ma quanto è grande Frank Zappa ?

Questa sera la sto dedicando all'ascolto dell' immenso Frank Vincent Zappa, perchè no, quanti di noi ritengono il genio di Baltimora uno dei più grandi musicisti contemporanei ?

La sua discografia è sterminata e racchiude quasi tutti i generi musicali moderni interpretati a modo suo (rock, jazz, soul, blues), un artista unico.

16 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ci vorrebbero venti pagine di risposta per dire cos'è Frank Zappa, e forse non ce la faremmo nemmeno, allora, io che sono prolisso per natura voglio essere super stringato.

    Era un ascoltatore onnivoro, un macinatore instancabile, un narcisista estremo, non si drogava, non beveva, amava l'amore libero, ha sposato una grupie, leggeva il setticlavio al contrario, ha fatto decine di cause alle sue case discografiche, ha litigato con tutti i suoi amici, ha usato tutti i mezzi per avere successo, riteneva che i suoi musicisti fossero "Mani a prestito", ha avuto tre figli, era figlio di un siciliano, Boulez lo stimava, la critica lo adorava, ha composto almeno 50 album, era un tecnico del suono impressionante, i suoi musicisti sono stati tutti dei fenomeni.

    Poi?

    La musica?

    C'è tutto. Tutto davvero.

    Un difetto olte quelli che ho già detto?

    Aveva l'orror vacui del silenzio.

    Non c'è mai silenzio nei suoi lavori, nemmeno tra un brano e l'altro, una pernacchia un fischietto una grattata, un colpo di tosse, marimba eccetera.

    Era rumoroso direi, in ogni sua manifestazione.

    Album bellissimi vado a caso:

    Hot rats, Joes garage, Sleep Dirt, Studio tan, AbsolutelY Free, Lumpy Gravy, Orchestral favirutes, Ship Arriving To Late To Save Drownibg Witch, e ..... ma poi tutti sono belli dai.

    Bravo Mega, mi hai fatto felice.

    Gil

    Ciao Suzie. ciao Dovic, ciao RockAdd

    E un ciao anche alla mitica Ely.

  • 1 decennio fa

    Non ho intenzione di aggiungere altro a quello che tu hai scritto, ma non potevo NON sentirmi parte di questa domanda.

    ...ti abbraccio

    * Ciao Gil

  • che risposte! comunque Zappa, la giovane donna che diede del tavolino ad un uomo (eheh qua vige la leggenda metropolitana ormai mito del rock), è assolutamente un genio a mio parere.. Senza peli sulla lingua, una faccia da cùlò come poche, sempre pronto a dire la propria opinione, che piaccia o no!

    Fantastico l'album che è la presa in giro di sgt pepper, già esteticamente è un capolavoro in se! Un amico di mio padre ne è appassionato, e mi sta trasmettendo questa passione, infondo i suoi testi sono delle vere innovazioni!

    Poi bè.. è stata un po' una cazzata a mio parere il lancio delle Gto con la des barres, infondo boh, quelle groupies erano piu brave a fare le groupies ;) ;)

    bè.. come canzoni willie the pimp mi sa che è stata anche in qualche pubblicità(ok, probabilmente ho detto la cagata) comunque è la piu famosa credo..

    Heeee's sooo gaaaayyyy heeee's really really gaaaay ouuuuouu gaaaaaaay

    XD

    Fonte/i: ti ho copiato la risposta che ho dato poco tempo fa ad un'altra domanda identica ;) spero non ti offenda * Ciao Gil ;)
  • .
    Lv 6
    1 decennio fa

    Caro Mega, oltre che musicista eccezionalmente originale, come ben saprai Frank Zappa era anche uomo di spirito.

