Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina etnica · 1 decennio fa

ricette indiane....?

ho bisogno di ricette sulla cucina indiana....mi serve x gli esami....rispondete!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ne ho bisogno!!!

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    qui hai tutto..dagli antipasti, ai primi, ai secondi, il pesce, i contorni, il pane e i dolci...nn ti ho copiato tutto..ma ti ho messo i link dove puoi andare a vedere. spero ti possa essere d'aiuto. in bocca al lupo x gli esami

    Il korma di pollo

    2 cosce di pollo per porzione

    200 gr. Yogurt naturale

    3 dl. di latte di cocco

    4 cucchiai di panna da cucina

    1 limone oppure 1 lime

    50 gr. di mandorle dolci sgusciate e spellate

    Spezie:

    1 pezzo di zenzero fresco

    1 cucchiaino di garam masala

    7 capsule di cardamomo verde

    1 cucchiaino di acqua di rose

    1 cucchiaino di pepe bianco

    Sale

    Preparate in una pentola lo yogurt bianco ed unitevi il latte di cocco ed 1.5 dl di acqua. Pestate le mandorle in un mortaio oppure frullatele nel tritatutto con lo zenzero che avrete in precedenza grattugiato, aggiungetevi il sale ed il pepe bianco ed unite il trito allo yogurt. A parte preparate un “sacchettino” con della garza all’interno della quale metterete il garam masala e i semi contenuti nelle capsule di cardamomo e legate con spago da cucina quindi aggiungetelo allo yogurt. Tagliate ogni coscia di pollo in quattro pezzi facendo attenzione a toglierne prima la pelle, portate ad ebollizione lo yogurt e, quando sarà pronto immergetevi i pezzetti di pollo, lasciate cuocere il tutto per 45 minuti. Togliete il sacchettino di garza ed anche il pollo e tenetelo al caldo. Se la salsina che vi rimane nella pentola risulta troppo liquida fatela restringere facendo cuocere a fiamma viva. Quando sarà abbastanza densa unite i 3 cucchiai di panna , il succo di limone o lime e l’acqua di rose. Servite il piatto guarnendo con petali di rosa, fettine di lime e mandorle. Se volete potete servire il korma con del riso basmati al vapore

    Il pollo al curry

    olio

    sale

    800 gr. di pollo

    1 cipolla grande

    mezzo spicchio di aglio

    1 pezzo di zenzero

    1 cucchiaino e mezzo di peperoncino

    2 cucchiaini di polvere di coriandolo

    Mezzo cucchiaino di polvere di cumino

    Mezzo cucchiaino di polvere di Garam Masala

    Un quarto di cucchiaino di pepe nero

    1 bastoncino di cannella

    2 cardamomi neri

    4 chiodi di garofano

    Olio extravergine di oliva

    sale

    Tritate la cipolla, l’aglio, lo zenzero ed il bastoncino di cannella. Tagliate il pollo a pezzi non molto grandi, fatelo rosolare per un quarto d'ora a fuoco basso in un tegame con due cucchiai di olio di oliva, poi togliete i pezzi di pollo dal tegame e metteteli da parte. Mettete a rosolare la cipolla, sempre a fuoco basso, appena comincia ad essere ben appassita aggiungete tutti gli altri ingredienti insieme a tre o quattro cucchiai di acqua, mescolando bene il tutto per un minuto o due. Aggiungete il pollo rosolato ed altri tre cucchiai di acqua, mescolate nuovamente e coprite il tegame. Lasciate cuocere a fuoco basso per altri dieci minuti. Poi togliete il coperchio e fate asciugare il liquido eventualmente rimasto alzando la fiamma.

    Il pollo tandoori

    4 pezzi di pollo (petti o cosce)

    1 lime o un limone

    Mezzo cucchiaino di semi di senape

    Mezzo cucchiaino di semi di cumino

    Conserva di pomodoro

    2 pomodori piccoli

    Olio

    Prezzemolo

    Sale

    Per la marinata:

    1 cucchiaino e mezzo di paprica

    1 cucchiaino e mezzo di semi di coriandolo

    1 cucchiaino e mezzo di semi di cumino

    1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

    2 dl di yogurt naturale

    Per la salsa:

    1 cipolla

    3 spicchi d’aglio

    1 pezzo di zenzero fresco

    1 cucchiaino di paprica

    1 cucchiaino di garam masala

    1 cucchiaino di semi di coriandolo

    Mezzo cucchiaino di curcuma in polvere

    Per cucinare il pollo tandoori, sostituirete il tipico forno indiano di terracotta con il grill del vostro forno di casa.

    La preparazione inizia la sera precedente a quella in cui volete mangiare il pollo tandoori. Preparate una marinata macinando la paprica, il cumino, lo zenzero ed i semi di coriandolo e mescolandoli con lo yogurt. Togliete la pelle dai petti o dalle cosce di pollo e metteteli in una terrina con il succo del lime o del limone per dieci minuti, poi immergete i pezzi di pollo nella crema precedentemente preparata ricoprendoli bene ed abbondantemente. I pezzi di pollo ricoperto di crema e la crema avanzata devono essere conservati in frigorifero per almeno 10 ore. Passato il tempo previsto togliete il pollo dal frigorifero e mettetelo in forno, in una teglia, per mezz’ora a 220 gradi. Una volta cotto toglietelo e mettete da parte il fondo di cottura. Preparate una salsa macinando insieme la cipolla, gli spicchi d’aglio, lo zenzero, la paprica, il garam masala, i semi di coriandolo e la curcuma. Mettete due cucchiai di olio in una padella e tostatevi mezzo cucchiaino di semi di cumino e mezzo cucchiaino di semi di senape a cui aggiungerete la salsa appena preparata. Fate cuocere per dieci minuti a fuoco moderato mescolando ogni tanto. Unite al tutto i pomodori spezzettati, un cucchiaio di conserva di pomodoro, il fondo di cottura della carne e la marinata di yogurt rimasta dal giorno prima e fate cuocere per altri cinque minuti. Aggiungete il pollo alla salsa, fate cuocere il tutto ancora per cinque minuti, cospargete di prezzemolo, correggete la salatura e servite in tavola

