Raccolta differenziata, consigli??

mi vergogno un po ad ammetterlo...la faccio solo per la carta (giornali, stampe, riviste..) ed è il momento di ampliare anche al resto!! voi come vi organizzate? tenete conto che devo anche abituare i componenti della famiglia.. e questo è il lato più difficile :)

8 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Io la faccio già da diverrsi anni e oramai tutti i componenti della mia famiglia sono già abituati, anzi se sbaglio mio figlio stesso mi sgrida.

    A suo tempo il comunune di Sassari ci mandò a casa un opuscolo per istruirci in materia e spiegarci come differenziare la spazzatura. Infatti la differenziazione non è uguale per tutti i comuni.

    Io tengo nel terrazzino un bustone di carta dove metto le cartacce, cartoni di pizza caartonicini ecc... e una bustona di plastica per le bottiglie di plastica i contenitori e i vassoi in polistirolo e per l'alluminio( che nel nostro comune hanno un cassonetto unico).

    In casa tengo una pattumiera con doppio scomparto uno per l'umido e uno per il generico cioè l'indifferenziabile.

    L'umido va messo in carta di giornale o carta straccia ed è tuttto ciò che è biodegradbile tipo buccie avanzi di pasti, caffè ecc...

    Vetro niente perchè a casa mia raramente c'è vetro da buttare... se capita si butta a parte.

    Credo che fare la raaccolta differenziata sia un segno di civiltà e crescita sociale.

    FATELA TUTTI!!!!

    ciao Bianca

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se hai un balcone metti dei bidoni...uno per il vetro...uno per l'umido e uno per la plastica

    e voila'

  • 1 decennio fa

    ciao, nella mia famiglia si cerca di fare il possibile mettendo le bottiglie di plastica (piatti e bicchieri) o di vetro e i contenitori dei detersivi in un sacchetto a parte un po' più grande del solito. Poi periodicamente vado io a fare lo svuotamento e devo dire con molta calma in modo che chi passa e guarda possa vedere il mio esempio ed emularmi (visto che in Italia si è più bravi ad imitare gli altri che non a prendere serie iniziative).

    Carta e giornali vengono sistemati in un cartone che una volta pieno vado a svuotare.

    Altra differenziata che facciamo in famiglia è quella dei medicinali scaduti e inviterei tutti quanti a farlo.

    Nella mia città però sono spariti i contenitori di lattine e bombolette spray e mancano quelli per la differenziata di prodotti elettrici e metallici.

    Per quanto riguarda l'abitudine dei componenti familiari la puoi ottenere solo con l'esempio; quando eravamo giovani noi non c'era questo esempio eppure adesso abbiamo la responsabilità di farlo.

    Inoltre ho sentito dire che in Sicilia c'é un sistema di smaltimento rifiuti che recupera energia e combustibile senza scorie quindi senza ecoballe (fosse vero!!!)

  • 1 decennio fa

    Io ho i rifiuti 'normali' e l'umido sotto il lavello della cucina, mentre vetro, plastica e carta in garage.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    METTI I CONTENITORI IN UN ANGOLO COMODO E TUTTI VICINI, COSì NON SARà TANTO DURA ABITUARSI A DIVIDERE. IN COMMERCIO POI ESISTONO DEI CONTENITORI APPOSITI. CIAO

  • 1 decennio fa

    ciao, io metto vetro e lattine da una parte, carta e cartone dall'altra, umido (cioè rifiuti organici da soli) e poi tutto il resto insieme... sotto all'acquaio di cucina ho quattro appositi sacchi per dividere il tutto e poi passa la nettezza urbana a ritirare o metto negli appositi cassonetti

    ciao e buona giornata

  • 1 decennio fa

    io ho tutti i contenitori sul balcone...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io ho un secchio per la carta nello studio, quello per i rifiuti "normali" in cucina; poi per bottiglie e lattine: a fine pasto quelle finite le metto accanto alla porte ( o fuori ) così mi ricordo di buttarle

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.