Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

frigorifero e condizionatore...vanno insieme!?!?

nel mio negozio il frigorifero dove tengo le bevande si trova proprio sotto il condizionatore a 70 cm di distanza...vorrei spiegare al mio capo che non è una bella idea,ma per convincerlo mi serve una motivazione "ingegneristica"...voglio dire molto tecnico-scientifica...così non mi può dire niente!chi mi aiuta?

Aggiornamento:

ragzzi!!!!non avete capito!!!però è colpa mia che non ho aggiunto che quel condizionatore riscalda anche...qui fa freddo!è acceso per riscaldare e non per raffreddare!

8 risposte

Classificazione
  • SaveB
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    E perché non è una buona idea?

    Il motore del frigorifero lavorerà di meno, in quando l'aria esterna è più fredda quindi

    1. il freddo viene mantenuto più facilmente all'interno del frigorifero

    2. il circuito di raffreddamento è più efficiente perché lo scambiatore di calore del frigorifero non si surriscalda.

    L'unico effetto negativo può essere il fatto che il flusso di aria del condizionatore passa vicino al frigorifero, che un po' lo riscalda. Ma mi sembra un effetto minore, soprattutto visto che non tutta l'aria passerà attaccata alla serpentina del frigo.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Digli semplicemente che il frigorifero funziona per mantenere una certa bassa temperatura, mentre l'aria che esce dal condizionatore è calda e andrebbe ad alzare la temperatura fuori e dentro il condizionatore che così lavorerà di più, utilizzerà + energia elettrica, consumerà di +, + soldi da pagare nella bolletta!!!...può sembrare una cosa un po' esoterica ma a volte spiegare in parole povere è molto + difficile che usare termini ingegneristici appropriati

  • 1 decennio fa

    Se la pompa di calore( chiamano così i condizionatori quando si usano per riscaldare) butta aria calda direttamente sul frigorifero in effetti non è il massimo perchè l'aria che riscalda l'ambiente sarà di sicuro un po' più calda dell'ambiente stesso ed inoltre essendo aria in moto c'è uno scambio per convezione "forzata" che aumenta il coefficiente di scambio termico(è per quello che si soffia per raffreddare più velocemente le cose calde, ma funziona anche al contrario, si riscaldano anche più velocemente quelle fredde) e questo aumenta il passaggio di calore attraverso le pareti del frigorifero e quindi il motore deve lavorare di più..., allo stesso modo nelle cucine sconsigliano vivamente di mettere frigoriferi troppo vicini al forno e alle piastra dei fornelli.

    In estate invece quando l'aria che esce dal condizionatore è fresca sarà vantaggioso, ma a patto che il frigorifero sia di quelli chiusi.

    Se, come spesso accade nei negozi, non è chiuso ma è di quelli a scaffale o a "gondola" l'aria "mossa" fa uscire l'aria fredda dal frigorifero, quindi anche l'aria fresca non è di nessun aiuto, anzi è "dannosa".

  • 1 decennio fa

    Il condizionatore è una macchina operatrice che trasferisce il calore dal negozio all'ambiente esterno e il calore, a sua volta, ha la cattiva creanza di rientrare dalle porte, dalle finestre e dalle pareti stesse.

    Il frigorifero, analogamente, estrae il calore dal suo interno trasferendolo al negozio.

    Se il negozio fosse un ambiente perfettamente isolato (termicamente) allora la posizione del frigorifero sarebbe del tutto irrilevante.

    Trattandosi di un caso reale, non è possibile fornire una risposta di validità generale. Occorre valutare diverse casistiche:

    a - negozio con finestre e porta d'ingresso sempre aperte e sprovvista di "muro d'aria";

    b - negozio con finestre e porta d'ingresso sempre chiuse e condizionatore sottodimensionato;

    c - negozio con finestre e porta d'ingresso sempre chiuse e condizionatore sovradimensionato;

    d - negozio con finestre e porta d'ingresso sempre chiuse e condizionatore ben dimensionato;

    nel caso "a", per limitare lo scempio energetico che si sta perpetrando in quel negozio, conviene limitare i danni posizionando il frigorifero in prossimità di porta o finestra;

    nel caso "b" tenterete di mantenere fresca quantomeno una piccola zona del negozio, allontanando il frigorifero dal condizionatore;

    nel caso "c" regalerete buona salute al frigorifero tenendolo ben vicino al condizionatore;

    nel caso "d" metterete il frigorifero dove meglio vi aggrada, infischiandovene di noi ingegneri.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    anche per me è irrilevante ai fini pratici

    il frigo sposta calore dal suo interno all'ambiente esterno, quindi il bilancio per il negozio è invariato,

    anzi il frigo usa una certa energia per fare questo lavoro, quindi il calore che manda nell'ambiente esterno è maggiore di quello che prende dall'interno

    il condizionatore usato come riscaldamento pompa il calore dall'esterno e/o ha delle resistenze interne

    quindi scalda lo stesso l'ambiente, e il frigo vicino non interferisce, finchè è su riscaldamento

  • 1 decennio fa

    secondo me la cosa è irrilevante... intanto perchè il flusso d'aria che esce dal condizionatore nn è perpendicolare e per quando uno possa inclinare i flap nn lo sarà mai...

    secondo i frigoriferi sono isolati termicamente e dentro un negozio parliamo di sbalzi di temperatura irrilevanti per un elettrodomestico del genere... a meno che nn si passi da 0 a 50 gradi allora potrei capire che il frigorifero deve lavorare di più...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    allora, antrambi lavorano in questo modo... sfruttano convertono energia elettrica in lavoro da fornire al fluido sottoforma di energia.

    ora, il frigorifero cerca di raffreddare un ambiente che già è più freddo dell'esterno, impedendo contemporaneamente il passaggio di temperatura da quella più alta a quella più bassa.

    il condizionatore lavora allo stesso modo del frigorifero se raffredda, se invece lo si usa come "riscaldatore" cerca di riscaldare un ambiente che già è più caldo dell'esterno.

    conclusione:

    - se il condizionatore finziona da raffreddatore conviene ke si trovi vicino al frigorifero xkè così il frigorifero lavora meno dovendo raffreddare aria già più fredda.

    - se il condizionatore funziona da riscaldatore conviene averlo quanto più distante possibile dal frigo, altrimenti quest'ultimo andrà sotto sforzo.

  • 1 decennio fa

    Condizionatore e frigorifero usano lo stesso principio, in parole povere spostano il calore da una parte ad un altra:. Nel caso del frigo lo tolgono dall' interno e lo disperdono nell' ambiente tramite le serpentine poste dietro . Quindi e' meglio che il condizionatore sia vicino al frigorifero perche' l'aria fredda dissiperà piu' velocemente il calore delle serpentine aumentando il rendimento del sistema.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.