Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

La guerra dei Fratelli dell'Oscurita' e dei Fratelli della Luce?

e' una leggenda, secondo voi? Angie

Aggiornamento:

Ah..prima che iniziate a lanciare i vostri dardi scientifici, non e' una cosa che mi sono inventata io!

la sto leggendo nella VI tavola di Enoch....

http://www.mistic.it/thoth/tavola-sei.htm

Aggiornamento 2:

Non c'entra niente..ma non e' bellissimo l'avatar che ho ora? Angie

Aggiornamento 3:

Cmq...io penso sia vero!

Aggiornamento 4:

Kia....Enoch non era tipo da raccontare storielle...

Aggiornamento 5:

Fottuta..ho messo il link in cui puoi leggere la sesta tavola! ;-) Ah..grazie di essere intervenuta...mi hai aperto gli occhi su una cosa! Smackkkkkkk..angie

Aggiornamento 6:

Kia...c'e'chi crede che Gesu' e' un Dio, perche' ridere di chi crede che e' esistito prima di lui un sacerdote illuminato? Non capisco...non e' un credere per fede cmq?

Aggiornamento 7:

Aggiungo una cosa...io che sto seguendo la strada di Toth...beh...ho incontrato nel mio cammino chi si diceva servire la Luce , ma sapevo benissimo cosi' non era! Mi rivolgo soprattutto a chi sta seguendo un percorso iniziatico come me...anche per voi e' stato cosi'? ;-) Angie

Aggiornamento 8:

lo leggero' Ciccio....sono un po' voltata, e poi il lato B e' un davanti, guardato da un punto di vista differente! ;-9 Dai..ammettilo che e' bellissimo! ;-9

9 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    E' un mito che si trova in tanti contesti quello della battaglia tra la Luce e le Tenebre, anche in Guerre Stellari ritorna lo stesso "tema".

    Se ti avventuri a leggere testi di un certo tipo di "esoterismo" ti imbatterai spesso in storie di questo tipo che spesso confondono solo le idee ... dato che alla fine propongono a soluzione un "rituale" che ti spaventa di più della storiella in sè (che è simile sia a Guerre Stellari che al Signore degli Anelli).

    Fossi in te mi affiderei a letture più consistenti che non ad una pagina web.

    In definitiva ciò di cui parlano questi "miti" è la tendenza umana a scivolare nell'incoscienza (che simbolicamente viene definita "oscurità" o "tenebre").

    L'incoscienza è altrimenti definita "ignoranza" - e nel "testo" viene detto che è la "conoscenza" che alla fine risulta salvifica.

    Il problema di questi siti è che affascinano per i toni usati e alla fine mettono "paura" se una persona è in quel momento particolarmente impressionabile ... se ci ragioni sopra capisci che sarebbe assurdo mettersi a "sondare" il proprio animo per vedere se si è attaccati da dei "fratelli oscuri" e fare di punto in bianco le invocazioni proposte.

    La soluzione finale è una sorta di rituale che ricorda le pratiche della magia cerimoniale ... ma ... che ne sai dei "nomi" riportati nel sito? Che senso avrebbe eseguire una cosa del genere? ...

    Secondo me non devi lasciarti impressionare da storie di questo tipo, altrimenti rischi di cadere in un pensiero superstizioso.

    Sinceramente: a me non va di leggere tutto il materiale proposto da quel sito per verificare l'attendibilità di ciò che è vi è scritto - da una lettura veloce della pagina, il "succo" sembra essere un invito alla non-passività - sembra alludere allo sforzo individuale verso la cosiddetta "Luce".

    Ora, questo concetto è presente in tutte le cosiddette "vie" iniziatiche, o di conoscenza, o di realizzazione ... o di illuminazione che dir si voglia.

    Anche le meditazioni orientali, anche se in apparenza "passive" in quanto parlano di "abbandono" o di rilassamento in realtà richiedono un *impegno* ... occorre uno sforzo e una applicazione costante.

    .... e sono tese a sviluppare la Consapevolezza.

    In occidente al posto del termine "consapevolezza" si usa il termine "Luce".