    Le frittelle di lenticchie (antipasto)

    Olio di semi di arachidi per friggere

    200 gr. di farina di lenticchie

    1 peperoncino verde piccante

    1 cucchiaino di paprika

    2 bustine di zafferano

    1 cipolla bianca

    2 spicchi d’aglio

    200 ml. di yogurt bianco

    1 uovo

    Sale (meglio se marino)

    In una ciotola versate la farina di lenticchie alla quale unirete la cipolla e gli spicchi d’aglio precedentemente frullati nel tritatutto , aggiungete poi lo yogurt, l’uovo, la paprica ed il peperoncino verde tritato, lo zafferano ed il sale. Mescolate il tutto fino a che non avrete la consistenza di una pastella ( se così non fosse aggiungete un pochino d’acqua all’impasto per renderlo più liquido). A questo punto portate a temperatura l’olio di semi di arachidi e con un piccolo mestolo colatevi la pastella. Recuperate le frittelle con una schiumarola e posatele su qualche foglio di carta assorbente. Servitele calde!

    Il sambal di melanzane (antipasto)

    1 peperoncino rosso fresco

    2 melanzane medie

    1 cipolla bianca

    10 dl di latte di cocco

    Sale

    Togliete alle melanzane la parte superiore e fatele bollire in pentola con acqua salata fino a quando non vi sembreranno morbide, scolatele, sbucciatele e tagliatele a pezzetti e, aiutandovi con una forchetta riducetele in purea.

    Tritate finemente la cipolla bianca ed il peperoncino rosso che avrete privato dei semi, aggiungeteli alla purea di melanzane ed unitevi il latte di cocco, aggiustate di sale e, prima di portare in tavola lsciate riposare per mezz’ora ed aggiungete un pizzico di prezzemolo tritato.

    Il riso allo yogurt

    250 ml di yogurt naturale

    200 gr di riso basmati

    1 cucchiaio di olio d’oliva

    4 foglie di curry

    1 cucchiaino di semi senape nera

    1 pezzo di zenzero fresco

    2 peperoncini verdi non piccanti

    3 cucchiai di coriandolo

    2 spicchi d’aglio

    Sale

    Depurate innanzitutto il riso basmati mettendolo in una ciotola e riempiendola più volte d’acqua che getterete fino a quando non sarà limpida e senza amido. Quando sarà pronto potrete metterlo in una pentola con il doppio del suo volume di acqua. Salate e portatelo ad ebollizione, a questo punto abbassate la fiamma e copritelo con un coperchio per circa 20 minuti o, meglio, fino a che l’acqua che lo ricopriva non sarà stata completamente assorbita. Nel frattempo in varie ciotoline a parte tritate tutti gli ingredienti, l’aglio, il coriandolo, i peperoncini che priverete anche dei semi e lo zenzero. In una padella antiaderente fate tostare i semi di senape lasciandoli per un minuto a soffriggere nell’olio e girateli con un cucchiaio di legno, aggiungete le foglie di curry e girate per 1 o 2 minuti ancora. Quando il riso basmati sarà pronto, aggiungetevi lo yogurt bianco e poi i semi di senape e il curry che avete fatto “rosolare” e girate sempre usando il vostro cucchiaio di legno. Potete servire il riso ponendolo su un piatto da portata e aggiungendo poi a crudo tutti gli altri ingredienti che avete preparato tritati.

    Il riso pilaf

    350 gr. di riso basmati

    1 cipolla

    1 spicchio di aglio

    60 gr. di ghee

    5 baccelli di cardamomo

    1 stecca di cannella

    4 chiodi di garofano

    1/2 cucchiaino di zafferano

    1 tazza di brodo

    Peperoncino

    Sale

    Lavate con cura il riso, sciacquandolo in un colino sotto l’acqua corrente e poi lasciatelo per 3 ore in acqua fredda.

    Tritate l’aglio e la cipolla e fateli rosolare in un tegame a fuoco basso con del ghee ed un cucchiaio di brodo per un paio di minuti, poi spezzettate la cannella ed aggiungetela nel tegame, insieme ai semi di cardamomo, ai chiodi di garofano e del peperoncino. Mescolate il tutto sul fuoco per un paio di minuti. Scolate il riso e versatelo nel tegame, mescolandolo bene, poi dopo 5 minuti, aggiungete lo zafferano, il brodo restante e salate il tutto. Coprite il tegame con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti o finchè il brodo non è del tutto assorbito. Togliete dal fuoco e servite in tavola.

    http://www.cucinaericette.it/ricette-indiane-conto...

    http://www.cucinaericette.it/ricette-indiane-pesce...

    http://www.cucinaericette.it/ricette-indiane-pane....

    http://www.cucinaericette.it/cucina-etnica/cucina-...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    che ricette voui?

    palak panir?

    burfi?

    tikka kesari?

    naan?

    sono un'enciclopedia vivente!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    aaauuuuuuuuuuuuugggggggggggggg

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.