Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 decennio fa

Ora sinceramente ditemi, avete un dovere sociale verso il vostro sesso?

Allora,

fate di tutti gli uomini un fascio,

ci accusate di essere tutti mascilisti che pensano solo al sesso (e guarda cosa nella sezione "salute dell'uomo" la metà delle domande sono di donne che chiedono pareri sul sesso),

vi proteggete dietro fatti come : la donna è sottomessa anche se ormai se una donna vuole farsi sentire si fà sentire (almeno nel mondo occidentale),

credete che noi pensiamo che siete stupide, e questo accade nello stesso momento in cui lo dite perchè credete che noi lo pensiamo,

vi fate storie sul maschilismo e vi comportate come se siete le lleader dell'emancipazione delle donna,

vi vantate di essere donna e sminuite l'uomo (gaurda caso la stragrande maggioranza dei genii della storia erano uomini),

basta non mi viene in mentre altro, vediamo come reagite, come animali dalla coda di paglia o da persone (parola che esclude l'identificazione di sesso) e rispondete in modo obbiettivo e ragionato, perchè tutti possono essere intelligenti e non dipendenti -

Aggiornamento:

- dal resto della massa.

Mi aspetto risposte intelligenti. Per evitare risposte stupide dico subito che non accetto:

n tnt io l s ke t 6 un msklsta !!!!!! .___. 22

grazie della comprensione, non ho nulla contro le donne ma contro le

Femministe

che non sono di certo meglio dei maschilisti ...

ringrazio in anticipo le risposte intelligenti

Aggiornamento 2:

eleonora

Io ho detto che la parte "malvagia" era riservata alle femministe che ci disprezzano anche se non abbiamo alcuna colpa, se tu non hai mai discriminato un'uomo sinceramente non è che mi turba più di tanto, io non ho mai discriminato una donna, il messaggio puntava a far riflettere tutte quelle donne che rendono il loro sesso forte solamente parlando male dal prossimo,

e comunque senza offesa,

anche tu mi sembri un tantino elettrica >.<

un bacione, :P

comunque io tra gli uomini non vedo più tanto maschilismo, sennon per scherzo (o per stupidaggien adolescenziale) ma più che altro vedo donne (anche ragazze che non hanno mai subito niente e probabilmente non sanno di che parlano) che sembrano essere proprio convinte ad eliminare gli "uomini"... io sono Assuolutamente contro il maschilismo, almeno quanto il femminismo.

Aggiornamento 3:

La penguin, sei la mia musa, grazie, pace ed armonia, niente di meglio.

Una risposta schietta e mirata, veramente brava, sul serio, ti polliciono!

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Scusa, ma dopo una domanda del genere, dove fai di tutta l'erba un fascio, prendendotela con le donne che generalizzano ma generalizzando tu per primo (io, i discorsi che "CI" attribuisci mica li sento fare da tutte "NOI" donne...), dove accusi il femminismo di cose che non hanno nulla a che fare con la reale origine del movimento, senza discernere un minimo tra meriti (sociali, politici e umani) delle femministe ed esasperazioni di parte di esse (femminista non sempre significa isterica, anche se a certi piace pensarlo), dove parli di "un'uomo" (cazz l'apostrofo non ci va! <<...l'italiano è importante! Perchè chi parla male pensa male, e chi pensa male vive male!>>, l'ha detto un uomo), dove dimostri di non capire che se la maggior parte dei geni della storia è di sesso maschile, sarà mica perchè alle donne si insegnava a mala pena a mettere la propria firma sino a qualche decennio fa (a seconda delle zone succede tuttora)...beh, dopo tutto questo, pretendi anche reazioni educate, pacate e intelligenti? Ma va là va là...

  • 1 decennio fa

    Ti do ragione in quello che dici, a volte si cerca troppo di vantare il proprio sesso quando invece si potrebbe tranquillamente stare in armonia nonostante le differenze naturali e caratteriali tra un uomo ed una donna. Cerchiamo di confrontarci e conoscercii invece di dividerci.