    L'invito dei tanti testi (più o meno corretti o riscribacchiati) ma che rimandano al messaggio iniziatico occidentale è quello di uscire dall'ignoranza=tenebre=oscurità e di cercare la "luce".

    Se leggi un testo orientale troverai riferimenti all'attenzione, al restare "desti", consapevoli.

    Alla fine della partita tutti parlano della medesima cosa: rendere "conscio" ciò che è "inconscio".

    Restare legati all'inconscio è come restare nelle "tenebre" ... non si diventa "padroni", ma si resta "schiavi" di una cosa "illusoria".

    Ma ... MA, non bisogna spaventarsi di fronte a questi linguaggi "simbolici" ... altrimenti si aprono le porte del "fanatismo", della superstizione ... ovvero di tutto ciò che porta lontanissimo dalla Consapevolezza.

    Porta lontano perchè il pensare in modo esasperato in termini di bene-male ti confina in una realtà "duale" ... e all'identificazione di te stessa in quella "dualità".

    ... e tutte le "vie" di conoscenza dicono che la "dualità" è illusoria ... è il pensiero duale che fa "cadere" Adamo dall'Eden ... la "conoscenza del Bene e del Male".

    Le "vie" verso la Luce (o la Consapevolezza) sono verso la loro trascendenza, che passa per la riunificazione degli "opposti", non all'esasperazione del "conflitto".

    Il "peccato" è nell'inconsapevolezza, nell'identificazione con il pensiero duale, quello che Osho definisce "mente".

    Ciao

    PS: si potrebbe dire che quando si "medita" si è tra i "Fratelli della Luce", quando si rimanda la meditazione per motivi futili si entra in comunione con i "Fratelli dell'Oscurità" ... ma presumo tu possa intendere da sola che sarebbe assurdo iniziare a meditare per "paura" ...

    Basta che sostituisci i termini Fratelli della Luce/Oscurità con Dio e Satana e sei già al punto di partenza: il "diabolon" è ciò che "divide" che separa ... il "symbolon" è ciò che ri-unisce, ciò che ti porta verso la Luce (o la Consapevolezza) è la Re-Ligione la religiosità intesa come riunione, una riunione che deve avvenire al tuo interno, ... non in una "fantasiosa" battaglia *esterna* con dei "supposti" operatori del "male".

    Spero di aver detto qualcosa di utile - di nuovo, ciao.

    Fonte/i: PPS: ritengo sia una "trappola" cominciare a pensare che ... il Fratello Oscuro possa essere il nostro vicino di casa ... ritengo più utile considerarlo una "paura" interiore da dissolvere alla "luce" della Consapevolezza (Conoscenza del Sè). Spero di essermi spiegato.
  • ?
    Lv 7
    1 decennio fa

    Un bel racconto è "il guerriero della luce" di Paolo Coelho.

    (Per restare nel tema).....da leggere.

    Saluti.

    PS. Per l'avatar: non si danno mai le spalle alla platea.

    __________________

    Non lo saprai mai..............

  • 1 decennio fa

    Nella mitologia, sia occidentale sia orientale, si identificano negli angeli caduti i Re provenienti dal cielo che governarono l’umanità nei primi albori. L’Egitto e la Mesopotamia contemplano proprio "re divini" scesi dal cielo per governare la Terra nel così detto "primo tempo".

    Il rotolo "1 Q M", ove 1Q sta per Qumran Prima grotta e M per Milhamah, cioè Guerra, è un testo poco conosciuto chiamato "la guerra dei Figli della Luce contro i Figli delle Tenebre", noto come "Regola della Guerra". Si compone di 19 righe, di cui l'ultima mutilata, diviso in cinque sezioni, acquistato dall'Università Ebraica nel 1947. I membri del gruppo detti "Figli della Luce" rappresentano le forze del Bene e lotteranno contro i "Figli delle Tenebre", che comprendono i pagani chiamati Futili; essi sono sia gli scellerati, sia gli Ebrei che non hanno aderito alla Comunità. Nella battaglia i figli della Luce vinceranno tre volte e tre volte perderanno. La settima volta interverrà Dio che darà la vittoria ai figli della luce. Il testo è importante per la sua terminologia militare sconosciuta prima della scoperta del rotolo. La datazione difficile è fra il 110 e il 70 a.C.

