Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaAnimali da compagnia - Altro · 1 decennio fa

Chi di voi è animalista o ama gli animali...?

Se amate gli animali... allora perchè li mangiate?

Questa domanda non è una provocazione, vorrebbe solo aprire un dibattito. E' un Open-Answers: sarebbe gradito che dopo la risposta tornaste a controllare e in caso ribattere.

Vi prego di rispondere tenendo presenti alcune considerazioni:

- gli animali sono dotati come noi di un sistema nervoso in grado di far provare loro emozioni ma anche sofferenza;

- le condizioni imposte negli allevamenti (per non parlare della macellazione) provocano molta sofferenza negli animali. Se non ne siete convinti, visitate questo sito molto utile: http://www.saicosamangi.info ;

- una dieta vegetariana o vegana equilibrate sono sane, non creano carenze di nessun tipo, aiutano a prevenire varie patologie e sono adatte a qualsiasi stadio del ciclo vitale (compresi infanzia, allattamento, ecc.);

- esistono ormai molti alimenti alternativi alla carne anche in fatto di gusto.

Grazie a tutti coloro che vorranno rispondere seriamente.

Aggiornamento:

Per ^Laura^:

"c'è differenza tra animali da fattoria e animali domestici... tu a chi ti affezioni maggiormente?"

Sicuramente mi affeziono maggiormente agli animali che conosco meglio e, data la mia scarsa esperienza, gli animali che conosco meglio sono cani e gatti. Tuttavia il fatto che un animale ci sia simpatico o meno, non può essere una motivazione abbastanza forte per decidere di uccidere gli uni sì e gli altri no.

Inoltre saprai sicuramente come, negli States ad esempio, i maiali (vedi Jorge Clooney ad esempio) vengano tenuti anche come animali da compagnia. Sapevate che un maiale è più intelligente di un cane??

A chi volesse approfondire la conoscenza del comportamento e della capacità di provare emozioni degli animali da fattoria, suggerisco questo libro: "Il maiale che cantava alla luna" di Jeffrey Moussaieff Masson, sottotitolo "Vita emotiva degli animali da fattoria".

Aggiornamento 2:

Per Niceagle e GlamoursLaura: più o meno entrambe avete posto la medesima obiezione sulla catena alimentare.

Che cos'è la catena alimentare? Una catena alimentare è l'insieme dei rapporti tra gli organismi di un ecosistema. Quindi, se noi smettessimo di mangiare carne, cambieremmo semplicemente il posto che occupiamo in questo ecosistema... bisogna considerare poi che il sistema degli allevamenti è un ecosistema un po' artificiale.

Per quanto riguarda il discorso del "diritto del più forte": non è forse vero che ciò che ci contraddistingue proprio come esseri "umani" è la nostra sensibilità e il nostro senso di giustizia nel proteggere il debole dai forti? Non è forse vero che se una persona forte picchiasse una persona portatrice di handicap, noi staremmo immediatamente dalla parte del più debole?!

Aggiornamento 3:

Per BabyRock:

"e adesso rispondi tu seriamente: preferiresti una bistecca vera o vegetale? viene abbastanza ovvio da rispondere : vera. perche' e' naturale, ed e' anke giusto."

Io sono una persona a cui la carne piaceva molto, quindi ti risponderei: <<certamente, la carne è buona>>. Tuttavia ci sono scelte che vanno oltre il nostro senso del gusto. Sei sicura che la vita di un altro essere senziente valga un capriccio del nostro palato?

Tra l'altro inserisco qui per tutti un sito molto bello, ricco di ricette vegane: è la dimostrazione di come si possano ampliare i nostri gusti quando togliamo gli alimenti animali dalla nostra cucina, e di quante varietà di pietanze si possano cucinare.

Il sito è questo: http://www.veganblog.it .

Aggiornamento 4:

Per Blackrose10:

-"io mangio la carne xkè il mio corpo ne ha bisogno in quanto l'uomo è un animale onnivoro e la sua alimentazione comprende sia carne che vegetali.."

