Cosa pensate di chi dice sono "Apolitico"?

Non so perché ma è una frase che a me da particolarmente fastidio.

Non si può non avere prima di tutto delle idee e poi anche nelle cose pratiche, tipo il lavoro, accendere un mutuo per la casa, l' istruzione e tanto altro ancora la politica c' entra eccome!

E' base a delle scelte politiche che certe cose vanno in un modo e non in un altro!

E mi da ancora più fastidio sentirlo dire da persone laureate che DOVREBBERO aver studiato

Aggiornamento:

Sherlock, non perlo di aver fiducia o meno nelle istituzioni, ma proprio di chi dice di non aver nessun orientamento, e forse non è nemmeno sfiduciato dalle istituzioni perché non sa cosa siano e che cosa facciano, nonostante questo si ripercuota sulla loro vita.

Aggiornamento 2:

Stonato, io parlo di chi lo dice nel senso "della prima che hai detto"...

20 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    E' un comodo escamotage per tirarsi fuori dalla questione.

    Per non assumersi alcuna responsabilità:

    "Non penso nulla, decidano gli altri"

    Poi però costoro, sono quelli che appena il provvedimento che non hanno scelto e su cui non avevano alcuna opinione, non funziona o va diversamente da come prospettato sono i primi a ergersi a fustigatori, a lamentarsi , a ululare alla luna con chiacchere da circolo delle bocce.

    Bisogna che ci mettiamo in testa un concetto.

    Non sono quelli che votano da 14 anni FI o Rifondazione che decidono il risultato finale:sono gli indecisi.

    Soo quel 20-30 % di larve distribuite eterogeneamente tra anziani, giovani senza alcuno scopo che "lo sballo il sabato sera" , casalinghe annoiate e piccoli-borghesi d'ogni sorta.

    Quelli che non pensano, che non leggono, che accendono la TV se non per guardare Buona Domenica e Uomini&Donne, sono quelli che pensano "che destra e sinistra non esistono più", ripetendo il mantra che hanno sentito dire dal vicino o al Bar , come cretini, ,senza pensare minimamente a quello che dicono...

    Poi all'ultimo momento, proprio a poche ore da quando si devono recare al seggio elettorale, sull'effetto pecoroni, salgono sul carro che costoro ritengo "vincitore" magari sull'onda emotiva o sull'adrenalina di affermazioni demenziali e tardive come "Abolirò l'ICI.Avete capito bene!Abolirò l'ICI".

    O peggio adeguandosi al voto del vicino,del collega di lavoro o dell'amico di bisboccia.

    Sono questi quelli che ddecino.

    Non cittadini, ma consumatori acritici.

    Gente che consuma e basta.

    Anche il voto per loro non è un momento di civiltà ma di "consumo",come si consuma un gelato o l'ultimo giochina della PlayStation.

    E talvolta di noia.Perchè è già un'attività "noiosa" per loro mettere una X.

    Gente che non pensa, che non vuole pensare perchè lo ritiene inutile o troppo difficile o una perdita di tempo.

    Sono costoro il cancro metastatico della democrazia.

    Decidono delle nostre vite dal basso del loro nullismo umano.

    E non c'è zoccolo duro forzista o pidiìino che tenga.

    Sono a loro che puntano i partiti, "moderandosi" sempre di più,spostando la loro ideologia sempre più verso l'incositenza del centro,dove costoro si collocano.

    Un po' come l'Uomo Qualunque di Giannini, tremebondo per il PCI ma al contempo memore del fascismo appena sepolto a Piazzale Loreto da una valanga di sputi.

  • 1 decennio fa

    Scegliere di non interessarsi alla politica (cioè di lasciare che siano gli altri a decidere anche per noi) è di per se stessa una scelta politica! Quindi "apolitico" non esiste.

    Semmai "apartitico", ma è un discorso diverso.

    Ciao.

  • France
    Lv 7
    1 decennio fa

    Apolitico...ovvero sia chi se ne frega di cosa succede nel mio paese,chi lo amministra e come.

    Purtroppo di persone così ce ne sono parecchie, sono uscito ad esempio con una ragazza che, a 27 anni, non sapeva nemmeno chi fosse il presidente del consiglio.

    Lavorava, arrivava a casa e si guardava nell'ordine:

    beautiful, centovetrine e uomini e donne.

    Stop.

    Del resto chi se ne frega.

    Infatti ci sono uscito 3 volte...

    L'apolitico non è che l'ignorante menefreghista di cosa lo circonda, non nota la differenza tra un governo e l'altro e per lui va bene tutto,i veri interessi sono altri.

    Però a dirti la verità preferisco uno così che un ignorante che invece vota per sentito dire o perchè qualcuno l'ha convinto oppure per compiacere il partner o i genitori.

    Quelli li sopporto ancora meno perchè devo pagare anch'io gli effetti della sua ignoranza..

  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa

    Forse viene semplicemente usato in modo improprio, intendendo con questo il non sentirsi blindato verso un partito, verso uno schieramento, verso un'ideologia...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    infatti anch'io non credo che uno non abbia delle idee!!!!poi quando dicono sono tutti uguali,ancora peggio,come se tutti fossero delinquenti.......

  • Khaos
    Lv 6
    1 decennio fa

    Con "apolitico" interpreto "disgustato dalla politica". Altrimenti, concordo con te, apolitico è come dire lobotomizzato, è come non avere pensieri. Necessariamente tutti abbiamo un'opinione sull'insieme dei sistemi in cui viviamo

  • 1 decennio fa

    che è ipocrita da morire!

    tutti abbiamo un pensiero politico

  • 1 decennio fa

    Anche a me dà noia...

    Devi avere anche una minima idea, qualsiasi, anche opposta alla mia ma non puoi non avere un'opinione!

    Conosco anche persone che dicono "io non ci capisco niente" che studiano ingegneria con la media del 30...Perchè non dicono direttamente che non gli interessa neanche provare a capirci qualcosa? In fin dei conti basta ascoltare, leggere...

    Mi sembra che Kennedy avesse detto questa frase: "Puoi non interessarti della politica, tanto è lei che si interessa di te"

  • 1 decennio fa

    Sono persone pigre mentalmente. in effetti a loro forse sta bene cosi'...non si rendono conto che stiamo in una situazione catastrofica e che dovrebbero darsi una mossa. E' molto comodo sbarazzarsi di un tema di "vitale" importanza e demandare agli altri per non essere infastiditi o per non pensare. Il senso civico purtroppo in Italia è sempre mancato ed il risultato si vede..e come si vede....

  • 1 decennio fa

    chi dice sono apolitico è più politico di un attivista, ma è piu critico e cinico! lo sai perchè ...nasconde la mano.....

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.