Miriano ha chiesto in Animali da compagniaGatti · 1 decennio fa

Posso raccontare un aneddoto divertente ai gattofili?

Qualche anno fa ero in Inghilerra per studio, ospite di una famiglia, che aveva questa gatta persiana bianca e nera. Siccome io stravedo per i gatti volevo fare amicizia subito. Un giorno ero nella mia stanza, seduto in fondo vicino alla finestra e sulla soglia che curiosava c'era questa gatta. Allora mi sono seduto sul pavimento e gli faccio "Micia, vieni!". Ma quella niente, seduta rigida sulla soglia che mi guardava. Muovevo le mani sulla moquette, facevo versi, di tutto per invitarla a giocare, e intanto le dicevo "Su, vieni!", ma niente, mi guardava, impettita, con gli occhi sbarrati come se fossi un marziano.

Siccome mi vanto di avere un certo feeling coi gatti non capivo proprio come mai reagisse così: più la chiamavo e più mi guardava davvero sconcertata!

A un certo punto mi si è accesa la lampadina, e gli dico "Come in!", in inglese, e quella viene di corsa. Mi ha fatto veramente ridere. Dovevo solo chiederlo nella sua lingua. Deve avere davvero pensato che ero un alieno...

Aggiornamento:

Riguardo all'apprendimento del linguaggio, in realtà non c'è niente che impedisca a un gatto di impararlo. Non lo può parlare perchè non può fisicamente, ma anche noi quando impariamo un linguaggio quello che facciamo è in realtà imparare il modo in cui le parole vengono impiegate in un determinato contesto. Per cui imparare a cosa serve un apriscatole o imparare l'uso di una frase è essenzialmente la stessa cosa. Sai che quella frase viene 'usata' per invitarti ad entrare, che ne può conseguire una certa azione e non un'altra, e quello vuol già dire padroneggiare un linguaggio per quanto semplice.

(Per cui attenzione a cosa dite. Quegli enormi padiglioni auricolari recepiscono tutto, ma per vostra fortuna i mici poi non lo possono raccontare in giro.)

Aggiornamento 2:

Il gatto che capisce solo il bergamasco non è male. Cmq il mio gatto è bilingue, visto che io gli parlo in italiano e gli altri in dialetto trentino.

Principessa, avrà imparato il gatto dal cane, ma credo che anche il cane dal gatto: il gatto gli ha sicuramente insegnato quella del divano (per i cani esistono le regole come concetto astratto, come per noi, mentre per i gatti esiste quello che gli conviene o non gli conviene in un certo momento).

18 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    ahahaha!!!

    eh si vede che non le hanno ancora insegnato l'italiano, povera gatta!!!!

    baci

    xD

  • 1 decennio fa

    sai che a me è capitata la stessa cosa con un cane??? io, come te, ritengo di avere un certo feeling con i cani, ma ad esser sincera con ogni animale che si fa avvicinare! insomma per farla breve, ero in spiaggia e cercavo di chiamare un cane che era vicino al mio ombrellone, questo mi guardava storto, quando mi sono resa conto che dei bambini hanno iniziato a parlargli in tedesco... in sostanza non capiva niente di quello che gli stavo dicendo! il mio cane e il mio gatto capiscono tante cose.. entrambi capiscono che non possono stare sul divano quando c'è mia madre, ma possono salire appena lei esce!!! eheheheh! (casa mia è casa di pazzi, cane e gatto stanno sempre insieme... e il gatto ha imparato dal cane a comportarsi, spesso ha comportamenti da cane!!!) che buffi gli animali!!! ;D

    sì sì penso che si copiano i comportamenti a vicenda... anche se il gatto quando l'ho trovato era molto piccolo e il cane lo trattava come un cucciolo, tenendolo in bocca per alzarlo, lo leccava per pulirlo... perciò ho pensato che il gatto lo prende ad esempio... poi non so... in ogni caso il gatto a volte sembra un cane, e il cane quando lo accarezzo fa un rumore strano con la bocca piano piano, ho sempre pensato che volesse imitare le fusa!!! eheheh! ;P

  • Elisa
    Lv 5
    1 decennio fa

    Ha ha ha!!!

    Bellissimo!!!

    Inizio a capire perchè il mio micio trovatello fa orecchie da mercante quando lo sgrido.... lui viene da Bergamo e si vede che la parlata modenese non la capisce!!!!! Farò un corso accelerato di bergamasco!!!!

  • Evy
    Lv 5
    1 decennio fa

    Come è vero! Poi li chiamano animali.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ahahah! Hai ragione, i gatti riconoscono almeno delle parole chiave.

    Quando era ancora viva mia madre, una sera il gatto stava sul tavolino della sala da pranzo, seduto; ogni tanto pendeva da una parte; si raddrizzava e pendeva dall'altra parte. Ad un certo punto mia madre si alzò dalla poltrona dove era stata a guardare la tv fino a quel momento, e disse: "Felix, andiamo a dormire." Appena sentite le parole, il gatto si scosse, saltò giù dal tavolo e andò trotterellando verso la camera da letto. Ci fece ridere, perché evidentemente aveva aspettato la sua adorata padrona per andare a dormire, anche se niente avrebbe potuto impedirgli di andarci prima, a letto, da solo.

  • 1 decennio fa

    Bellissima questa : )

    ps dopo che hai scoperto come comuncare, siete diventati amici?

  • 1 decennio fa

    Anch'io ho avuto un'esperienza simile! Qualche anno fa sono andata in vacanza a Roma, e ogni volta che vedevo un gatto lo chiamavo con il suono che si usa dalle mie parti a questo scopo, cioè una sorta di sibilo. I gatti mi guardavano sconcertati e passavano oltre... ne ho parlato con una persona di Roma, e lei mi ha risposto ridendo che "a Roma i gatti non si chiamano così!". Mi ha fatto sentire il "richiamo romano" per felini, che somiglia a una serie di bacetti. Da quel giorno ho provato con quel richiamo e... funzionava! In questo modo ho scoperto che il linguaggio che usiamo per comunicare con gli animali non è universale.

  • 1 decennio fa

    forte..è proprio vero..ma sai penso che il mio gatto allora non capisce neanche l'italiano.. :) quando lo sgrido per esser salito sul tavolo o essersi infilato dentro il lavandino lui mi guarda con la faccia beata di chi non sta facendo niente di male e se ne va miagolando qualcosa tipo "ma perchè ti scaldi tanto?"è un testone!!

  • 1 decennio fa

    Divertente questo aneddoto! :DDD

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma dai ...giuro che non lo avrei mai pensato!!!

    Aneddoto simpatico!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ogni animale ha la sua lingua...

    Ogni animale risponde ai comandi che gli si insegna...

    Potresti insegnare al cane, o al gatto che Vai via significa vieni, attacca significa siedi

    Siedi significa attacca...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.