Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Ma secondo voi questo chi lo paga?

Secondo voi, Maghdi Allam chi lo paga? Me lo sono chiesta stassera, ascoltando le sue parole durante l'intervista su "Otto e mezzo", La7, noto feudo di Giuliano Ferrara, attualmente assente in quanto candidato alle Politiche.

Ne ha dette che ne ha dette, strumentalizzando anche Israele, Stato che può non piacere politicamente, ma che rimane comunque quello fondato dagli ebrei dopo una diaspora millenaria e popolato in seguito anche da sopravvissuti all'immane tragedia della Shoah.

Non pago di scaricare badilate di fango sui musulmani, si dà totalmente al cattolicesimo. E gli manca quel minimo d'umiltà richiesto dal cristianesimo, peraltro ampiamente tradito dalle alte gerarchie della chiesa cattolica. Sospetto che tenda più verso via dell'Umiltà 36, Roma...

Che cosa pensate di questo personaggio mediatico che sta vivendo il suo momento da pop-star?

Gradirei il rispetto di ogni opinione ed una stellina per la diffusione della domanda.

Grazie per le risposte e buona serata.

Aggiornamento:

Sono comunista e non ho proprietà.

Sono cristiana e non cattolica.

Sto ricevendo messaggi terroristici da benpensanti cattolici solo perchè scrivo come sento. Begli esempi!

Aggiornamento 2:

Non ho messo in discussione la capacità professionale di Allam: sono stata giornalista anch'io, so riconoscere uno che scrive bene.

Aggiornamento 3:

Mi piacerebbe che le persone, prima di rispondere, leggessero TUTTA la domanda, non solo un pezzettino, com'è deducibile da alcune rispòste.

20 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Personalmente trovo molto dubbia non tanto la sua conversione al cattolicesimo, quanto la sua metamorfosi da presunto "musulmano moderato" a vero "cattolico integralista". Ho risposto a varie domande sull'argomento:

    Mi lascia indifferente ma, francamente, non mi meraviglia affatto. Non ho mai stimato questo personaggio poco credibile, tipico esempio di carrierista senza scrupoli ... un Giuliano Ferrara egiziano che fa passare per oro colato ciò che, sa bene, si vuole da lui in questo preciso momento storico. Da quando scriveva su 'La Repubblica' si è piano piano trasformato nel prodotto che veniva richiesto: il musulmano "civilizzato", la voce 'autorevole' dei salotti perbenisti ... insomma ... il battesimo in vaticano era soltanto questione di tempo, un passaggio d'obbligo nel suo curriculum, un'operazione di marketing.

    Il mio giudizio negativo nei confronti di Allam non si riferisce alla sua "conversione". Ognuno è libero di scegliere di credere o di non credere o di credere a cosa preferisce. Su questo non ci piove. Ciò che trovo rivoltante è la sua figura molto discutibile, non solo per tutte le testimonianze documentate su di lui (vedi riferimenti), ma anche e soprattutto per il suo passaggio (secondo me calcolato in ogni sua mossa) da 'islamico moderato' che doveva procurargli la legittimità di "esperto" sulla scena dei media italiani via via fino a diventare "l'arabo pentito", personaggio che si colloca perfettamente in questo clima da "guerra santa".

    Un uomo che rinnega le proprie origini è un uomo senza dignità. Questo è ciò che penso di Magdi Allam.

  • 1 decennio fa

    “L’ACQUA VERSATA SUL CAPO DI MAGDI È COME BENZINA GETTATA SUL FUOCO DELLO SCONTRO DI CIVILITÀ”

    Aspre polemiche ha suscitato nell’opinione pubblica araba la notizia del battesimo di Magdi Allam impartito da Papa Benedetto XVI, tanto che l’edizione on-line del quotidiano internazionale arabo ash-Sharq al-Awsat, edito a Londra, ha ospitato una pagina di commenti dei lettori associata al servizio pubblicato nella pagina d’apertura e corredata di foto. Per Nasr Saleh, musulmano negli Stati Uniti, il giornalista di origine egiziana «Magdi Allam non è mai stato musulmano: non pregava nè digiunava, sosteneva chi si opponeva alla costruzione di moschee in Italia, accusava di estremismo le organizzazioni islamiche e appoggiava Israele».