Ma onnivoro significa anche che PUO' e non "deve" cibarsi di tutto.

Tra l'altro molte teorie sono concordi su una origine "frugivora" dell'uomo, ecco qui un documento: www.medicinenon.it/ fruttariani.htm (ho messo uno spazio in mezzo se no non scrive tutto il link).

- "queste cose non sono naturali come mangiare la carne"

Che sia o meno naturale, è da dimostrare. Che cosa significa poi, "naturale", in quale contesto, tempo e luogo?

...

Aggiornamento 5:

Per Blackrose10:

- "non è assolutamente vero che la dieta vegetariana non danneggia nell'infanzia"

Anche l'associazione dei medici e dietisti americani e canadesi, ha detto che le diete vegetariane e vegane sono appropiate anche per i bambini.

Qui troverai le foto di bellissimi e sanissimi bambini veg: www.scienzavegetariana.it/ BimbiVEG/ schede_bimbi.html .

-"perchè nessun vegetale contiene gli amminoacidi necessari allo sviluppo"

In realt la soia (e gli alimenti da essa derivati come tofu e seitan) contiene tutti gli amminoacidi essenziali. E' vero invece che gli altri legumi non contengono tutti gli amminoacidi. Tuttavia basta combinare "pasta e fagioli" oppure "riso e piselli", per ottenere un pasto nutrizionalmente completo e con tutti gli amminoacidi.

- "se proprio si vuole farlo bisogna sempre consultare un medico" Anche questo è assolutamente vero... ma questa necessità sorge anche dal fatto che noi non siamo mai stati abituati a mangiare veg e dobbiamo imparare a farlo.

Aggiornamento 6:

Per BlackRose10:

- "coltivare spasmodicamente i terreni li inaridisce è un modo di danneggiare la natura anche quello"

Per consumo di risorse, latte e carne sono indiscutibilmente i "cibi" più dispendiosi, inefficienti e inquinanti che si possano concepire: oltre alla perdita di milioni di ettari di terra coltivabile (che potrebbero essere usati per coltivare vegetali per il consumo diretto degli umani), e oltre all'uso indiscriminato della chimica, vi è la questione dell'enorme consumo d'acqua in un mondo irrimediabilmente assetato, il consumo di energia, il problema dello smaltimento delle deiezioni animali e dei prodotti di scarto, le ripercussioni sul clima, l'erosione del suolo, e la desertificazione di vaste zone.

Leggi se vuoi questo interessante articolo appena pubblicato su Repubblica: www.repubblica.it/ 2008/01/ sezioni/ambiente/ bistecca-terra/ bistecca-terra/ bistecca-terra.html .

Aggiornamento 7:

Per BlackRose10:

- "anche le piante sono esseri viventi"

Innanzitutto, i vegetali non hanno un sistema nervoso, e quindi, anche se sicuramente sono in grado di reagire agli stimoli esterni, non possiamo catalogare queste reazioni come sentimenti.

Se anche così fosse, sarebbe un motivo in più per nutrirsi direttamente di vegetali anziché di cibi animali, perché per "produrre" carne la quantità di vegetali usata è molto maggiore di quella necessaria per il diretto consumo umano.

Una critica del genere fatta a un vegano potrebbe essere presa sul serio solo se provenisse da un fruttariano. Un fruttariano si ciba solo di frutta, e così facendo non causa né morte, né danno alle piante, perché la frutta si stacca dalla pianta in modo naturale. Chi è veramente interessato alla sofferenza delle piante, dovrebbe fare questa scelta.

Aggiornamento 8:

Per mONè:

"non mangiare carne farebbe male, insomma bisogna mangiare per vivere!

Se sapessi che si potrebbe farne a meno eviterei !"

Meno male che vi avevo chiesto di rispondere solo dopo aver letto le considerazioni che avevo postato sopra... vabbeh, fa niente, tanto qui ormai c'è un papiro!!

