Il tuo corpo è luogo di tutte le memorie,?

...luogo privilegiato, incontro di materia, energia, spirito, coscienza. Tutto l'universo è nel tuo corpo, il tuo corpo è un tempio.

(Poesia amazzonica)

Come considerate il vostro corpo, come lo trattate?

Aggiornamento:

marco, ma è il corpo a sentirsi vivo o, piuttosto, la mente?

Aggiornamento 2:

saad, credimi, il mio campo è la medicina, il corpo e tutto tranne una macchina; se buchi una ruota, la cambi e chiuso.

Se "buchi" un polmone, la Tv ti dice che lo puoi cambiare, ma a quali pesanti condizioni...

Aggiornamento 3:

spok, sono sicuro che la tua sia una risposta seria... ma non la capisco... ti chiedo semplicemente come lo consideri e come lo tratti (e perchè, se non è troppo...)

Aggiornamento 4:

Grazie

B3LYP, forse non sarai mai abbastanza tranquillo per non abusare, forse abusi (come me) per non ascoltare...

Aggiornamento 5:

aironmeml, posso riassumere dicendo che la dualità sta in un corpo cosciente ed uno incosciente? (meglio fisico ed onirico?)

14 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    una volta mi sono slogato il collo asciugandomi troppo violentemente i capelli con un asciugamano !

    ero da un'altra parte con la testa...

    ma se c'è qualcuno che mi fa i massaggi ,il vaticano diventa una taverna

    come molti occidentali molto spesso sono fuori dal corpo ,inseguendo la freccia dell'idea ,del pensiero ,la mente si stacca dal corpo (il fatto di slogarsi da soli il collo asciugandosi la testa ,è sintomo di totale distacco mente.corpo ! per me è pura follia ,ma mi è capitato una volta )

    sai quando mi sono preso molta cura del mio corpo ?

    camminando lungo un sentiero in costume da bagno in un'isola tropicale sono stato letteralmente assalito da migliaia di zanzare che facevano la siesta all'ombra di un cespuglio che ho inavvertitamente smosso ,ne ero letteralmente ricoperto ,tutto nero per un attimo ,nonostante il mio tuffo in mare le maledette avevano colpito ,qualche migliaio di punture da capo a piedi

    purtroppo ero appena arrivato in quel posto e per adattarmi alle zanzare di un posto ci metto qualche settimana

    i primi giorni le punture mi provocano delle piccole irritazioni dure ad andare via

    2 giorni in casa a cospargermi di unguenti vari per lenire il prurito ,massaggi completi in ogni piccola parte del corpo

    ho scoperto tutte le piccole insenature dietro i gomiti ,le vertebre del collo una a una ,i tendini ,l'intero sistema venoso superficiale di tutto il corpo ecc ecc ,le maledette non mi avevano lasciato un centimetro quadrato di pelle non bucherellato ,ho scoperto così a cosa servono le zanzare!!

    a farti prendere cura e conoscenza del tuo corpo ,mi hanno aiutato a scoprirne ,palparne riconoscerne tutta la superficie ,perlomeno quella esterna ! altro che yoga

    purtroppo la cultura dove sono cresciuto non da molta importanza al corpo ,se non nel suo aspetto estetico, ma ne ha poca confidenza , ricordo mia madre come una delle ultime persone non professioniste capaci di rimetterti a posto una slogatura alla caviglia con un pò d'olio caldo e un sapiente strattone con rigirata , io non ho quel dono e penso che pochi siano rimasti che lo hanno ,visti tutti i gessi che usano negli ospedali per una semplice slogatura , ma ho conosciuto altre culture dove ancora questa confidenza con il corpo esiste ,dove non ci si allontana da lui nella malattia o nell'incidente ricercando mentali soluzioni asettiche ,culture dove le madri giocano con i bambini senza paura di romperli

    massaggiandoli e stirandoli , luoghi dove all'ospite offrono un bel massaggio ai piedi come dono di benvenuto .

    amo tuffarmi in una piscina d'acqua gelida in mezzo alla neve

    dopo essere uscito da una vasca termale , a volte mi rinvigorisco con l'ortica sulla pelle come vedi il corpo e la sua cura è cultura , molto ho imparato da gente chiamata primitiva ,ma che se vista dalla parte del corpo ha più scienza di un nostro dottore

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Il nostro corpo è il tempio della nostra anima...

    va curato e preservato in quanto il contenuto è la cosa più preziosa che abbiamo.

    E' lo scrigno di un tesoro di valore inestimabile.

    Buona giornata

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    purtroppo il mio corpo è molto maltrattato..... mi riflette molto

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il mio corpo lo considero la casa di Dio.lo tratto come tale. Non eccedo in nulla e lo mantengo integro e pure, secondo gli insegnamenti di Nostro Signore. sono sposata, ho 4 figli, ma la meraviglia del mio corpo è rimasta intatta. e' vero, tutto l'universo è nel mio corpo, la casa di Dio e della mia anima marianna

    Fonte/i: senza questo involucro di carne non potrebbe abitarvi uno spirito che fa parte della grandezza di Dio.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    più di ogni altra cosa. sarà il corpo a raccontare chi sono, di qualsiasi cosa io lo vestirò.

    lo terrò con tutte le ammaccature che si beccherà, poverino, ma alla fine sarò qualcuno, alla fine traspirerà una personalità. se vorrò curarmi, se sarò la persona che si cura, lo vedrò lì, se non lo sarò idem. ma non mi spaventa più questo. non mi spaventa più diventare brutta, penso che sarò più libera, se questo era quello che doveva capitare. non lo curo, lascio che accada quello che il mio essere impone, ma queste saranno scritte, non mancanze.

