Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteAssistenza sanitariaPronto soccorso · 1 decennio fa

Situazione grave..per favore rispondete!?

Un mio amico ha fatto un incidente stradale, è entrato in coma farmacologico..oltre a un trauma toracico, vi è un trauma cranico con focolai al cervello che col tempo devono riassorbirsi. Inoltre adesso vorrebbero operarlo al femore, perchè dicono che se non viene sottoposto ad un'operazione potrebbe andare in cancrena. mi sapete dire qualcosa?per favore!è possibile?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao sono volontario del 118

    Il coma farmacologico serve per stabilizzare il tuo amico in modo che guarisca in modo lento ma efficace, per i focolai si assorbono con il tempo bisogna vedere anche se il trauma cranico ha portato anche ad un temponamento cranico o ad una commozione celebrale, cmq è una cosa grave ma non per questo a rischio di vita, le operazioni al femore ora sono una cosa giornaliera e non comportano rischi, credo che l'unica cosa da fare è quella di aspettare e sperare. mi spiace davvero tanto, davvero li vedo spesso questi casi gravi e mi si stringe sempre il cuore mi spiace moltissimo. vedrai che le cose andranno per il meglio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non credo che sia per quello che vogliano operare il femore ma, per via del sanguinamento che sicuramente peggiora ulteriormente la situazione generale, se vi è anche solo uno stillicidio costante dovuto alla frattura , l'emoglobina scende con conseguente sofferenza per il suo già precario stato cerebreale, in parole povere , il trauma toracico se non vi sono fratture e/o pneumo/emotorace è il problema minore , per quanto riguarda invece il discorso cerebrale ci vuole tempo prima di sciogliere la prognosi ed è giusto tenerlo sedato, vedrai che tra qualche giorno cominceranno il cosidetto svezzamento per verificare lo stato di coscienza , se respira autonomamente ecc ecc.

    in bocca al lupo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    viene tenuto in coma farmacologico per dare modo al corpo di non soffrire.

    credo che l'intervento al femore possa essere il male minore, in questo caso. l'importante è operare per escludere il rischio di perdere l'arto.

    i familiari vengono informati della prognosi e del suo andamento. se te la senti chiedi loro di entrare, parlagli comunque, lui ti sente

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.