Allora te lo assicuro io: se ne può fare a meno!! Come dice anche Adelaidemiao, noi vegetariani in Italia siamo circa 6 milioni dagli ultimi sondaggi... come pensi che riusciremmo a vivere se la carne fosse veramente necessaria?!

Se vuoi informarti di più sulla nutrizione, vai a questo sito molto interessante: www.scienzavegetariana.it .

Aggiornamento 9:

Per macchia:

Anch'io, essendo vegana per motivazioni etiche, sono convinta come te che non basti essere veg per mettersi la coscienza a posto. Praticare un consumo critico forse è l'unico mezzo che abbiamo per ora in mano, come consumatori, abbastanza forte per tentare di far cambiare le politiche ambientali e sindacali delle multinazionali.

Personalmente inoltre ho un gran rispetto anche per gli insetti... forse la tua amica è una vegetariana per motivi salutistici e non etici? Non saprei altrimenti come spiegare la sua reazione.

"tutte quelle verdure sono state trattate con insetticidi, anticriptogami"

Certo questo è vero, per ovviare a ciò sarebbe meglio scegliere verdure e frutta biologiche. Tuttavia devi sapere che la scelta vegetariana comporta un minor spreco anche in campo di "vegetali" (o di coltivazioni di vegetali se vogliamo), di acqua, energia e risorse. Infatti la quantità di vegetali necessaria al diretto consumo umano è molto minore di quella per sostentare un animale.

Aggiornamento 10:

Per viviana:

Per darti consigli dovrei conoscere esattamente come si costituiva la tua dieta, giorno per giorno. Hai provato a chiedere consiglio a un dietologo competente?

Sempre sul sito di www.scienzavegetariana.it , potrai porre questa domanda direttamente a medici esperti che ti risponderanno per e-mail. Fai un tentativo... magari loro sapranno darti una spiegazione.

In bocca al lupo!!

Aggiornamento 11:

Per adua:

Ciao bella, tu devi essere molto giovane, cercherò di rispondere a qualcuna delle tue considerazioni.

- "E comunque mi chiedo a cosa serve se i vegetariani hanno scelto di essere cosi se ci sono tante persone non vegetariane."

E' stato calcolato che, mediamente, nella sua vita un vegetariano possa salvare: 1 oca, 1 coniglio, 4 bovini, 18 maiali, 23 agnelli, 28 anatre, 39 tacchini, 1.158 polli, 3.593 molluschi e crostacei e 6.182 pesci . Non mi sembra poco, vero?!

- "E poi è comunque vero che nella carne c'è il ferro che è importante per la salute."

Per quanto riguarda il Fe (ferro): se è vero che il Fe-eme (ovvero quello legato all'emoglobina e il tipo di Fe che quindi si trova esclusivamente nella carne) è MEGLIO assimilabile dal nostro organismo, NON è vero che il Fe non eme non sia assimilabile. Ci sono molti alimenti contenenti Fe e molti altri che ne inibiscono l'assorbimento (per saperne di più vai a http://www.scienzavegetariana.it/nutrizi... ).

Aggiornamento 12:

Per Camilla Ajo:

"mamma mia che palle"

Sì in fondo capisco anch'io che provare interesse o compassione per il prossimo sia un po' palloso... meglio lo shopping, no?!

Aggiornamento 13:

Per hembra_la_galgola:

"a non mangiarli l unico giovamento lo trarrebbero gli altri animali carnivori che volenti o nolenti non possono fare altrimenti,la catena alimentare è questa.chi corre piu veloce vince."

Però ora tu dovresti farmi un favore: mi illumineresti su chi sono i predatori di mucche, maiali o cavalli nel nostro ambiente??? Grazie...

Per quanto riguarda la catena alimentare, avevo già risposto sopra...

Aggiornamento 14:

Per Desde:

1) Io non studio queste cose... però conosco persone che studiano veterinaria, conosco veterinari e in più ho molti allevamenti vicino a casa mia, quindi posso vedere benissimo come trattano gli animali.

