Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFamiglia · 1 decennio fa

Matrigna con dubbi, un consiglio?

Abito con il mio ragazzo e il suo figlio di 9 anni, ho cercato di aiutare al bambino con i compiti, ma a lui nn piace studiare, e testardo, vuole fare tutto al modo suo (che è sempre sbagliato), dispettoso, quando le insegno mi risponde a volte k io nn so come si fanno i compiti in Italia (io sono straniera),insomma fare i compiti con lui e sempre una lotta, suo padre ed io abbiamo provato a motivarlo,con premi, ma niente, neanche la minaccia di toglierle quello k le piace di più come il box funziona, quando lo minaccio con quello, mi dice "nn mi interessa", a volte mi ha fatto innervosire tanto,con i suoi dispetti, che e successo qualche volta che le ho tirato dei capelli o del orecchio, e io veramente mi sono stancata di questo, ho deciso di lasciarlo stare, se nn vuole fare quello che le dico, nn insistiro, se nn vuole studiare, saranno problemi di lui, volevo aiutarlo, ma nn si fa aiutare, si debbi essere bocciato, allora k cosi sia.

Per voi è giusta la mia decisione?

Aggiornamento:

Come ben a detto Vany, voglio solo che sia una persona per bene...Deborac, io nn pretendo fare la mamma del bambino, perchè lui la mamma c' la ha, volevo solo essere una amica,ma il mio scopo è che veda, che se nn studia e nn fa caso a quello che le dicono i grandi, i risultati saranno pessimi.

Debbo dire che l’ idea di lasciarlo stare e stata del suo babbo, e dei suoi nonni, perchè lui nn fa caso a nessuno.

Sono del pensiero, che quando un bambino va per il camino sbagliato, e le buone nn funzionano, si debbono provvedere misure piu drastiche, senza esagerare pero. In ogni caso, ogni persona avrà un modo personale per educare ai figli, il metodo di Deborac ha il rischio di essere troppo permissivo, e solo tu, saprai più avanti, se hai fatto bene o male, quindi, nn sta detto k tu stia facendo bene.

12 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    ......se il bambino non fa nemmeno quelo che il padre gli impone....è prorpio grave....perche' qalcuno deve pur ascoltare....magari con te puo' sentirsi piu' libero di risponderti perche' non ti vede come sua madre....un consiglio che posso darti è questo:"non tirargli ne' i capelli ne' le orecchie,nemmeno quando sei tentata di farlo"....perche' cosi' te lo inemichi di piu'.....la cosa piu' corretta da fare è che il padre dovrebbe essere di pugno duro e fare rispettare cio che decide......se l'impegno scolastico è scarso deve far in modo che il bambino prenda la scuola come un impegno serio....ma tutto dipende dal padre non da te....tu piu' di dargli una mano non puoi......alla base ci deve essere il rispetto e non devi permettergli di parlarti con toni scorretti....in quanto comunque te sei sempre una persona piu' grande di lui.............

  • Monica
    Lv 6
    1 decennio fa

    non devi lasciarlo stare, ma fargli capire che se non studia verrà bocciato, e i suoi amici andranno avanti, mentre lui sarà in classe con quelli più piccoli... non devi essere violenta con lui, ma comprensiva! è ovvio che non si fa aiutare, ti vede come una sconosciuta che si è intromessa tra lui e suo padre! è lui che dovrebbe aiutarlo con i compiti, tu avresti dovuto avere un ruolo marginale per un po',perchè si abituasse alla tua presenza... non sei la sua matrigna, solo la ragazza di suo padre!

  • 1 decennio fa

    Mi rendo conto che tu hai un problema molto grosso... ma anche il bambino ce l'ha.

    Sicuramente il fatto che tu non sia italiana crea un ulteriore difficoltà ( abitudini, culture diverse) e sta a te, che sei l'adulta, trovare un modo per dialogare. Certamente non picchiandolo.

    Meglio che tu lo lasci perdere per un po'. Cerca di essere gentile e lascia al padre il compito di educarlo. Tu cerca solo di dargli affetto. Lo so che è dura, ma non penso che tu abbia altra scelta. Quando ti avrà accettata potrai fare la mamma a tutti gli effetti, ma per ora, sii paziente. Per te e per lui.

  • Non sono d'accordo con deborac xkè è proprio con le buone ke nn si va avanti e lo dico x esperienza personale.

    I genitori devono essere più duri con i propri figli xkè quando si viziano troppo nn si ottiene mai niente di buono se fossi in te lo manderei nelle scuole delle suore a fargli dare una bella strigliata.

    E nn lo dico x male ma xkè solo così da grande quando crescerà potrà ringarziarti x averlo fatto studiare e magari fatto diventare qualcuno.

    Magari puoi provare con il doposcuola.

    Con i vizi e con le buone nn otterrai mai nulla xkè sano ke tu nn gli farai niente e se ne fregano.

    Ed ancora oggi ringrazio anke i miei professori x essere stati un pò più duri con me e così avermi fatto crescere e avermi fatto imparare molto.