    Esiste anche un 4 Q 385-390 Deutero Ezechiele con frammenti della "regola della Guerra", documento di Damasco, pubblicato solo in parte. Vi è in merito anche uno scritto esoterico scritto da destra a sinistra, ma con lettere orientate da sinistra a destra; inoltre un altro testo con caratteri mistico gnostici è stato accostato a quella letteratura mistica ebraica che va sotto il nome di Merkabah, cioè il nome del "carro celeste di Ezechiele".

    La guerra del cielo la troviamo anche del Rig Veda ove emergono gli Asura, figli del primo Soffio Creatore, identificati con gli angeli Caduti della Chiesa Cristiana. Gli asura erano parte dello Spirito Supremo, alleati di Soma e degradati a potenze avverse o Demoni. Fra di loro gli Ushana, cioè la "legione del Pianeta Venere" (lucifero per i cattolici); i Danava e i Daitya, i demoni e i giganti della Bibbia, progenie dei figli di Dio e delle figlie degli uomini. Vi erano i Naga, sarpa o serpenti, ovvero i Serafini - Sarapa e uguale a fuoco ardente - e ritroviamo il fuoco di Enoch.

    Abbiamo il drago volante che lotta; Ariman che si circonda di fuoco cercando di conquistare i cieli, ma Ahura Mazda scende "dal cielo solido dove dimora" e interviene in aiuto dei "cieli che ruotano". In tal modo i sette Saravah con le loro stelle combattono e vincono Ariman che precipita nella valle del Dolore.

    Molte le versioni della Battaglia del Cielo, ma i Deva (gli Dèi) risulteranno vincitori sugli Asura ( i titani nemici degli Dèi) e si assicureranno un settore del cielo, guidati dal Dio Indra alla testa di un esercito personale formato dai Marut che venivano raffigurati con lampi e tuoni.

    Indra, l'uccisore dell'Asura Vrita, era il Signore degli Eserciti che possedeva carri muniti di un fuoco capace di abbattere tutto quello che si trovava sul loro cammino. Alcuni potevano perfino volare e in battaglia sterminava i nemici che, raccontano le cronache, cercavano scampo nella famosa Città delle Tre Alture. Il Dio scendeva spesso sulla terra camuffato per non farsi riconoscere con lo scopo di sedurre le figlie degli uomini. Era definito "nato sopra le nuvole", quindi non di questa terra. Il signore degli Dèi col nome di Devapat, o il signore del paradiso col nome di Svarahpat.

    Interessante la storia divulgata dai testi Brahmana: gli Asura proposero ai Deva un trattato di pace concedendo ai Deva quel pezzo di cielo e di terra che avrebbero percorso in soli "tre passi". I Deva scelsero come loro paladino un nano di nome "Vishnu", detto , guarda caso, "Vamana"; il quale, in soli tre passi, riuscì a percorrere il cielo, la terra e lo spazio intermedio. Cosa possedeva per riuscire in tale impresa? Non si può fare a meno di collegare il nome ai "Vimana" che percorrevano i cieli dell'India.

    Fra l'altro gli assembramenti angelici in cielo erano ricorrenti e la gente non si stupiva più di tanto. La Bibbia dedica poche righe ad un fenomeno che, ai giorni nostri, avrebbe riempito le cronache, con notevole risonanza, per lungo tempo: si narra che per quaranta giorni e notti, si accalcarono e sfilarono nel cielo cavalieri in assetto di guerra con le loro armature lucenti sotto gli occhi degli abitanti di Gerusalemme. È difficile immaginare cavalli sospesi in aria, cavalieri armati camminare sulle nuvole. Era "l'esercito del Signore"? Con quali mezzi rimanevano sospesi a mezz'aria?