Se tu ritieni che stare "attenti alle condizioni di vita di una animale" significhi: rinchiuderli in una stalla, tenere i vitellini legati a una catena, rinchiudere delle galline o delle quaglie in gabbie strettissime (si certo, so che adesso dal 2012 questo per le galline ovaiole lo vogliono vietare ma... staremo a vedere prima) dove le loro zampette si appoggiano su grate in metallo e si piagano, non far mai vedere a dei maiali la luce del sole, ingravidare una mucca continuamente per farle produrre latte, ingozzare delle oche di cibo per fargli spappolare il fegato, eccetera, eccetera ed eccetera... purtroppo. Allora credo che non ci troviamo proprio d'accordo sulla definizione di "benessere animale".

...

Aggiornamento 15:

Per Desde:

1) In più non penso che lo stordimento (fattore tra l'altro che non sempre viene eseguito bene) sia una giustificazione del fatto che comunque si toglie la vita ad un altro essere senziente.

2) La dieta vegetariana o vegana non porta a nessuno scompenso, ne devono essere introdotti vegetali in "quantità enormi" per supplire al nostro fabbisogno.

L'unico elemento di cui una dieta vegana (vegana, NON vegetariana) è carente è la vitamina B12. Tuttavia, una eventuale carenza si svilupperebbe solo dopo anni perchè il nostro organismo contiene "scorte" molto grosse di questo elemento.

Inoltre bisognerebbe considerare che la B12 non è prodotta dagli animali ma dai batteri del suolo: se vivessimo in un mondo più pulito e quindi, se potessimo permetterci di non lavare troppo le verdure, probabilmente nemmeno i vegani avrebbero bisogno di assumere integratori per questa vitamina.

3) Io non so proprio dove hai sentito che la carne conterrebbe il 99% di proteine, perchè è falso.

...

Aggiornamento 16:

Per Desde:

3) Pensa che su 100g: nella carne bovina ci sono 18,8g di proteine, nel seitan (derivato del glutine di frumento) invece ci sono 36,1g di proteine, nell'isolato proteico di soia le proteine arrivano addirittura a 86g, la soia secca ne contiene cmq 36,9g !!

Per quanto riguarda il discorso degli amminoacidi essenziali, avevo già risposto sopra a blackrose. anche per quanto riguarda il ferro, vedi sopra.

Se mi spieghi il discorso della competizione... ti rispondo. Scusa ma non riesco a comprendere cosa intendi.

28 risposte

Classificazione
  • pawaqa
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'uomo non rientra né nella classe degli onnivori, né in quella degli erbivori e tanto meno in quella dei carnivori. Invece presenta tutte le caratteristiche della classe dei frugivori come le scimmie.

    L'intestino umano e' lungo, questo per favorire la digestione di fibbre. I carnivori hanno un intestino corto per favorire lo smaltimento veloce di carne che altrimenti comincerebbe il processo di putrefazione nel corpo. Ci sono molte altre caratteristeche che differenziano l'uomo dai carnivori e onniveri come la conformazione delle mandibile, la dentatura, gli enzimi e l'acidita' dello stomaco, la mano prensile, eccetera ma non voglio dilungarmi troppo.

    Per tutti quelli che dicono che la carne e' parte essenziale dell'alimentazione umana...rispondo che l'industria della carne vi ha fatto il lavaggio del cervello. La carne ed il grasso contenuto nella carne e' causa di tumori e malattie cardio circolatorie...altro che essenziale al benessere.

    Per quanto riguarda amare certi animali e mangiarne altri...

    Queste sono le persone che ucciderebbero chi fa del male ad un cane o un gatto ma non hanno nessun rimorso ad andare a comprare la bistecca dal macellaio come se la mucca avesse meno diritto di vivere di un cane....e non solo questo ma quando vedono filmati che riguardano l'uccisione di animali destinati a pelliccia...piangono...si indignano...ma avete mai visto un video su come l'industria della carne tratta mucche, galline, maiali prima di ucciderli e come questi animali vengono uccisi? Andate su u tube e scrivete...macellazione mucca...poi tornate qua e ne parliamo.

