Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 1 decennio fa

pesci rossi...help me?

premettendo che in una boccia tengo un pesce rosso(da tempo diventato bianco) ke a parte questo sbiancamento non ha mai dato segnali strani seppur più volte traumatizzato poichè spesso e volentieri è saltellato fuori dalla boccia rischiando l'asfissia. oggi all'improvviso mi sono accorto della presenza sui bordi della boccia di vetro di numerosissime "palline" biancastre e durette. non so se sia maschio o femmina, ma è solo da più di un anno e mezzo. ora mi chiedo e mi domando...che sono? me ne devo sbarazzare o gliele lascio? grazie anticipatamente. al più competente 10 punti :)

ciao

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    è l'occasione buona per comprargli un acquario quadrato di una 30 litri con filtro un fondo di ghiano e de mangime decente magari quello sera goldy color che ridà il colore perso negli anni, te ne sarà eternamente grato guarda ti lascio i miei consigli sui pesci rossi ciao leggi leggi

    SE SI OSSERVANO QUESTI ACCORGIMENTI I NOSTRI CARASSIUS AURATUS (PESCI ROSSI) VIVONO ANCHE OLTRE 15 ANNI

    1) ACQUA:

    Biocondizionata ossia mettere il biocondizionatore nell’acqua nuova che annulla gli effetti nocivi del cloro e lega i metalli pesanti ed allo stesso tempo rinforza la mucosa dei pesci rossi, rinforzandoli contro micosi e batteriosi.

    Valori ideali per acqua pesci rossi PH =7/7,5; dgh 8/18; KH 6/14; NO3 meno di 20

    Temperatura ideale 24 gradi C. cambi acqua settimanali del 15%.acqua che va portata alla stessa temperatura di quella da cambiare (importante!);

    2) Vasca:

    Acquario quadrato calcolando 20 litri per ogni pesce rosso e 30 litri per le varietà shubunkin e cometa sarasa, arredamento minimo, non mettere rocce aguzze e spigoli vivi tipo radici acuminate potrebbero rovinosamente ferire i nostri pesci rossi “non campioni di nuoto acrobatico” le piante possono tranquillamente non esserci (essendo pesci litofagi se le mangiano tranne l’echinodorus e la vallisneria con foglie coriacee) Sostituirle con un areatore per fornire ossigeno che i pesci rossi adorano anche farsi trasportare dal flusso delle bollicine.

    3) FILTRO:

    Interno a vari scomparti, quello ideale è così: “”entrata acqua – sera biofibre -spugna - lana di perlon – buona dose di cannolicchi – eventualmente carbone in sacchetti – POMPA 400 L/H X 100 LITRI DI ACQUA - uscita acqua

    4) ACCORGIMENTI VARI:

    mai da soli i pesci rossi essendo particolarmente socievoli amano stare in branchetti di 5 o 6 esemplari, e soffrono la solitudine, si consiglia di non metterli insieme a pesci tropicali per svariati motivi tipo i valori dell’acqua e perché sono degli impiccioni socievoli.

    Sifonare spesso il fondo, i pesci "rossi" producono tanti escrementi e siccome di notte dormono posandosi sul fondo vanno soggetti a patologie se non adeguatamente pulito il ghiaino che deve essere policromo di fiume, arrotondato di granulometria media 3/5 millimetri altrimenti quando lo aspirano (è una loro caratteristica) si potrebbero ferire la bocca;

    cibo 2 volte al giorno di tipo scaglie e granulare (marca SERA, TETRA, JBL, ASKOLL) e 2 volte la settimana integrare con pezzetti di zucchine cotte e pisellini schiacciati tra le dita, sbucciati e la poltiglina data al pesce a motivazione di ciò devi sapere che hanno gli organi interni ravvicinati e sono soggetti a diverse costipazioni e a infezioni alla vescica natatoria, prevenirle dandogli il cibo a pezzetti vegetale (pisellini, mais, carotine, zucchina cotta in pezzetti, tutto sarebbe ottimo spezzettarlo e frullarlo con la buccia lavata accuratamente e la poltiglina data al pesce..

    COMPATIBILITA’:

    Raggrupparli in varietà similari per ottimizzare l’allevamento:

    a) Testa di leone (lion head), chiccho di riso (pearl scale), ranchu (eggs fish)

    b) Shubunkin, cometa sarasa, pesce rosso normale, veiltail

    c) Blackmoore, orifiamma, oranda calico, ryukin, telescopici…

    Se si osservano le prescrizioni di cui sopra probabilmente avrai la soddisfazione di vedere persino dei piccoli nati…… per altre domande email ciao

    Fonte/i: estratto dal mio vademecum personale di come allevare il pesce rosso
  • 1 decennio fa

    antonio, ma perchè negli ultimi post che ho letto rispondi a casaccio cose che non c'entrano nulla con la domanda... se uno parla per dire cazzate fa più bella figura a star zitto...

  • 1 decennio fa

    se è femmina può benissimo essere che siano uova... ma secondo me puoi toglierle pure, xkè tanto se non fecondate non diventeranno mai pesci.... per non rischiare...toglile...

  • 1 decennio fa

    premettendo ke antonio ti ha fatto un copia incolla di questa malattia da questo link,,,leggi x vedere se dico la verita',,,

    http://www.acquaportal.it/Articoli/Dolce/MalattieA...

    se riconosci davvero ke e'pieno di questi puntini dovresti metterlo in una vasketta di almeno 20 lt possibilmente cn coperkio e comprare un areatoe,inserire la sua cura ke e'sera costawert e fargliela x 3 giorni,,,,cmq se e'maskio lo riconosci solo nel periodo riproduttivo cioe'giugno luglio xke'sulle brankie gli si formano dei puntini bianki,,,,,ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.