    Nel 70 a.C. si videro altre "armate angeliche" adunarsi in cielo quando, 37 anni dopo la Crocifissione di Cristo, Dio decise di abbandonare il "popolo eletto". È scritto che prima del calar del sole si videro in tutta la regione, sospesi in aria, carri e falangi armate che irrompevano attraverso le nubi e circondavano la città. I sacerdoti del tempio interno affermarono che dopo aver avvertito una forte scossa, una voce "collettiva" disse: "Noi ce ne partiamo da qua" (guerra giudaica VI, 5).

    Di "angelico" traspare poco. Erano per caso i carri che atterravano a Hark Karkom, ove recentemente sono state trovate piattaforme rialzate che presentano pietre "fuse" in conseguenza dell’esposizione ad un elevato calore?

    Dal 70 a.C. le visioni angeliche divennero singole non più collettive. Comunque all'opera degli Angeli si attribuisce la traslazione della S. Casa di Maria, da Nazareth a Loreto.

    È l'angelo Moroni che spinse Joseph Smith a fondare il movimento dei "Mormoni".

    Di angeli ha parlato l'entità Mariana delle apparizioni di Bayside definendoli "entità infernali" a bordo di Ufo.

    In effetti qualche dubbio nasce rivisitando i nomi delle entità contattate nelle contemporanee segnalazioni di abduction e confrontandoli con i nomi degli esseri divini che caddero sulla terra segnalati in alcuni antichi testi, fra i quali il libro di Enoch. Astar non è altro che Astaroth, Affa è l'angelo della Morte Af, un demone è Orthon che si è rivelato a Adamski. Abbiamo Apol , cioè Apollion; e Semiase, con il quale Maier dice di essere stato in contatto, è il nome del capo dei 200 veglianti del Monte Hermon. Troviamo Dhanne equivalente a Danae la venusiana, e da Venere arriva anche "fratel Bocco"; l'altro nome di Venere è Lucifero, il Drago rosso, il Portatore di Luce.

    Somiglia alla visione "manichea" menzionata nell’apocrifo "Il libro di Giovanni evangelista" del tardo medioevo, nel quale si sostiene che l’uomo è una creazione del diavolo e che le anime sono angeli decaduti che entrano nella materia per continuare la loro diabolica opera di corruzione. "Il Signore ne ebbe compassione e concesse una tregua a lui e a tutti quelli che gli erano insieme, per ciò che volesse compiere, entro sette giorni. (…) creò l’uomo a sua somiglianza, comandando ad un angelo del terzo cielo di entrare in quel corpo di fango. Ne prese un poco e fece un altro corpo, in forma di donna, e comandò ad un angelo del secondo cielo di entrare nel corpo della donna. (…) egli comandò loro di compiere atti carnali nei corpi di fango; ma non erano capaci di peccare. Allora creò un paradiso e vi portò l’uomo e la donna. Fatto portare un albero lo piantò in mezzo al giardino, e così l’astuto demonio nascose il suo stratagemma. (…) I diavolo entrò in un serpente e sedusse l’angelo che era nella forma della donna e sfogò la sua lussuria con Eva, sotto l’aspetto di serpente. Poi versò il veleno della sua lussuria su Adamo, e questa generò i figli del serpente e del diavolo, fino alla fine del mondo".

    In conclusione, angeli, dèi o demoni, ci visitano, ci studiano, ci controllano. C’è chi afferma vivano in mezzo a noi.

    Sembra comunque accertato che "veglino" e "sorveglino" dal Regno dei Cieli, dall'Eden, dal Wahalalla, dalla Grande Prateria terra dei sogni.

    Forse una "Dreamland" nota come "Area 51"?

    .

    Fonte/i: edicolaweb
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il Libro di Enoch è, ancora oggi, un testo religioso canonico per i Copti (etiopi, i precursori degli Egizi). Per la Bibbia, Enoch è il 7° Patriarca. Il libro di Enoch ha 6 particolarità: a) racconta dettagliatamente, il fatto presentato dalla Bibbia come "La Caduta degli Angeli Ribelli", b) parla di Enoch come del Figlio prediletto del "Signore" (non Dio), c) risale ad un tempo preistorico nel quale non c'era ancora il concetto di "anima", d) racconta, dettagliatamente, di eventi catastrofici prediluviani (oltre 10.000 anni), e) racconta, dettagliatamente,di guerre spaziali. f) tutti i racconti derivano dal fatto che Enoch è stato rapito ed è stato informato "direttamente" sui segreti della creazione, da cosiddetti Angeli e dallo stesso Signore dei Signori. Inoltre egli parla delle sue osservazioni personali.

