, ma l'individuo per me non deve seguire il gregge come un pecorone stupido.. il gruppo, la mandria sono sempre negativi quando trascinano in fesserie.. e il singolo se non è stupido lo capisce, e ne sta fuori.

  • 1 decennio fa

    Ritengo che lo facciano solamente per sentirsi più grandi,per farsi vedere "fighi" dagli alri..se ci fai caso i bulli sono sempre in gruppetti, perchè??perchè da soli hanno paura, invece li ognuno difende l'altro e si sentono grandi!!in questi giorni sono stra incazzata perquesta storia, perchè 3 ragazzi di terza media, sela sono presa, così dal nulla con mio fratello che va in seconda e ti giuro, ho addosso un nervoso talmente grande che vorrei tanto andare a casa loro e picchiarli non a morte..ma..picchiarli in modo che rimangano li li tra la vita e la morte..non li sopporto questi delinquentelli..molto spesso dietro ci sono i genitori che li proteggono e dicono"poverino il mio bambino non farebbe male ad una mosca", però molte altre volte i genitori non sanno nulla, perchè i loro figli a casa sono angioletti e poi fuori si sfogano..un'altra cosa che aumenta il bullismo secondo me è l'omertà perchè si, se ne sentono al telegiornale di casi,però secondo me bisognerebbe fare i nomi e i cognomi se non dei figli almeno dei genitori, così forse facendo la figura di m***davanti alla nazione gliela danno una bella strigliata ai figli!!è tutto un pò confuso perchè ho addosso un nervoso..però spero di essermi fatta in parte capire..ciauu

  • Mia cara, non è così facile rispondere a questa domanda... provo a dirti quello che può essere il mio pensiero.... A volte si cresce con genitori che, a causa del lavoro o di altre scelte di vita, sono poco presenti, o freddi....

    Spesso vedono reazioni rabbiose o violente in famiglia, e quindi le ripropongono, non per cattiveria ma perchè non conoscono altro modo di rapportarsi con le persone.

    Molti reagiscono al proprio dolore riversandolo sugli altri.... giusto o sbagliato che sia è così che spesso funziona.

    Inoltre, purtroppo, i ragazzi sono grandi osservatori, e si accorgono molto presto che la legge del più forte dà risultati immediati.... eccome se funziona! Acquistano potere, e da che mondo è mondo il potere dà alla testa....

    Aggiungi che le vittime del bullismo raramente trovano la forza di reagire, e avrai il terreno fertile per il fiorire della prepotenza.....

    E non sono sole le vittime ad aver bisogno di aiuto....

    Un abbraccio cara

    Fonte/i: xselvatica: non si tratta di dare delle giustificazioni, ma di capire cosa c'è dietro un problema per poterlo risolvere alla radice.... se solo si volesse. xcritico: risposta fantastica, come sempre!!! xselvatica..... hai ragione, riconosco e faccio un piccolo passo indietro, ma su una cosa non sono d'accordo, non tutti hanno la capacità di reagire, e non vanno certo giustificati, ma aiutati, questo sì.
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    L' insicurezza di non sapersi confrontare con gli altri!

  • 1 decennio fa

    ma Tonia prima di tutto un bacione e buona giornata..poi quello ke penso è ke oggi sono tutti bulletti,ma sono dei cacasotto..lo fanno solo x emergere e alquni si rovinano la vita xkpè magari commette delle cazzate ke finiscono con un morto e poi piangono..purtroppo il bullismo ha portato questi ragazzi ha toccare anke la cocaina e allora è qui ke poi diventano pericolosi,xkè questa droga ke ora prende sopratutto questi ragazzini anke è capace di far fare cose ke da lucido non farebbero mai..infatti in tv al tg ne senti di tutti i colori,e diventa microcriminalita'..non vado avanti xkè è lungo questo argomento e purtroppo ci riguarda molto da vicino smack Manu ...grazie x ...

  • 1 decennio fa

    Ti hanno risposto in maniera perfetta ( quasi tutti) .

    Io non saprei cosa aggiungere a non essere che per finalizzare , anche se le scuse psicosociali a un comportamento delinquenziale ci sono, certamente a monte.., noi non possiamo in quanto societa` e cittadini confonderci tra responsabilita` a monte e responsabilita` e scelte personali.. a valle..buona la scusa, sono psicopatica ( che e` anche vero) e percio` ammazzo, infierisco , mica e` colpa mia....( Rileggendo.."on est." alla francese..non io..please!)

    L`impunita`, comunque, non deve esistere , mai, malgrado e independentemente dagli errori e peccati di chi ci ha preceduto.

    Comodo, eh?!

    Abbiamo sempre scelta, o almeno, l`avevamo..

    Il bene-il male, chi non sa cos`e`?

    Per me le persone sono impazzite e non era questa l`idea di Freud...

    Aveva ragione Voltaire!

  • 1 decennio fa

    PERCHE' I GENITORI D OGGI LI DEVONO FAR CRESCERE A CALCI NEL C . U L . O COME HAN FATTO CON NOI I NOSTRI !!!!!

  • 1 decennio fa

    Perchè vuoi che se la prendano con i più forti?.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Chi di spada ferisce, di spada perisce. Ricordati una cosa: se i bambini vengono trattati male, non seguiti, non ascoltati, vengono picchiati, sgridati sempre, allora diventano delinquenti.

    Tranne rare eccezzioni, la vera causa della delinquenza sono le famiglie, sia perchè non se ne fregano niente, sia perchè non hanno il tempo di pensare ai figli perchè gravano su di loro problemi economici più gravi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.