    guardavo le foto di una persona che mi piace, ma che è un po' deturpata dal suo malessere, e pensavo che infondo era fortunata. poteva mettere quello che voleva e sarebbe sempre stata qualcuno, sempre degna delle sue scelte. infondo è vero. le persone che ci affascinano sono quelle che infondo hanno dei difetti, delle "incalliture" corporee(non delle barbare imitazioni di queste, tragicamente in voga attualmente). e io spero di essere bellissima, di "conservarmi" in salute fino al più tardi possibile, di essere una ragazza con il benessere interiore stampato in faccia, ma se necessario suderò per questo, e mi tocca farlo purtroppo, perchè non sono serena; e forse riporterò delle ammaccature, quelle che poi diranno chi sono.

    mia nonna mi ha detto che gli anni migliori sono quelli in cui si è felici. non rimpiangerò quello che non potevo prendere.

    Fonte/i: questa domanda è bellissima, ci pensavo proprio oggi.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Cerco di trattare bene il mio corpo. Cerco di nutrirmi in modo sensato, attingendo un po' a tutte le varie categorie di alimenti e cucinando in modo semplice. Ogni tanto mi concedo qualche strappo alla regola. Non ho un ritmo di vita molto regolare, anche per via del lavoro, ma all'interno di questo cerco di non pretendere cose irragionevoli dal mio corpo. Mi sforzo di non andare di fretta, e spesso ci riesco.

    Per me il corpo è l'incontro di tutto quello che hai detto.È la casa della mia anima e, al tempo stesso, il suo strumento. E devo ammettere che è anche ciò che parla di me agli altri senza che apra bocca. Anche quando a volte mi dico che il mio corpo non corrisponde del tutto alla mia anima, se ci rifletto su onestamente devo concludere che, invece, le corrisponde e che a darmi la sensazione che non corrisponda non è una discrepanza oggettiva tra il mio corpo e la mia anima, ma il fatto che confondo tra come mi piacerebbe essere e come di fatto sono. E quindi il mio corpo mi segnala anche che è la mia anima che deve cambiare per raggiungere l'equilibrio (il tutto facendo la tara dei cambiamenti fisici che intervengono per il semplice processo di invecchiamento).

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • xxxxx
    Lv 4
    1 decennio fa

    Il mio corpo...lo amo e lo tratto come la mia mente,cerco di essere equilibrata in questo senso...non puoi stare bene con te stesso se una parte di te non ti piace,quindi cerco di fare il possibile e di prendermi cura anche della materia non solo del pensiero...

    ciao:))

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Di parte delle Memorie.. :-) il *Sistema Uomo* è un sistema duale, una parte è *calata nel fisico* e un'altra *è nello stesso Luogo ma in un altro spazio* ed è quindi *non materiale* anche se *Fisica* ( bisognerebbe disquisire su cosa è Fisico e su cosa è Materia , ma questo porterebbe via un sacco di pagine ) . In sostanza "tutte le cose che sono dentro di Noi ( i nostri Organi interni per esempio ) recano (portano inscritto ) tutte le *informazioni* riguardo a noi stessi, siamo u immenso Data-Base vivente. Ma c'è di più , una parte più importante e più *vitale* è *eterea* e quella reca al suo interno le Memorie del *programma di sviluppo di Vita che dobbiamo avere . Molte nostre esperienze si fissano lì. Questa non è che una visione semplificata dell'insieme che è molto più articolato e che si compone di altre parti che qui non prendiamo in considerazione ( Testi antichi di tutte le Culture narrano di tre parti fondamentali e di sette parti costitutive , ma la Cultura che più di tutte descrive meglio il meraviglioso fenomeno Umano è la Cristiana , quella *censurata* dalla *chiesa universale* ( chiesa Cattolica vuol dire Chiesa Universale, un patto con il quale tutte le chiese di allora si sono sottomesse e uniformate ad un unico insegnamento che ha cancellato, occultato semplici e meravigliose verità ) nella Cultura Cristiana , e se leggete "per conto vostro" una qualunque Bibbia ne venite a capo , il fenomeno-insieme viene descritto come composto di quattro parti: Fisico, Eterico, Astrale , Spirito. I nostri corpi sono informazione nel senso che siamo in-forma-azione ... . E per rispondere alla seconda parte della tua domanda "come trattate il vs corpo" io lo tratto con amore e con rispetto , chi non si ama non può amare ne Dio ne Prossimo . Scriveri di + ma devo andare al lavoro (e ho già fatto tardi, mannaggia ad Internet..:-) , Ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Forse, se è vero che le memorie esistono ...ma per un malato di Alzheimer come la metteremmo ?

    A parte ciò, per quel che mi riguarda considero il mio corpo un troppo delicato e fallace mezzo, per attraversare questo tempo e questa dimensione ; vorrei trattarlo meglio, ma non riesco ad apprezzarlo fino a tal punto, quel che è certo ...è che mi fa paura.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Rita L
    Lv 6
    1 decennio fa

    Tratto piuttosto male il mio corpo, non l'ho mai amato particolarmente. Fumo come un camino, mangio quando capita e dormo a fasi alterne. Provo a nutrire il cervello immettendoci tutte le nozioni che riesco a racimolare e mi rendo conto che qualche volta a sorreggermi è la pura volontà, perché se dipendesse solo dal corpo, entrerebbe in sciopero a tempo indeterminato.

    Purtroppo, c'è nella mia natura qualcosa di irrefrenabile che mi spinge alla sregolatezza.

    P.S. Non mi drogo. Ci tengo che il cervello sia sempre sveglio e quando non lo è, preferisco attribuire la colpa a me stessa piuttosto che a una qualunque sostanza.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.