quale è la migliore disposizione dei mobili in cucina?lavandino cucina piano d'appoggioecc.io cambio sempre ..

ho uno spazio rettangolare,solo x operazioni di lavaggio verdure,piatti ,

fornelli,frigo ,spazzatura,ingombri vari....

che casino...

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Se la cucina ha una pianta quadrata o rettangolare, la disposizione migliore dei mobili è ad "elle". Generalmente è comodo posizionare il lavello, il piano cottura e il frigo (in assoluto i tre elementi più utilizzati) in modo da formare un "triangolo": e' cosiddetta "regola del triangolo" (la più valida dal punto di vista ergonomico).

    Ad esempio potresti avere:

    parete 1)

    - lavello e scolapiatti (lo scolapiatti va sulla sinistra delle vasche solo se sei mancina), possibilmente vicino alla parete della finestra (per una questione di luce e di scarichi);

    - piano cottura lasciando almeno un piano di lavoro libero di cm.60 tra il lavello

    - piano di lavoro ad angolo

    parete 2)

    - piano di lavoro ad angolo

    - colonna forno (è veramente pratico posizionare il forno ad altezza occhi, ed è più sicuro per i bimbi);

    - colonna dispensa (opzione)

    - colonna frigo

    Non è assolutamente vero che il frigo "si rovina" stando vicino al forno. Il problema è diverso, di tipo economico.

    Se sei abituata a usare molto spesso il forno (ad esempio tutti giorni o quasi), si creerà intorno ad esso una zona molto calda e con alzamento della temperatura circostante il frigo tenderà a consumare di più.

    Lo stesso vale se il frigo è posizionato vicino ad un termosifone.

    Qualora ti volessi (per scelta estetica o per necessità) posizionare colonna frigo e colonna forno abbinate, dovrai scegliere un frigorifero a basso consumo (classe A+) ed un forno a ventilazione tangenziale (che consente un surriscaldamento moderato delle pareti ed elimina quasi totalmente il problema).

    Se poi sei come me (che accendo il forno praticamentre 7/8 volte all'anno) non avrai problemi di alcun tipo abbinando forno e frigo.

    Ti ricordo di fare attenzione anche all'illuminazione artificiale che deve essere realizzata ad hoc, con circa 500 lux sui piani di lavoro e sul piano di cottura.

    Occorrerà usare lampade adeguatamente protette e facili da pulire, con lampadine a tonalità calde e perfetta resa dei colori.

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    disposizione ad elle L: lato lungo lavabo, lato corto cucina, in angolo piano di lavoro... frigo lontano da acqua e fuoco ;)

  • 1 decennio fa

    bo io ho un componibile lineare così disposto e mi trovo bene...

    frigo di libera installazione.. poi cassettiera, forno con sopra il piano cottura, mobile ad un anta, lavandino due vasche con sgocciolatoio... e poi sempre sotto il piano del componibile ma di libera installazione ci sono lavastoiglie, lavatrice, asciugatrice e termina con un mobile con un anta di vetro..... ho fatto impazzire il signore del mobilifizio per cercare di farla come volevo io la cucina ma ci sono riuscito....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    intanto un consiglio tieni il forno lontano dal frigo per una questione di rispermio energetico

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Il lavandino meglio se è vicino a una finestra...lavorare con la luce naturale è molto meglio! (se è possibile, meglio ancora con la finestra sul lavandino e la piattaia a fianco)

    I fornelli meglio che siano vicino al lavandino. (è più comodo ad esempio per scolare la pasta!)

    Il forno lo puoi mettere più lontano, magari alto che è più comodo! il resto..come vuoi tu...basta avere un bel po' di spazio come piano di lavoro!

    Cmq, senza sapere le dimensione e le misure obbligate (porte, finestre, ecc), è difficile darti un consiglio!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.