  • 1 decennio fa

    beh, non hai tutti i torti... ma considera la posizione sociale della donna. una volta che le società matriarcali si sono convertite in patriarcali, le donne hanno dovuto attaccarsi tanto al ca°°o, per quanto riguarda i diritti. non potevano uscire di casa, non potevano fare questo, non potevano fare quello. erano completamente soggette al potere maschile. quindi, donne-genio ce n'erano sicuramente, ma, o non potevano studiare perché dovevano restare a casa e occuparsi della famiglia (mi spieghi quindi come potevano fare uso della loro intelligenza?), o non erano considerate in quanto donne (basti pensare a george elliot, in realtà era una donna che ha scelto il nome da uomo per pubblicare i suoi libri appunto perché una donna intellettuale destava molti dubbi!). hai ragione per quanto riguarda le femministe, anche secondo me esagerano (tra l'altro, sono una donna). ma devi ammettere che un po' di ragione ce l'hanno. è vero che la donna non è più sottomessa, ma ci sono certi casi in cui gli uomini, almeno nel mondo del lavoro, soprattutto in certi campi, sono molto più avvantaggiati delle donne. e i pregiudizi, per una donna è più facile finire nel mirino della gente (basti pensare alla donna più allegra delle altre, che viene bollata spesso come "facile". non sempre, ma spesso)... per il resto, la situazione non è poi così tragica, secondo me...

  • 1 decennio fa

    Allora io ti rispondo da donna-ragazza, avendo 17 anni non ho mai vissuto un periodo "difficile", cioè mi spiego meglio: magari per mia nonna è stato molto più difficile poter esprimere i suoi pareri, o anche solo andare a studiare. Lo so, questo in parte non c'entra con i maschi, però voglio dire se noi un tempo ervamo molto limitate rispetto a ciò che potevamo fare era per colpa vostra. Non sto incolpando i maschi, solo per secoli sono stati i maschi a maltrattare o a trattare come schiave le donne. E secodno me questo influisce molto nel nostro pensiero. Poi non so le altre ragazze, ma io dopo aver studiato bene la situazione nei paesi Orientali mi sono accorta sempre di più di come noi siamo fortunate, di come noi anche se magari a volte veniamo discriminate abbiamo tutte quelle piccole fortune che magari tante altre donne neanche si sognano! E però queste povere donne se vivono così è sempre per colpa degli uomini, ma quello è un altro discorso...

    Bè per quanto mi riguarda non c'è l'ho con "voi" (come se foste un altra specie xD) ma secondo me ci sarà sempre questa "lotta fra i due sessi". Spero si aver risposto bene!

    Un bacio^^

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Dicendo che le donne fanno di tutti gli uomini un fascio hai fatto un fascio di tutte le donne....o nn penso che tutti gli uomini siano maschilisti che pensano solo al sesso o che sono più stupidi delle donne...in alcuni sensi la donna è ancora inferiore all'uomo...in alcuni paesi soprattutto....non sono ne femminista ne leader dell'emancipazione perchè sono d'accordo con te che il maschilismo e il femminismo sono sullo stesso piano(negativo per entrambi)....vantarsi di essere donne in certi casi può essre giusto(ma sempre in maniera scherzosa e comunque non esagerata)....sbagli a dire che le menti più grandi della storia sono stati uomini....è stato così perchè a molte donne era proibito anche lo studio...della scienza si occupava l'uomo, la donna si occupava di altro....e io ti risponderei che ora che la donna ha acquistato + "diritti" c'è un inversione di tendenza(è dimostrato scientificamente che le donne sono + adatte allo studio degli uomini)....in molti punti sono stata d'accordo con te...in altri no...fammi sapere cosa ne pensi delle obiezioni che ti ho fatto....