    Blackrose - Come fai a dire che smettendo di mangiare carne non si risolverebbe il problema? Spiegami su quali ragioni si basa la tua affermazione. Grazie.

    Scusa ma non avevo visto quello che avevi scritto sopra riguardo un'alimentazione equilibrata. Un'alimentazione equilibrata e' un'alimentazione che con pochi alimenti ti dia il giusto fabbisogno giornaliero di vitamine, sali minerali, enzimi e proteine. Hai presente quanto devi mangiare per raggiungere questo fabbisogno se segui una dieta onnivora-carnivora? Quanto devi mangiare per ottenere lo stesso fabbisogno con una corretta dieta vegetariana? Meno della meta' di quantita' di cibo. Ecco perche' molta gente che mangia carne deve prendere supplementi vitaminici...perche' il loro stomaco e' talmente pieno dopo la fiorentina che non c'e' spazio per frutta e verdura.

    Se tutti smettessero di comprare la Coca Cola tu pensi che l'industria della Coca Cola continuebbe a produrla? Il tuo ragionamento non sta in piedi.

    Blackrose...continui ad aggrapparti agli specchi. Non sto mettendo in discussione le abitudini alimentari di nessuno, ne tuo ne tanto meno del "mondo" ma se permetti ho qualcosa da dire sull'ipocrisia di certa gente. Reputo piu' onesto uno che mi dice che mangia la carne perche' non gliene frega niente della mucca o del maiale, di uno che dice di non ammazzare neanche l'insetto perche' lo rispetta ma mangia la bistecca perche' fa bene alla salute e perche' e' "naturale". E' stato scientificamente provato e riprovato che l'uomo puo' benissimo vivere senza l'apporto giornaliero di carne ed io come migliaia di altre persone siamo i testimoni viventi di questo. Il tuo e' il tipico sermone della persona che vuole giustificare il fatto di mangiare carne ma vuole anche passare per amante di tutti gli animali. Mia cara...o scegli uno o scegli l'altro. Forse ami gli animali ma fai una selezione degli animali da amare e rispettare e quelli che meritano di meno...Se amassi e rispettassi tutti gli animali non ti entrerebbe neanche nell'anticamera del cervello la scusa "devo" per forza mangiarli...perche' in realta' non lo devi fare e non c'e' nessuna ragione vitale per farlo. Almeno non fare l'ipocrita.

    Fonte/i: Animalista, amante di tutti gli animali e vegetariana...non vegana perche' sporadicamente mangio uova.
  • 1 decennio fa

    perche' sono un branco di ipocrite che considera un animale solo il gatto di casa che fa le fusa,perche' sono pigri che nn vogliono rinunciare alla fettina(che x me e' una cosa fuori dal mondo mangiare un animale) perche' nn vogliono aprire gli occhi,chi dice che ama gli animali mentre li mastica m fa venire la nausea,ammiro molto di piu' un cacciatore,almeno ha le palle x farlo,invece sono un branco di pecore(scusami x il termine di paragone,dato che le pecore sono intelligenti e quei buffoni non sono degni di essere paragonati a loro) che pagano per straziare un animale e poi affermano con fierezza che li amano....sono stata molto dura,ma e' un piccolo grande sfogo dalla rabbia e impotenza di tutti i giorni,mentre scrivo milioni di animali vengono uccisi per essere masticati da loro,mi sento impotente e frustrata...

    mamma mia cosa leggo...e' nella nostra natura mangiarli???o santo cielo...e' nella natura anche fumare e bere allora?lo facciamo,ma cio' non vuol dire che e' nella nostra natura o che faccia bene,l'esistenza SANA di MILIONI di vegetariani e vegani al mondo ne e' la prova,o siamo forse zombie?