    Stratfor, un centro studi americano molto vicino alla Cia e che pertanto ne riflette le opinioni, nella sua ultima newsletter avverte:

    “Se Benedetto XVI deciderà di rendere più aggressiva la sua avversione all’Islam radicale, dando enorme rilevanza mediatica a casi come quello di Allam e dunque enfatizzando le conversioni anziché la coesistenza, il Vaticano diventerà il centro del confronto tra i fondamentalisti islamici e l’Occidente. E questo avrà profonde implicazioni geopolitiche“.

    Da qui alcune domande: davvero il Papa vuole lanciare la sfida agli integralisti o ha semplicemente ribadito il diritto alla libertà religiosa?

    La Cia sembra credere alla prima ipotesi e non se ne rallegra: Stratfor scrive che il Papa rischia di alienare il rapporto con un miliardo di musulmani, proprio mentre l’America sta cercando di ricostruire i rapporti con il mondo islamico. Washington, insomma, non pare sostenere Benedetto XVI.

    Il Vaticano sta davvero lanciando una crociata solitaria? E questo è nell’interesse della Chiesa e dell’Occidente?

    Fonte/i: Da www.sole24ore.it
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Scommetti che ritroveremo il buon Magdi da qui a breve in qualche lista elettorale del PDL??? Non so peché ho questa sensazione...

    bacio.

  • penso che la sua "illuminazione" ( dei riflettori televisivi) abbia un senso profondamente allegorico:

    GIUDA ( magdi allam) è stato battezzato nel TEMPIO ( san pietro) , dal capo dei FARISEI ( benedetto XVI°), accompagnato dal padrino PUBBLICANO ( il deputato di forza italia maurizio lupi, membro di Comunione e Liberazione) , alla presenza degli SCRIBI ( i colleghi della stampa), dei MERCANTI ( i suoi editori e gli economi vaticani, occupati ad incassare i ricavi delle vendite dei discorsi del papa, protetti da copy-right) , applaudito dal suo mentore BARABBA ( silvio berlusconi).

    lo scenario è terribilmente simile a quello descritto nei vangeli. come fanno a non accorgersene, alcuni? balza agli occhi a me, non credente, ma a loro no? mi viene il dubbio che non sappiano neanche di cosa stiano parlando, quando nominano la bibbia, oppure quando la recitano mnemonicamente, come pupazzi radio-comandati dal grande manovratore. giocattoli senza personalità, in mano a lupi travestiti da agnelli.

    sono profondamente amareggiata dalla squallida manovra di marketing da una parte e di inqualificabile arrivismo dall' altra.

    grazie, vaticano, per gli immensi sforzi mirati ad abbattere l' intolleranza e il razzismo. grazie di cuore per l' ennesimo fulgido esempio di rettitudine, moralità, fratellanza e apertura verso altri popoli o religioni.

    di fronte a cotanto amore universale,sfido chiunque a resistere all' impulso irrefrenabile di convertirsi o tornare in seno al cattolicesimo...

    Fonte/i: P.S. - non posso che ammirare e rispettare profondamente la tua VERA fede nell' ideologia cristiana, che interpreti con coerenza e lealtà. ho avuto modo di leggerti spesso con piacere. se in vaticano ci fossero dei veri cattolici - cristiani come te, ci sarebbero meno anticlericali. peccato che loro si accontentino di predicare con un secondo fine, preoccupandosi di razzolare il più possibile,ignorando le scie di sangue che hanno lasciato e continuano a lasciare lungo il percorso. ciao, a presto
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Magdi Allam ha trovato al sua dimensione lui crede.

    Per quanto mi riguarda i musulmani non hanno perso niente e i cristiani hanno conquistato un fanatico poiché mi risulta molto lontano Lui e chi lo ha battezzato lontano dall'esempio di Gesù che parlava di ospitalità, accoglienza e perdono.