  • 1 decennio fa

    non trovo sinceramente reale questo problema, nella mia vita nessun uomo mi ha mai fatto sentire stupida, non penso di esserlo e non penso che gli uomini pensno questo di me... e anche se fosse??? che mi frega di quello che pensano gli altri??? non sono una femminista nè maschilista, la mia repubblica mi riconosce pari dignità sociale, mio marito mi rispetta, mi ama e mi capisce... adoro preparargli colazione, adoro stirargli le camicie e adoro quando lui mi regala un fiore... penso che la diversità di un uomo con una donna sia motivo di crescita non di lotta... son diversa da mio marito e forse è proprio per questo che l'ho sposato, siamo complementari, io molto sentimentale e lui molto razionale, io ho bisogno di sentirmi protetta e in cambio cerco di allietargli le giornate... sinceramente non trovo prolemi nella diversità dei sessi... diversità non combacia con discriminazione... non sono sottomessa a nessuno, preparo i pranzi, pulisco la casa perchè voglio farlo, perchè se amo mio marito lo faccio volentieri, ma sono libera come l'aria, nel rispetto della legge e della mia coscienza nessuno può impedirmi niente, penso che sia così per ogni essere umano, maschio o femmina che sia! non sminuisco l'uomo, sarebbe come sminuire chi mi ha messo al mondo (perchè il contributo lo danno anche i papà!)!

    può succedere di far battute a mio marito, ma è ironia e bisogna ridere, come lui le fa a me!può capitare che gli dico ma che ne sai tu di vestiti o di scarpe? come lui mi dice ma che ne sai tu di macchine? son battute!

    mi spiace peò contraddirti sul fatto dei geni della storia... la differenza fra oggi e ieri è che nel passato davvero le donne non potevano esprimersi, e molti geni avevano una componente femminile molto accentuata!!! oggi non è così! siamo fortunate ad esser nate in quest'epoca dove questo problema per quanto mi riguarda non si pone minimante!!!

    ;D

  • 1 decennio fa

    non sono femminista e quindi non me ne frega niente..

    però su una cosa ti obietto: nella storia ci sono stati geni uomini e non donne xché alle donne non era permesso studiare..

    nn mi ritengo superiore ma solo più fortunata di un uomo, xché posso portare io la gravidanza e allattare, tutte cose che un uomo nn potrà mai capire..

    ciao

    P.S. obiettivo, non obbiettivo

  • Sissy
    Lv 4
    1 decennio fa

    mah !..che gli uomini pensino solo al sesso ho i miei dubbi...che le donne ci pensino poco...direi proprio che è una ca**ata.

    Di donne che si sentono sottomesse ...ne ho conosciute..., ma ne ho conosciute di più che ci marciano, anche perché non bisogna essere delle femministe per farsi sentire e farsi valere.

    Maschilisti ? Idem con patate..a proprio uso e consumo.

  • 1 decennio fa

    non ho mai accusato nessuno di essere maschilista ....anche perche' non gli avrei mai permesso di esserlo con me ....

    non ho mai detto di essere sottomessa ...perche' non lo sono mai stata

    non ho mai pensato che un uomo mi ritenesse stupida solo per il fatto di appartenere al genere femminile .... avrei dovuto pensare prima la medesima cosa di lui ....

    come vedi non ho nessun probema con voi maschietti come non ce l'hanno milioni di donne ....

    ma forse ce l'hai tu se sei qui a porti queste domande ....che secondo me si portavano ai tempi di mia nonna ....

    un bacione ...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    vedi la differenza sostanziale tra donne e uomini e che i maschietti sono abituati a farzi ognuno i c..........zi suoi e difficilmente coalizzano e pensano e rispondono in modo personale a differenza dell'altro sesso che si stingono subito

    a tartaruga difendendosi una con l'altra a spada tratta e guai a parlar male di loro e attenti a quel sesso definito anticamente debole , oggi ci usano da zerbino e ci gettano via appena spremuti come fossimo foruncoli.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.