FeBr. ha chiesto in Auto e trasportiAerei · 1 decennio fa

come fanno i canadair (aerei antincendio) a caricare l'acqua sul lago o mare?

cioè ci sono delle pompe o è più semplicemente uno sportello che si apre?

e come funzionano questi aerei, chi sa qualcosa su questi aerei?

Aggiornamento:

risposte molto chiare, a me interesserebbe sapere più specificatamente se l'acqua pescata viene caricata con delle pompe che aspirano o semplicemente per risucchio.

grazie

7 risposte

Classificazione
  • darkho
    Lv 6
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Il sistema di imbarco acqua è già stato descritto e di conseguenza c'è poco da aggiungere. Vorrei solo precisare che la versione più recente, il CL-415, dotato di motori turboelica anziché i classici motori a pistoni del CL-215, porta oltre 6000 litri a pieno carico.

    Per il resto l'aereo si pilota come un normale aereo, con l'aggiunta che si tratta di un anfibio e non un idrovolante. L'idrovolante opera esclusivamente su acqua. L'anfibio è capace di operare sia su piste terrestri che in acqua.

    L'equipaggio è composto da due piloti, comandante e primo ufficiale. La condotta di missioni anti-incendio implica un grandissimo impegno a entrambi i piloti in quanto si tratta di una attività aerea estremamente complessa sotto tutti i punti di vista. La raccolta dell'acqua viene effettuata nei laghi o in mare. In questo caso occorre porre attenzione anche al moto ondoso. L'attacco al fronte dell'incendio è la procedura più complessa e impegnativa da parte dell'equipaggio in quanto l'esito dello sgancio d'acqua è ovviamente legato alla precisione del lancio sulle fiamme, evitando contestualmente di sganciare sulle squadre anti-incendio a terra o su altre persone (oltre 6000 litri sulla testa pesano come una valanga). In più si manovra vicinissimi al suolo con il conseguente rischio di incappare in funicolari o in cavi dell'alta tensione.

    Purtroppo proprio per la funesta presenza dei cavi a bassa quota sono andati perduti molti piloti, gli ultimi solo l'anno scorso.

    Nessun servizio o dibattito televisivo ha mai parlato a proposito di queste "morti bianche", cioè piloti spesso sottopagati che svolgono missioni pericolosissime per il bene della collettività.

    L'attacco al fuoco si svolge come una vera e propria missione di bombardamento: si stabilisce la rotta di avvicinamento e di evasione dall'area dell'incendio tenendo in considerazione gli ostacoli orografici e appunto le linee elettriche e le funivie. Fondamentalmente ci si abbassa fino a poche decine di metri da terra. Il fumo sviluppato dall'incendio e la turbolenza causata dall'ascensione dell'aria calda mettono a dura prova l'equipaggio il quale si divide i compito per gestire al meglio il tutto. Uno pilota, l'altro sgancia l'acqua e controlla tutti i parametri motore.

    Un plauso a questi uomini che rischiano la vita per colpa di criminali che appiccano le fiamme.

  • 1 decennio fa

    questi aerei sono dotati di uno speciale sportello nella parte inferiore. Per caricare l'acqua aprono lo sportello e volano a pelo dell'acqua: lo sportello funziona come una pala che carica l'acqua all'interno dell'aereo.

  • mitico
    Lv 7
    1 decennio fa

    l'aereo vola a pelo d'acqua, apre uno sportello sotto la plancia ed imbarca circa 4000 lt di acqua per pressione.

    al termine si rialza.

    l'acqua può poi essere miscelata con un ritardante, e viene sganciata sull'incendio tutta in una volta

    i mezzi antincendio aerei piu moderni riescono a fare piu lanci con un solo carico

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    volando

  • 1 decennio fa

    non me ne intendo ma presumo che ci sia una valvola di non ritorno o che lo stesso sportello d'ingestione funga da valvola unidirezionale

  • Anonimo
    1 decennio fa

    abbassanola manetta,si mettono a pelo d'acqua,alzono il carrello(no le ruote)caricano l'acqua fino a serbatoio pieno,e poi si rialzono!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.