Ciao a tutti,volevo sapere quali sono le fasi del restauro del mobile?Ovviamente in ordine.?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    premessa: che mobile è?

    come è trattato? a cera o a gommalacca? o altre vernici?

    intarsiato o no?

    1 - innanzi tutto devi valutare lo stato del mobile. dal punto di vista della statica, e vedere se è necessario effettuare interventi di falegnameria.

    2 - sverniciare il mobile solo se necessario e se le vernici sovrammesse sono alterate.

    3- nel caso in cui si rendesse necessaria la sverniciatura scegliere il materiale adatto per effettuarla: no soda caustica, sfibra e impoverisce il legno più di quanto non facciano gli sverniciatori assassini normalmente in commercio - quando si può in laboratorio si usano sverniciatori a base di solventi e addensanti autoprodotti che sono molto meno tossici, senza clorurati, e rispettano maggiormente il materiale e l'operatore. Impiegare la paglietta, mai la carta vetrata o le levigatrici orbitali, in fase di lucidatura lasciano segni evidenti e non ovviabili.

    molti usano questi sistemi, ma ad un occhio esperto i difetti emergono macroscopicamente.

    ci vuole rispetto per gli oggetti da restaurare.

    4 - una volta sverniciato lavare i residui con acqua e spugnetta

    5 - effettuare un trattamento antitarlo, miscelando al 5% il permetar in ligroina o essenza di petrolio, stendere a pennello in abbondanza, quasi a lavare il mobile, poi chiudere il mobile un paio di settimane sotto un cellophan ben chiuso in modo che faccia una specie di camera chiusa in cui i gas agiscono

    6 - effettuare gli evetuali interventi di falegnameria, le sistemazioni estetiche come ripristino di intarsi persi, stuccature e ritocco

    7 - decidere il tipo di finitura adatta all'oggetto

    per i mobili rustici a cera, sciolta a bagnomaria, stesa a pennello e poi lucidata con panno di lana

    per altri tipi standere una mano di olio di lino a pennello e poi lucidare a gommalacca, oppure una mano di gommalacca moooolto diluita a pennello e poi stendere vernice ad acqua di buona qualità.

    ogni mobile richiede molti procedimenti a se stanti, come a volte la ricostruzione delle guide dei cassetti, la sostituzione delle ferramenta..... questo a grandi linee è quello che si rende necessario fare. se hai bisogno di altre delucidazioni chiedi pure.

    Mediamente chiedere a un restuaratore una cosa così generica senza vedere l'oggetto risulta fastidioso, perchè si rischia di parlare in maniera troppo generale e quindi inutile.

    Fonte/i: sono restauratrice di opere d'arte lignee policrome. Occasionalmente di mobili.
  • 1 decennio fa

    Pulizia del legno. Va asportato qualsiasi strato di vernice o di lucidatura pre-esistente. Ci si aiuta con sverniciatore e raschietto. Poi sciacquare con una spugna imbevuta di acqua (o semmai acqua e ammoniaca). Quando è bene asciutto si inizia a carteggaire prima con carta vetrata più grossa e poi via via più fina. Ultima carteggiata con carta fina (anche 220) ed olio. Poi lucidatura a mano con gommalacca e tampone ad alcool. Un eventuale trattamento antitarli va fatto prima della lucidatura.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.