    Forse non conosci ancora questo divertente aneddoto che si racconta su di lui e che voglio riportare come contributo personale alla tua domanda. In una data imprecisata negli anni ‘60, Frank Zappa venne invitato alla trasmissione televisiva di Joe Pine, un giornalista che aveva l’abitudine di mettere in ridicolo i propri ospiti con domande particolarmente irritanti e provocatorie. All’epoca si sosteneva che l’aggressività di Pine fosse dovuta, almeno in parte, ad una sua grave menomazione, una gamba amputata e sostituita da una protesi.Il giornalista e il cantante si accomodano in poltrona.

    PINE: "Dai suoi capelli lunghi si direbbe che lei è una ragazza".

    ZAPPA: "E, dalla sua gamba di legno, si direbbe che lei è un tavolino".

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Non è un mistero per nessuno tra quelli che mi conoscono che Frank Zappa è l 'artista che prediligo fin da quando ebbi modo di ascoltare per la prima volta la sua musica. Allora avevo 14/15 anni e i brani in questione appartenevano a diversi album (Hot Rats, The Grand Wazoo, One Size Fits All, Sheik Yerbouti, Joe's Garage ed altri dei quali non sapevo nemmeno il titolo) che alcuni amici più grandi, dotati di auto, patente e, sicuramente, di buon gusto in fatto di musica, mettevano a tutto volume sul mangianastri durante i vari tragitti che percorrevamo per raggiungere qualche meta, generalmente i sabato sera oppure gli assolati pomeriggi domenicali. Era il lontano 1979 (ehi, Gil, a proposito di vecchi catorci!) e da allora ho cercato di procurarmi il più possibile della sua immensa produzione artistica: prima gli LP in vinile e poi i CD ma anche alcuni suoi film (opere girate da lui) che, pur non molto conosciuti, presentano aspetti davvero geniali.

    L' ho visto 2 volte in concerto: la prima a Bolzano (1982) e la seconda a Padova (1984). Il primo è stato senz' altro il migliore anche perché si è svolto all' aperto in un prato, mentre quello di Padova era al Palasport San Lazzaro che ha notoriamente un' acustica pessima.

    Ma non mi sono limitata a questo: ho letto le sue interviste, i diversi libri con testi e traduzioni, compresa l' autobiografia con Peter Occhiogrosso, libro che consiglio a tutti, non solo agli appassionati, poiché tratta con lucidità e ironia temi alquanto interessanti: dal puritanesimo sessuofobico al fondamentalismo religioso, dalle meschinità dello show business alla crisi del comunismo e della democrazia americana.

    Proprio in questi giorni sto leggendo Frank Zappa di Barry Miles.

    Che dire? Sono contenta che in Answers vi siano altri estimatori di qualcuno che ho sempre considerato un genio.

  • dovic
    Lv 6
    1 decennio fa

    Amo Frank Zappa come pochi altri artisti al mondo. Immenso musicista, compositore, chitarrista, uomo. Ha affrontato terreni impensabili con anni di anticipo, ha proposto un modo unico e personale di suonare la chitarra, ha scoperto altri musicisti con grande talento, ha scritto composizioni di ogni genere e difficoltà. Ho ascoltato la sua discografia qualche giorno fa e non smetto mai di scoprire nuove cose e di ammirarlo sempre di più. Lo ricorderò sempre come un grandissimo.

    Ciao Gil, hai detto bene come sempre :)

  • .
    Lv 5
    1 decennio fa

    Nulla da aggiungere...

    ma volevo comunque unirmi al gruppo.

    Partecipo, mentre ' volo' sulle note della Sua chitarra

    in ' Watermelon in Easter Hay ' ( Joe's Garage).

    Ciao a tutti.

  • 1 decennio fa

    Anch'io trovo Frank Zappa un grande!

    Ha visitato un sacco di generi, dal rock al jazz alla classica, ed è riuscito a comporre una grandissima quantità di ottimi lavori... peccato di non essere riuscito ancora ad ascoltarli tutti... per me fu notevole fu negli ultimi anni anche l'uso del synclaver

    Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    GENIALE

  • Skiena
    Lv 5
    1 decennio fa

    In questo modo sollecitato ho appena finito di ascoltare Dumb All Over e non posso negargli un posto tra i più grandi.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.