Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

Aiuto bonsai?

Salve, mi hanno regalato un bonsai, mia madre ha buttato il talloncino col nome quindi non so a che specie appartenga...voglio informazioni su come trattarlo al meglio, chi mi aiuta?

tempo fa un mio prof. mi disse che per i bonsai si tagliano i nuovi ramoscelli per non far crescere le radici e tenerlo sempre delle stesse dimensioni (però potrei anche ricordare male...), poi mi hanno detto che per innaffiarlo devo immergere per dici minuti il vaso col terreno nell'acqua e poi tirarlo fuori...chi mi dice se sono esatte queste cose e mi da anche qualch altro consiglio?

7 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    Il bonsai è un'arte che presuppone la profonda conoscenza della fisiologia vegetale che varia da pianta a pianta, per cui è fondamentale sapere di che specie è. I ramoscelli nuovi si tagliano se non servono alla figura che si vuole ottenere, altrimenti si lasciano crescere; per far vivere la pianta in un vaso piccolo le radici si tagliano al rinvaso. Per innaffiarlo puoi farlo anche dall'alto, meglio se due volte nell'arco di 10 minuti per essere sicuri di bagnare tutta la terra. In genere il terriccio di bonsai preconfezionati è pessimo, per cui se vuoi che ti duri tieni in considerazione l'idea di fare un rinvaso a primavera, anche solo per cambiare terra, mettendolo in un vaso più grande. Altri consigli: compra un libro serio, usa il web, cerca un forum sull'argomento, ecc ecc...in definitiva cerca più che puoi informazioni...non finiscono mai!

  • 1 decennio fa

    calalo tre volte dentro un secchi pieno d'acqua con tuuto il vaso lo tieni 10minuti e lo tiri fuori c'è un prodotto proteico v'à dato una volta alla settimana devi comprarlo al vivaio non tenerlo ne al caldo ne all freddo ma verso i 13/14gradi

  • sara
    Lv 4
    1 decennio fa

    dovresti anke vaporizzarlo con uno spruzzino d'acqua e oltre a potare i ramoscelli che diventano troppo lunghi devi trovagli un posto e spostarlo il meno possibile

  • 1 decennio fa

    non so cosa dirri mi dispiace prova cercare su internet

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    allora

    La potatura

    La distribuzione dei rami deve essere densa, ma ben equilibrata. A volte è opportuno togliere i germogli che crescono con eccessivo vigore per consolidare altri alla base; altre volte sono necessarie delle vere e proprie potature. In questo caso è necessario fare attenzione alle sezioni dei tagli che devono sempre risultare molto nette, concave e lisce.

    Si consiglia di proteggere con un buon mastice cicatrizzante.

    Le cicatrici evidenti, quando sono ben riuscite, contribuiscono ad aumentare la bellezza e il valore del bonsai.

    La luce

    La luce è indispensabile ai bonsai, come a tutte le piante.

    Le specie da interno vanno collocate vicino ad una finestra luminosa, ma mai al sole diretto. Con la luce artificiale, accesa per almeno 12 - 16 ore al giorno, il bonsai può vivere bene anche negli ambienti senza luce naturale.

    La temperatura

    L'eccesso di calore può essere fatale al bonsai. Le specie tropicali necessitano di temperature costanti tutto l'anno con valori compresi tra i 18° e i 24°.

    Le subtropicali amano le medesime temperature d'estate per poi scendere intorno ai 10°-12° durante l'inverno.

    Per tutte le specie è opportuno che la temperatura si abbassi di 5°-7° durante la notte. Se questo balzo non si verifica normalmente, si consiglia di spostare le piante in altro ambiente nelle ore notturne.

    L'umidità

    Il grado igrometrico dell'ambiente deve oscillare fra il 40% e il 50%. Un'umidità relativa più bassa determinerebbe una traspirazione superiore rispetto all'acqua che le radici sono in grado di assorbire.

    Sono consigliate le nebulizzazioni e le doccie (dentro un catino o nella vasca da bagno) ogni 2-3 settimane.

    Si consiglia anche di spruzzare un buon antitraspirante sulle foglie e di collocare il vaso in un vassoio colmo di argilla espansa bagnata.

    L'annaffiatura

    L'annaffiatura deve essere regolata in base al tipo di pianta.

    Si consiglia di non lasciare essiccare troppo il substrato, ponendo però molta attenzione alle annaffiature eccessive.

    L'acqua deve essere a temperatura ambiente, meglio se preventivamente bollita per diminuire la durezza ed eliminare l'eventuale presenza di cloro.

    quindi non va immerso

    La concimazione

    A causa della ridotta dimensione del substrato, è fondamentale una costante e corretta concimazione.

    L'alta precisione del dosaggio è però d'obbligo per proteggersi dagli errori (carenze o eccessi) che potrebbero risultare molto dannosi.

    Si raccomanda più che mai la "regola" del "poco e spesso" con maggiore frequenza nelle fasi di crescita.

    Nessuna concimazione deve essere fatta poco prima e durante la fioritura e nel periodo di quiescenza delle specie subtropicali.

    È bene inumidire il substrato prima della concimazione.

    Il rinvaso

    Il rinvaso è opportuno tutti gli anni per le piante giovani e ogni 3-4 anni per i bonsai di forma consolidata. L'operazione va fatta in primavera impiegando un terriccio specifico per bonsai.

    La pianta va tenuta all'ombra e non deve essere concimata fino a quando non dimostri di aver ben attecchito, con l'emissione di nuovi germogli.

    Si consiglia anche di ridurre la traspirazione spruzzando sulle foglie un buon antitraspirante.

    ecco questo è tutto cio da sapere.ciao in bocca al lupo.

  • 1 decennio fa

    allora ogni giorno devi vaporizzarle con acqua deionizzata o piovana..... poi devi concimare la pianta con concimi specifici.......... per l'irrigazione varia a seconda della specie ... è un po difficile aiutarti senza questa info.... cmq ogni 3 anni circa devi togliere la pianta dal vaso tagliare un po le radici .... ogni anno o 6 mesi dipende dal tipo di pianta devi totare per mentenere la forma del bonsai............ti consiglio di prendere dei libri in libreria ti aiuteranno e poi costano poco..... cmq ti conviene prima informarti che specie è la tua pianta bonsai.... prova ad andare in una serra oppura prova aguardare per internet o su dei libri....

  • 1 decennio fa

    non me ne intendo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.