    blackros...tesoro,a scuola ci sono andata,magari anche piu' di te,sn diplomata come alimentazionarista tra l'altro,e mi sa tanto che quella che non andava a scuola sei tu,oppure sei proprio cieca,guarda il nostro corpo o quello di un orso,tu sembra che abbiamo lo stesso corpo,non lo dico io,lo dice L'ANATOMIA!!non siamo onnivori,ma frugivori,tutti i cadaveri che t mangi ti hanno marcito il cervello

    blackros io mangio tante proteine,o meglio,mangio le proteine giuste per il mio corpo,mi inacidisco quando mi trovo a discutere con persone che parlano per stereotipi e non per fatti scientificamente dimostrati,perche' se parlassi con il bambino di 8 anni figlio del vicino di casa ci sarebbe la stessa discussione piena di stereotipi sentiti dai genitori,se tu ti informi prima di dire baggianate io sono qui pronta a parlare e discutere con il sorriso,ma se vieni a dirmi che se fossimo tutti vegetariani il terreno sarebbe troppo fruttato,che dici che siamo onnivori..bhe,davvero un dialogo non puo' esistere

    blackros io nn ho detto che hai parlato con i tuoi genitori,ho detto solo che parli impastata di stereotipi,ovvio che la terra non puo' essere coltivata all'infinito,e infatti si e' trovato una soluzione ben mille anni fa,si chiama rotazione triennale,mai sentito parlare di maggese?ecco,se nn lo sai dagli uno sguardo,se lo sai..pensaci!!!

    mone'...se esistesse un modo per non mangiarla non lo farei...bisogna mangiar la carne per vivere...quindi mi stai dicendo che io (come i restanti 6 milioni di italiani) ti scriviamo dall'oltretomba?o che comunque abbiamo un piede nella fossa...se sapessi,anche tutta la gente famosa che c'e' vegana e vegetariana...questo dimostra che non sai quello che dici,quando argomenterai le tue tesi con dato obbiettivi,e non tue fantasie,un dialogo sara' piu' semplice...adesso vorrei che mi rispondessi ad una domanda...che cosa e' l'amore?

  • ale
    Lv 5
    1 decennio fa

    bravissima icetrap 84 !!

    come veg. non posso che complimentarmi per il dibattito aperto: ciò che serve in Italia è maggiore informazione..

    ciaoo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io sn un animalista convinta e anche socio junior(ho 10 anni)WWF e LAV.

    e sn anche vegetariana!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Welsh
    Lv 6
    1 decennio fa

    Sono animalista e anche vegetariana quindi non li mangio per una questione di etica.

    Non condanno però chi li mangia: ognuno è libero di fare quello che vuole e soprattutto ci sono persone (come i malati di leucemia) che hanno per forza bisogno di mangiare prodotti animali quindi prima di puntare il dito contro chi li mangia ci penso due volte.

  • 1 decennio fa

    Si può rinunciare alla carne , sebbene sia sempre utile stare attenti a seconda delle proprie necessità...e quindi inizialmente chiedere ad un medico nutrizionista come esattamente equilibrare i pasti seguendo la dieta vegetariana o vegana. Io da bimba nascondevo la carne sotto al ripiano del tavolo per ar credere che l'avessi mangiata, non mi piaceva soprattutto vedere alcune parti ...quindi di conseguenza nemmeno mangiarle...ma mangio carne , non spesso, ma non potendo escluderla completamente (poichè non posso mangiare legumi se non raramente )e quindi....cerco di usare per quanto possibile il buon senso...un abbraccio

    Tina

  • Anonimo
    1 decennio fa

    I TG ci sensibilizzano alla crudeltà dell' uomo verso i suoi simili nelle guerre , negli attentati terroristici , nei fatti di cronaca nera , nelle carestie .

    Se pensi che ci sono neonati che vengono gettati nei cassonetti , per uno che se ne trova chissà quanti vengono maciullati.

    quella verso gli animali è una crudeltà di serie b.

    I genetisti dovrebbero trovare il gene della crudeltà e toglierlo dal DNA dell'uomo , sarei troppo ottimista a credere che si arrivi alla completa consapevolezza che rimuova da sola la crudeltà dal cuore degli uomini.

