Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCani · 1 decennio fa

ho notato una somiglianza con crudelia de mon e la cosa che succede in cina:le pellicce di cane.?

di ricordate crudelia de mon che voleva rapire i cuccioli di dalmata per farne pellicce?

è la stessa cosa delle pellicce di cane che fanno in cina!

solo ora me ne sn accorta!

anche voi ve ne eravate accorti?

Aggiornamento:

beh lolita l di devo dire una cosa:

loro mangiano i cani,ma noi mangiamo mucche,nn è la stesa cosa?

io no perchè sono vegetariana ma tu forse sì e anche gli altri che la pensano come te!

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Un'investigazione effettuata dall'associazione americana HSUS ha portato alla scoperta del peggiore segreto dell'industria della pellicceria: l’uccisione di cani e gatti domestici per la produzione di pellicce. Ogni anno due milioni di cani e gatti detenuti in condizioni spaventose sono privati di ogni elementare diritto: alcuni di essi sono randagi, altri invece vengono appositamente allevati per rubare loro il manto. Le tecniche di uccisione sono violentissime: i cani - pastori tedeschi, chow-chow, ma anche semplici meticci - vengono sgozzati anche per strada, fatti morire per dissanguamento o colpiti a morte con dei randelli, mentre i gatti vengono spesso impiccati con cappi metallici.

    L'impiego delle pelli di cani e gatti è un fenomeno sconosciuto. L'industria della pellicceria tenta di mantenerlo nascosto grazie ad un sistema di etichettatura dei capi fuorviante e per nulla attendibile. Tranne rarissime eccezioni, le pelli di cani e gatti non vengono etichettate per ciò che realmente sono. I capi confezionati con la pelle di cane possono essere venduti come gae-wolf, sobaki, e Asian jackal, oltre a molti altri. Mentre le pellicce di gatto, sotto altri pseudomini, che comprendono: wildcat, goyangi e katzenfelle. La conoscenza da parte dei consumatori della vera origine delle pelli, determinerebbe un crollo degli acquisti e un grosso danno d’immagine per il settore. Questi animali possono essere uccisi in un paese e le loro pelli essere trattate in un'altra nazione, ed il prodotto finito può essere venduto ovunque nel mondo. Le pelli di cane e gatto non sono tanto utilizzate per la realizzazione di pellicce intere, bensì come inserti per guanti, colli, cappelli, giocattoli e tanti altri accessori.

    L'Italia, paese trasformatore, ha importato pelli di cane per la produzione di articoli in pelle e altri oggetti di pelliccia quali rivestimenti interni di cappotti, giacche, scarpe, suole per scarpe e stivali. Nell'agosto del 2004, in seguito ad una mobilitazione della LAV e alla scoperta della vendita nel nostro paese di capi con pellicce di cane, è stata approvata la legge 189/04 che vieta nel nostro Paese importazione e commercializzazione di pellame e carne di queste specie animali prevedendo pene severe per i trasgressori: arresto da tre mesi ad un anno o ammenda da 5mila a 100mila euro, confisca e distruzione del materiale

    Il lavoro della LAV è continuato in Europa. Forte del risultato ottenuto in Italia (primo paese Europeo ad aver imposto un bando nazionale sulle pellicce di cane e gatto), la LAV ha seguito l'iter anche nel parlamento europeo.

    Il 19 giugno 2007 il Parlamento Europeo ha approvato, in prima lettura, il divieto all’importazione e al commercio di pelli di cane e gatti nei Paesi UE. La LAV ha seguito tutto l’iter parlamentare, iniziato nel dicembre del 2003 con una dichiarazione scritta che chiedeva il bando del commercio di pelli provenienti dall’uccisione di cani e gatti. E’ stato un percorso lungo, in questi anni la LAV è stata presente in modo costante nel passaggio e nelle discussioni nelle Commissioni, tenendo alta l’attenzione dei parlamentari Europei su questo tema. Grazie alla nostra attività è stato raggiunto questo importante risultato e sono state comprese nel provvedimento anche le pelli di gatti selvatici.

    http://www.enpa.sv.it/pelliccecani.htm

  • 1 decennio fa

    già....peccato che molti non si pongano il problema della provenienza del collo del loro cappotto o del pelo del cappuccio..che squallido!!

    io sono veg perchè la vita di una mucca non vale meno di quella di un cane!!!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao è una crudeltà ma purtroppo l'uomo lo fa per sopravvivenza e per lucro e non succede solo con i cani avete mai assistito a come si uccide un capretto?io ho visto squartarlo mentre era ancora vivo....e sapevate che anche le lumache piangono?io me ne sono accorto quando ero in vacanza a casa di amici in una casa in campagna dove i parenti del mio amico avevano raccolto migliaia di lumache tutte raggruppate in un sacco, la notte giuro che le sentivo piangere urlare o quel che era volevo liberarle ma avevo paura di fare la fine del capretto....non ero in italia se no li avrei denunciati magari più per il capretto non tanto per le lumache...ciao

  • 1 decennio fa

    Che siano di cane o di altri animali l'indossare e produrre pellicce è, e lo sarà sempre, una cosa barbara e crudele! Ho smesso di mangiare carne dopo aver visto il video dei cani in cina e ne vado fiera! Non si può rimanere impassibili di fronte a quelle immagini. Io mi sono sentita male!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non me ne sono mai accorto cmq è la stessa cosa.

    Le uniche differenze sono che i dalmata non hanno un pelo adatto per farne pelliccia per cui non vengono uccisi per questi scopi e che gli animali negli allevamenti in Cina vivono molto peggio.

    E' per questo che è importante non comprare oggetti di pelle, se non li comprasse nessuno nessun animale sarebbe ucciso per farne una pelliccia.

    W i Vegetariani!

  • Sydney
    Lv 6
    1 decennio fa

    in molti paesi orientali i cani se li mangiano pure; una volta ho visto un servizio sull'argomento di una crudelà inaudita.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    le fanno anche qui...colli di pelo cappotti borse...molto del pelo sintetico è fatto con pelo di cane ...solo che il pelo di cane viene preso quando la povera bestiola è morta x cause naturali...

    ps: io adoro i cani...

  • 1 decennio fa

    In Cina i cani non solo li scuoiano vivi e utilizzando loro pelliccia ma se li mangiano anche,hanno cani di allevamento apposta per essere serviti al ristorante.Non ti dico in che modo vengono uccisi,perche non ci sono parole per raccontare con quanta ferocia e cattiveria uccidono queste povere bestie TRA L'ALTRO CONSAPEVOLI DI TUTTO,li prendono a bastonate finche' non muoiono...maledetti bastardi..PS DATE UN OCCHIATA AL SITO SAVE THE DOGS OPPURE SU LAMENTO RUMENO CHE TROVERETE SU GOOGLE,si parla della situazione randagismo in romania che non è molto differente dalla cina ma almeno li non mangiano cani,cosi dicono loro...poi b isogna sempre vedere..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.