    Non credo che la validità di una religione sia una materia di discussione se esistono tante religioni che hanno tanto in comune e alcune differenze tali differenze hanno giustificazioni linguistiche, culturali e storiche.

    Cosa che il nostro Magdi non ha compiutamente compreso.

    Quanto alle sue dichiarazioni come fa a dire che i cristiani sono perseguitati quando lui in Egitto ha studiato prima con i comboniani, poi con i salesiani e adesso la spettacolarità della sua conversione, il cui impatto mediatico non è certo casuale, ha suscitato asperrime critiche anche presso le comunità copte di Egitto che ne criticano il livore e l'aggressività che mal si addicono a una persona che si riempie tanto la bocca della parola pace.

    La pace non si fa a colpi di impedimenti e proibizioni; e soprattutto non si crea con le strumentalizzazioni di concetti che non hanno senso.

    in special modo in questo momento che 138 sapienti musulmani rappresentativi di tutti i paesi a maggioranza islamica hanno avviato seri e importanti iniziative improntate al dialogo, mentre il Qatar ha aperto al prima cattedrale e importanti trattative sono in corso in Arabia Saudita che sembra incline ad aprirsi ai tanti cristiani presenti sul territorio non limitando le chiese solo alle ambasciate ma costruendone anche sul territorio, come dichiara la giornalista del New York Times Mona Eltahawy!

    Tutta la vicenda di Allam è sempre stata poco chiara, chi lo paga ufficialmente e il Corriere della Sera, se ci sia qualcosa d'altro lo si potrebbe sospettare ma non si può esserne certi.

    Le reali vicende nei paesi islamici e i rapporti non sempre sereni ma comunque basati su convivenze pacifiche con le altre comunità religiose come quelle cristiane ed ebraiche in modo particolare sono più vere dell'anacronismo pseudo-medievale delle asserzioni di Magdi Allam.

    Lo sono le comunità in Siria, le comunità Palestinesi in Palestina e all'Estero dove cristiani e musulmani sono uniti nella lotta contro l'occupazione israeliana.

    Lo si vede nel diverso atteggiamento di ashkenaziti e sefarditi nei confronti delle altre comunità religiose poiché i sefarditi sono sempre stati protetti nei territori musulmani mentre gli ashkenaziti hanno vissuto per secoli nei ghetti delle città europee.

    Ciascuno se volesse potrebbe vedere quanto grande è l'ambiguità di una persona che sta facendo della sua vita uno spettacolo compresa la fatwa inesistente contro di lui.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Già diverse volte ho scritto dell'ipocrisia di questo individuo.

    Del programma che tu hai citato ho visto solo gli ultimi minuti, giusto in tempo perchè Magdi dicesse quanto i cristiani sono perseguitati in tutti i paesi islamici.

    Questo tipo è un voltagabbana, un ceffo della peggior specie, e chi si converte in questo modo poi...

    Lasciamo perdere Ferrara, domani sarà una brutta giornata che inizierà alle 5 del mattino, non desidero guastarmi anche il sonno.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sento odor di Berlusconi...

    Fonte/i: Bacino
  • 1 decennio fa

    lo paga berlusconi, il Mossad ed ora anche il Vaticano!

    @xyz: i musulmani si confessano...mi giunge nuova! noi nn abbiamo il clero!

  • non mi soffermo a criticare il suo punto di vista su ebraismo o islam ma sono giorni che mi chiedo perchè fare una conversione tanto plateale?

    La conversione dovrebbe essere una cosa intima e non capisco perchè spiattellarla in questo modo in mondo visione.

    Sulla sua testa già pendevano le minacce di morte di alcuni fondamentalisti e perciò non riesco ad interpretare il suo gesto..è vero che non bisogna farsi intimorire da queste persone però neanche andarle a stuzzicare mi sembra saggio...

    ciao

    Fonte/i: p.s. non so se c'entra qualcosa ma il suo padrino di battesimo è un parlamentare di forza Italia
  • 1 decennio fa

    Pero' devi riconoscere che non gli manca certo il coraggio !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.