Dermatite del cuoio capelluto!!!!?

A ondate cicliche soffro di una specie di dermatite del cuoio capelluto che mi si riempie di croste, localizzate soprattutto al centro della testa e a volte sanguinanti. Non dà fastidio, non prude ma io mi sento a disagio! Può dipendere dalla tintura per capelli? E se sì, perchè d'estate il fenomeno si riduce di molto? Se invece fosse lo stress? Mi aiutate? Grazie!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ciao fede,t spiego un po,anche se il discorso da fare è un po lungo.

    allora, cominciamo: I fattori che determinano l'insorgenza della dermatite sono molti e diversi: fattori genetici, nervosi e alterazioni della composizione e della quantità di sebo. È inoltre stata dimostrata una correlazione con la presenza di un microrganismo, il Pytirosporum ovale. Questo fungo,vive normalmente sul nostro corpo, nutrendosi delle sostanze grasse del cuoio capelluto, si sviluppa in modo eccessivo arrivando a costituire il 75% della forfora e provocando i ben noti fenomeni irritativi. Il trattamento della dermatite seborroica del cuoio capelluto prevede l' utilizzo di shampoo con azione seboregolatrice, allo zinco-piritione o al solfuro di selenio associati a terapie topiche a base di corticosteroidi (es. Ecoval scalp fluid) o a base di ketoconazolo (es. Nizoral Scalp Fluid). Il solfuro di selenio (es. Selsun Blu shampoo) riduce la velocità di ricambio delle cellule dello strato superficiale della pelle. Svolge anche un'azione fungicida che lo rende efficace, anche se i risultati ottenuti sono meno duraturi rispetto al Ketoconazolo. Può causare reazioni allergiche e decolorare i capelli e lasciare il cuoio capelluto oleoso. I capelli vanno risciacquati molto bene dopo ogni applicazione.

    Lo zinco piritione (es. Znp Shampoo, Sde Tar Shampoo), utilizzato una volta alla settimana, ha dimostrato di ridurre la forfora, ma anche dopo un trattamento prolungato non si ha una completa risoluzione dei sintomi. Zinco piritione e solfuro di selenio non devono essere applicati in caso di abrasioni o lacerazioni della pelle e non devono venire a contatto con gli occhi. Il ketoconazolo, un farmaco usato da molti anni nella terapia delle infezioni da funghi, ha rappresentato un vero passo avanti nel trattamento di queste condizioni. Il farmaco inibisce la sintesi di una sostanza indispensabile al fungo per formare la sua parete cellulare, compromettendone così la crescita e la sopravvivenza. Applicato localmente in lozione al 2% consente una rapida eliminazione del Pytirosporum e l'attenuazione dei sintomi, senza essere assorbito in modo significativo. Deve essere applicato due volte alla settimana per un periodo di 2-4 settimane, lasciandolo a contatto con i capelli per 5-10 minuti. Successivamente, una applicazione ogni 7-14 giorni sembra in grado prevenire la ricomparsa del problema. L'applicazione a lungo termine può dar luogo a fenomeni irritativi. Se si sono utilizzati corticosteroidi topici è bene lasciare passare due settimane prima di procedere al trattamento delle stesse aree con ketoconazolo.

    I corticosteroidi (es. Ecoval Scalp Fluid) hanno una efficacia comparabile a quella del ketoconazolo grazie alla loro azione antinfiammatoria. Alla sospensione del trattamento tuttavia il problema si ripresenta rapidamente in una elevata percentuale di casi. Se usati per molto tempo i corticosteroidi possono dare luogo ad effetti indesiderati.

    In ogni caso, qualsiasi trattamento da intraprendere dovrà essere valutato dal tuo medico (o dal dermatologo), che saprà consigliarti nel modo migliore.

    quindi,ascoltami, vai dal dermatologo o dal e nn fare tinture.

    e nn t sentire a disagio che i problemi sono altri e nn questi...

    spero di esserti stato utile,ciaoo

  • 1 decennio fa

    federica ciao, ti confermo una visita imminente dallo specialista dermatologo. Intanto non usare sostanze chimiche...potresti peggiorare la situazione visto che la cute è lesa.

  • tina
    Lv 4
    1 decennio fa

    ma sei pazza a farti la tintura se sospetti di essere allergica? d'estate c'è l'azione degli ultravioletti che spesso allevia i sintomi di alcuni tipi di dermatiti. vai dal dermatologo per curare il tuo problema dalla base una volta per tutte

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.