    Mi sento simpatizzante dei vegetariani anche se non lo sono magari un giorno lo diventerò , comunque il mio credo mi impone la moderazione in tutto.

    Ammiro la figura di S. Francesco d' Assisi che sosteneva che negli orti ci doveva essere un angolo dove anche le ortiche potevano crescere .

    Penso che fino a quando vedremo gli animali carnivori mangiare le pecore , sbranandole vive molti avranno un alibi.

    La cosa che so è che se dovessi procacciarmi il cibo da sola non avrei il cuore di togliere un uovo dal nido e avrei il terrore di mungere una mucca.

  • 1 decennio fa

    Ciao! Se dipendesse da me la sorte degli animali, il mondo sarebbe vegetariano in quanto non avrei mai il coraggio di ucciderne uno.

    Non sono vegetariana, e vi prego di non odiarmi ma di rispettare le mie decisioni come io faccio con voi, ma non mangio cacciagione e selvaggina.

    Purtroppo non possiamo neanche vietare la caccia per la quale se non sbaglio è stato fatto anche un referendum che ha dato ragione ai cacciatori: per queste persone la caccia è uno sport, per noi omicidio.

    A proposito il famoso "fois gras" (fuà grà) il fegato grasso che tutti ritengono cibo degli dei, lo sapete che per far ingrassare le oche e di conseguenza il loro fegato, le chiudono in piccole gabbie, gli inchiodano (senza scherzi!) i piedi al suolo e le riempiono di cibo fino a che non stanno più nella gabbia????

    Non so che dire....

  • 1 decennio fa

    mangiare carne o non mangiarla? io la mangio , ma con moderazione

    io adoro gli animali e per questo li rispetto, non abuso di carne,non la spreco, ne mangio una quantità minima, giusto per avere un'alimentazione completa,ma quando la compro scelgo carne di provenienza lecita, scelgo allevamenti non intensivi, ma nel pieno rispetto dell'animale stesso.

    mangio solo verdura e frutta di stagione,ed esclusivamente biologica,.......nel mio piccolo faccio delle scelte che reputo indispensabili,cerco di boicottare tutti gli allevamenti intensivi, sono una consumatrice attenta, ma questo non vale solo sulla carne, ma su tutto, dal detersivo dei piatti che deve essere biodegradabile, alla carta che deve essere reciclata,scelgo prodotti che hanno la confezione reciclabile, e così via

    ultimamente ho fatto una discussione con un'amica vegetariana, eravamo al supermercato, c'erano molte verdure in offerta, lei (che mangia solo verdura) ha riempito il carrello e si è molto offesa quando io gli ho fatto notare che tutte quelle verdure sono state trattate con insetticidi, anticriptogami.....e gli ho detto ,si tu non mangi carne perchè dici di amare gli animali, ma lo sai che solo per produrre quella verdura"perfetta" qualcuno ha ha distrutto un'ecosistema? lo sai cosa mi ha risposto, chissenefrega degli insetti.......

    questa cosa mi fanno rabbrividire, prima si fanno discorsi sugli animali e il loro rispetto e poi cadono in queste piccole cose....peccato che l'uso degli insetticidi oltre colpire tutti gli insetti , indirettamente colpiscono uccellini, piccoli mammiferi,inquinano le acque, il mare i pesci,...

    ogni scelta porta una conseguenza,

    io non voglio accusare nessuno, perchè ognuno fà quello che può, ma penso che se ami gli animali e li rispetti non basta essere vegetariani o vegani per sentirsi in pace con se stessi, bisogna fare altre scelte , non solo non mangiare carne e i suoi derivati, ma essere consapevoli di tutto....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    infatti io mangio molta meno carne rispetto ad una volta.. inizia a farmi un pò senso, m'immagino di mangiare un cadavere. Riesco solo a mangiare la carne bianca e gli affettati.. la carne rossa mi fa impressione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.