Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereMangiare e bere - Altro · 1 decennio fa

non sono capace a usare il mattarello.......?

Vi sembrerà strano ma ancora non sono pratica nell'usare il mattarello e se la pasta della pizza non è ben omogenea e lievitata mi si attacca al mattarello, stendo un pò di farina sotto... è sbagliato??? insomma sembra che imparare a fare una pizza sia un qualcosa da laurea!.... come si fa ad avere subito una pasta ben stesa senza fatica???

E quante ore di lievitazione ci vogliono dopo un buon impasto?

x me due ore sono sufficienti, altri dicono tre, altri dicono che dopo 2 ore ci vuole di reimpastare e rimettere a riposare...

ognuno fa la pizza secondo un principio diverso... insomma come si fa??? Io sono riuscita a fare qualcosa di mangiabile, ma non è venuta come la voglio io!!!! Odio le pizze sottili dove poi i condimenti vanno qui e li, sono riuscita a legarli, però sembra troppo secca... e spessa... un aiutino dagli esperti?

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'acqua che usi per impastare mettila tiepida e sciogli dentro il lievito di birra con un cucchiaino di zucchero, poi la agggiungi alla farina e al sale e fai in modo che sia più umida che secca e aggiungi piano piano altra farina fino a che non la sentirla elastica.

    Falla riposare fino a quando almeno non raddoppia!

    Il tempo è relativo e dipende dalle condizioni metereologiche!

    Poi fai una pallina, stendila un pò con le mani e passa il mattarello infarinato (non aver paura di infarinare troppo).

    Nella teglia metti l'olio di semi che la rende più croccante e cospargi anche il fondo della teglia con un pò di sale (da gusto)...

    Dopo che l'hai stesa nella teglia puoi lasciarla riposare ancora una decina di minuti così viene più alta!

    Poi la condisci e inforni!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Io sciolgo una bustina di lievito naturale (puoi usare anche quello di birra in cubetti) in una tazza e mezzo circa di acqua appena tiepida in cui ho sciolto una puntina di zucchero (aiuta la lievitazione).

    Mescolo molto bene il tutto, verso in una grande insalatiera e aggiungo farina girando velocemente con un mestolo di legno.

    Per la quantità di farina devi regolarti ad occhio, aggiungine finchè riesci a girare con il mestolo.

    Poi infarina abbondantemente il piano da lavoro (va benissimo il marmo ma va anche bene la classica "spianatoia" di legno).

    Togli l'impasto dall'insalatiera e dopo averlo abbondantemente infarinato, continua a lavorarlo con le mani aggiungendo ancora farina se "appiccica". Quando ti sembra omogeneo ma ancora morbido, fanne una palla, rimettila nell'insalatiera, copri con un panno bagnato e ben strizzato e poni il tutto in un posto riparato (cioè non vicino allo spiffero di una finestra! ma magari accanto, non sopra, ad un termosifone).

    Lascia lievitare 1 ora e mezzo /2 ore.

    Togli l'impasto dall'insalatiera (sarà di nuovo un po' appiccicoso) non impastarlo di nuovo ma rigiralo nella farina, fai cadere quella in eccesso e sul solito piano da lavoro inizia a stenderlo o con il mattarello o anche con le mani se preferisci. Devi solo allargarlo facendolo diventare un disco spesso. A questo punto mettilo nella teglia leggermente oliata (olio d'oliva!).

    Ora continua ad allargarlo e distenderlo partendo dal centro verso la periferia fino a che avrai ricoperto tutta la superficie della teglia. Se ti sembra troppo spessa togline un pezzo e distendi ulteriormente il resto.

    Se invece vuoi provare a lavorare di mattarello devi usare molta farina. Spolverizzala sopra la pasta, distendila con il mattarello cercando di dargli la forma della teglia, spolverizzala ancora, rivesti di farina anche il mattarello, arrotolaci intorno la pasta e rigirala sul piano, spolverizzala ancora e cosi via fino a raggiungere lo spessore che desideri. Spolverizza il tutto un'ultima volta, arrotola la sfoglia di pasta sul mattarello e rigirala sulla teglia (le prime volte non è facilissimo).

    Ora se possibile prima di aggiungere il condimento e cuocerla fai riposare l'impasto disteso ancora un po' (15/30 minuti) mettendolo nel forno SPENTO!

    La pasta finirà di lievitare e potrai infine condirla a tuo piacimento e finalmente cuocerla.

    Buon appetito!

    P.S.: per essere un po' più precisi l'acqua che uso è circa 350 ml e dovrebbe "raccogliere" circa 500 gr di farina (ti devi regolare con la consistenza dell'impasto). Il tutto per 4 persone di buon appetito!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    neanche a me per fare la pizza io sono molto esperta per tirarlo in testa quello si, sisi..ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    5 anni fa

    Compra un mattarello regorabile come questo http://goo.gl/5vvhQv

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    appiattiscila con le mani e poix stenderla usa l'olio

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    prima d stenderla con il mattarello modellala e appiattiscila con le mani! ok? ciauu BACIO

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Dopo questa posso tranquillamente andare a dormire.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.