    A causa di tutto questo, il testo è stato dichiarato apocrifo al Concilio di Trento. Nella Bibbia è stato tagliato tutto ed è rimasto Enoch solo come il Patriarca ebraico che testimoniò la Caduta degli Angeli ribelli. Con questa soluzione, i teologi ebrei e cristiani pensavano di aver risolto gli innumerevoli problemi che il testo creava. Gli ebrei potevano continuare ad aspettare l'arrivo del Messia. I cristiani potevano dire che il Cristo era l'unico e solo Figlio di Dio sulla terra. Entrambi potevano negare l'esistenza di altre forme di vita intelligenti simili all'Uomo, potevano puntualizzare che l'Uomo è l'unica creazione del Dio Geova, al centro dell'Universo. E così via.

    QUMRAN

    Fra il 1947 e il 1956, a 12 chilometri da Gerico, nella zona di Khirbet Qumran, furono scoperte delle grotte che contenevano centinaia di documenti veterotestamentari molto probailmente nascosti da fonti Essene, gruppo ebraico pacifista, di idee manichee, che gli i proseliti ebrei di Yhwh consideravano nemici di tutti gli ebrei. Le ricerche stabilirono però, che una parte importante dei documenti mancava ed era stata rubata in varie epoche, fin dal Medio Evo. Fra i documenti ritrovati c'erano più copie e frammenti del Libro di Enoch e di altri libri che si riferivano ad Enoch. Oggi sappiamo che esistono Libri di Enoch in: aramaico, amarico, ge'ez, paleoslavo, greco antico, copto, greco moderno, ebraico, latino.

    Utilizzando le varie traduzioni, alcuni studiosi hanno provveduto alla ricostruzione del Libro di Enoch. Una delle migliori traduzioni (che ho letto) è stata stampata dalla TEA: "Apocrifi dell'Antico Testamento", Volume Primo, TEA, 1997, testo nel quale, il traduttore, italiano, non accontentandosi di una versione in lingua ge'ez, aggiunge delle NOTE (più esattamente impone ai redattori storici che siano scritte anche le note!) degne della massima attenzione di brani tratti dall'amarico e dal greco. La prima cosa evidenziata in questa opera costituita da 5 testi, è il titolo con il quale inizia la sagra di Enoch, infatti, il libro di apertura titola: "Il libro degli Angeli Vigilanti". (LV) ed è già un titolo che lascia perplessi.

    Premesso che non conosceremo mai, con precisione, tutti i contenuti, basandomi sulle note, ho provveduto a ricostruire, un'altra volta, questo studio pubblicato dalla TEA. Ne do qui un piccolo sunto.

    Per prima cosa ho dovuto ricostruire la sucessione temporale degli eventi. Non avendo fonti migliori e certissime, facendo capo al 2.000 dC, ho preso la cronologia dei Patriarchi biblici, comparata all'evento del Diluvio che, secondo il calendario Maya, accadde 10.242 anni fa. data Maya del diluvio, (anno 6 di Kan, 11 Muluc, mese di Zac, che corrisponde al 8242 aC. Il geologo Otto Munch calcolò che nell'anno 8496 aC. il 5 di giugno, alle ore 20 locali, cadde un asteroide al largo della Florida. Secondo una scritta Caldea, nello stesso periodo "cadde la stella di Baal e distrusse 7 città". La stessa conferma c'è dalla Geologia ufficiale, secondo la quale, attorno al 8/9.000 aC. avvenne un grande cataclisma che si può identificare con il Diluvio mondiale. La data del diluvio viene quindi stimata fra i 10.242 e i 10.496, anni fa. Più o mneo è il periodo citato da Platone a riguardo della scomparsa di una grande isola e del suo Popolo: Atlantide.