    Spero ke un giorno il tuo figliastro capirà ke lo hai fatto x il suo bene.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    lui ti vede come una minaccia,perchè ti sei intromessa nell'affetto con suo padre,anche se poi non è vero,ma lui lo pensa;i figli sono degli egoisti,vogliono tutto per loro.

    non devi aiutarlo e farlo sentire in qualche maniera minacciato,tu devi essere accettata prima da lui e dopo da suo padre,ma ci vuole tempo,e poi in queste situazioni non si sa mai come comportarsi con loro,quindi dagli tempo e vedrai che i risultati non mancheranno

  • 1 decennio fa

    Mai abbandonare un bambino a se stesso... devi solo trovare il modo di conquistare la sua fiducia, fargli vedere le tue qualita' migliori e condividerle con lui, poi vedrai che si fara' tutto piu' facile. Comunque ci sono bravissimi psicologi infantili per questo, fatevi aiutare, non bisogna vergognarsi di questo, anzi, sarebbe un bel gesto di amore.

    Fonte/i: www.apple.it
  • Anonimo
    1 decennio fa

    NO!!!!!

    è un bambino.... è ovvio che fa il contrario di quello che gli viene detto......

    e se viene bocciato non è un problema suo ma vostro......

    sarai anche la matrigna ma è anche tua la responsabilità....

    non ti devi imporre a lui.... cerca di farti rispettare SENZA ALZARE LE MANI TIRARE CAPELLI O ORECCHIE!!!!!

    ti ripeto... è un bambino....... cosa vuoi fare??? perchè è dispettoso lo lasci stare?????? non si fa!!!!!

    lo devi spronare in altro modo.....

    spiegare perchè deve studiare.......

    se continua a dirti che non gli interessa se gli levate i giochi tu levali...... tutti!!!!

    dalla tv al pc..... leva tutto!!!!!

    o lo metti in castigo.....

    il punto è che non puoi lasciare che un bambino di 9 anni faccia tutto da solo..... una madre (o matrigna che sia) non deve mai e poi mai dire:''ho deciso di lasciarlo stare sono problemi suoi''.......

    mi spiace ma sbagli di grosso!

    dimmi una cosa......

    se avrete un bambino di cui sarai la mamma naturale e fosse lo stesso???? faresti così?????

    io non credo.......

    aspettate un secondo....

    per chiunque dica che bisogna essere duri e non viziare....

    io vi dico che il castigo funziona.....

    io da piccolo ero stra viziato... ma davvero fino alla nausea ma i miei mi mettevano in castigo se facevo qualche cosa di sbagliato.... e ora sono laureato in giurisprudenza.... quindi io devo ringraziarli per avermi obbligato a studiare.....e anche per non avermi permesso di farmi del male da solo......ma mandarlo dalle suore???? ma siete matti????? non vi irngrazierà mai per questo!!!! MAI!!! anzi ve lo rinfaccerà molte volte!!!

    vany se uno deve essere duro con suo figlio è meglio che non ne abbia.... i genitori devono essere permissivi comprensivi e severi (non duri) con i figli quando ci vuole!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    scusami se te lo dico,ma stai sbagliando tutto con quella creatura mi meraviglio di suo padre che ti lascia fare.....vi rendete conto che questo bambino ha dei problemi seri e non credo che tirandogli l'orecchio tu lo possa aiutare....ha nove anni come puoi dire sono problemi suoi...ma ti rendi conto, si capisce proprio che non è tuo figlio, forse è meglio che lo lasci stare non è per te fare la mamma......VANI ma che dici ma hai letto tra le righe...tu non hai dei figli vero.....saranno problemi suoi, ma ti rendi conto io non ho mai neanche pensato minimamente di dire ai miei figli una cosa del genere i loro problemi sono i miei le loro gioie sono le mie e darei e farei tutto per aiutarli,non di certo come fa lei minacciandolo e tirandogli i capelli ...oo siamo pazzi ha 9 anni

    Fonte/i: brava Elisa menomale che qualcuno capisce..grazie anche all'utente della 3 risp,sono felice che condividi il mio pensiero....ciauuu
  • Anonimo
    1 decennio fa

    per vany...ma sei impazzita? si vede che a te l'amore dei genitori è mancato! questo povero bambino si vede un'estranea in casa che vuol prendere il posto di sua madre! è ovvio che la odi, poi nel modo in cui si è imposta!

    cmq ha solo 9anni non è che non si vuol fare aiutare anzi! sei tu che non capisci che questi capricci sono un segnale di aiuto! fai così comprati un bel libro sul comportamento dei bambini vedrai che dopo ti sarà tutto chiaro! compatisco quel povero bambino starà passando dei momenti orridi e si sentirà solo abbandonato da tutti! e tutto per colpa di persone egoiste! vergognatevi!siete voi che rovinate il futuro non sapendo come crescere dei figli!

    uhm ma che bravi che siete!si si usate pure le maniere forti o le urla, vedrete che bel bambino pieno di problemi e complessi verrà su! non solo abbandonato dalla madre ma anche dagli altri!un applauso veramente!e cmq non è questione di permettergli tutto bisogna solo sapersi imporre se i genitori non sono riusciti a farlo allora hanno fallito in pieno!mi ritengo molto fortunata ada avere avuto una famiglia come la mia...al mondo ci sono un sacco di infelici, che riverseranno il loro malessere sui figli creando dei mostri!a questo punto l'unica cosa da fare è portare il bambino da uno psicologo...chissà che traumi poverino!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao, credo sia difficile essere genitore

    molti ragazzi non hanno rispetto

    non generalizzo,

    Mi sembra che tu stia facendo il massimo

    dovresti nonn tormentarti

    sii serena.

    PS. un piccolo dettaglio...

    non potrò avere il piacere di essere

    chiamato papà.....

    ciao

    Pino

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.