    Secondo la ricostruzione, Adamo, il primo Patriarca, "fu creato" 18.467 anni fa e morì 17.497 anni fa, ad Azucan, in una Terra nella quale "c'era sempre luce". Adamo quindi nacque o sulle terre Artiche o su quelle Antartiche. La cosa non è impossibile perché, nonostante fosssimo nel terzo periodo glaciale di Wurm, e nel periodo più freddo, sappiamo che una buona parte dell'Artico e dell'Antartico erano "liberi" dai ghiacci.

    Enoch, il 7° Patriarca, nasce ad Ardis, vicino al Lago Tana, in Etiopia, 11.276 anni fa. E' un uomo dalla pelle scura e NON è un discendente di Adamo.

    10.946 anni fa Enoch assiste alla discesa dal cielo su Ardis di 200 individui, comandati da Semeyaza. Fanno parte degli Angeli Vigilanti ma scelgono delle donne e si accoppiano. Insegnano la scrittura, la fusione dei metalli, i segreti dei colori, la lavorazione delle radici e delle erbe per estrarre medicine e colori. Insegnano a fabbricare armi, ad accoppiare degli animali diversi fra loro per produrre degli ibridi come il mulo, a riconoscere le stelle. Ecc.. Ma dagli accoppiamenti nascono degli individui giganteschi, idioti e sanguinari. Allora insegnano alle donne come abortire. Al che, alcuni capi rimasti in cielo, come Azaz-el (che significa: Colui che sa cambiare l'aspetto e le forme) tentano di porre rimedi. Ma le cose peggiorano. Al che, il gruppo dei 200 viene accusato di una specie di tradimento e viene abbandonato sulla Terra, Azaz-el compreso e Enoch li trova disperati e privati dei loro poteri, sulla riva di un fiume. Secondo la Bibbia, questi sono gli Angeli Decaduti o gli Angeli ribelli che divennero simili a demoni e che abitano ancora oggi la Terra.

    I Figli degli Cielo .........scesero in Ardis .....e mostrarono il cambiamento del mondo .

    Fonte/i: Libro degli Angeli Vigilanti
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    tutto può essere, fantasia, leggenda o realtà?

  • Irene
    Lv 5
    1 decennio fa

    hai mai letto qualcosa riguardo la grande loggia bianca??

    ci sono un sacco di coincidenze

    con il libro di enoch

    io non credo sia una leggenda..

    credo che in ogni leggenda ci sia sempre uno sfondo di verita..

    secondo me per arrivare a trovare la verita dovremmo unire un po tutto quello che abbiamo..

    e facendolo mi sono resa conto che le coincidenze sono tante

    un bacio

    irene

  • 1 decennio fa

    Ciao Angie, sei bellissima con la nuova foto che hai messo, sembri una dea, la Venere semi vestita, no non è una leggenda tra i fratelli del' oscurità, e quei fratelli della luce, guarda le guerre , guarda Napoli emergenza rifiuti, sono in lotta fratelli contro fratelli, in Pakistan, fratelli di un etnia contro l' altra etnia, un abbraccio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ahahahahahahahahhaahhahahaahaha

    ti prego....suvvia è una leggenda

    certo ke se si crede a qualunque cosa qua si finisce male.......non te la prendere.....ho visto il link e ti giuro mi sono messa a ridere....... preferirei credere ke Babbo Natale esiste!

  • 6 anni fa

    il 90% dei guai li ha fatti sussuiazza...l'angelo dei 30 euro come lo definisco io e verrà devastato assieme ai grigori dalla nostra loggia nei prossimi due anni lavorativi.. se uno vuole partecipare l'addestramento è quello adatto ai figli della loggia e siamo l'unica loggia al mondo, loggia del metropator e dell'eletto che fa questi lavori di vaporella sulla terra.. che non se ne puo piu di questi. non è facile debellare il male. Ma dipende perchè noi formiamo oggi i veri sacerdoti che vanno dallo sciamanesimo alla devastazione dei caduti. Vi consiglio la visione del film gabriel. Per chi se la sente i nostri corsi durano 3 anni e formano eletti. cercate il forum grande loggia di metatron e siamo anche in libreria su Edarc e su facebook.... per info su addestramenti avanzati 3391636494

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.