Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereVegetariani e vegani · 1 decennio fa

una volta per tutte?

L'UOMO NON è ONNIVOROOOOOOO

La classe dei carnivori si distingue dalla struttura fisica predatoria (artigli, canini sviluppati), mascelle con movimento solo verticale per ghermire e bloccare la preda, intestino breve (solo 3 volte la lunghezza del proprio tronco) per evitare una sosta prolungata della carne ingerita facilmente putriscibile, secrezione gastrica fortemente acida (10 volte più abbondante rispetto ad un animale erbivoro) per digerire le abbondanti proteine, presenza dell'uricasi (enzima che neutralizza l'eccesso di acido urico), mancanza di pori sulla pelle (per evitare fenomeni di cristallizzazione dei sali dell'acido urico e conseguenti artriti), mancanza della ptialina nella saliva (inutile se non si devono digerire amidi), liquidi organici a pH acido, attitudine allo scatto e alla potenza ma scarsa resistenza.

Aggiornamento:

La classe degli erbivori è caratterizzata da struttura fisica forte ma non aggressiva, dentatura priva di veri incisivi superiori per addentare frutti e di canini per dilaniare, molari adatti a triturare l'erba, mascella provvista anche di movimento laterale, saliva ricca di ptialina, intestino lungo sino a 20 volte il tronco, 4 stomaci comprensivi di camera di fermentazione (nella quale possono svilupparsi i batteri che trasformano la

cellulosa e le fibre indigeribili dei foraggi in preziose proteine).

Aggiornamento 2:

La classe degli onnivori è infine composta da parenti stretti dei carnivori, in grado di adattarsi ad una dieta più varia ma paludati di molte caratteristiche fisiche dei carnivori stessi e di una certa aggressività, come ad esempio il cane o l'orso.

Aggiornamento 3:

Adesso osserviamo l'uomo: struttura fisica non offensiva (priva di naturali strumenti per conquistare le prede), tubo digerente lungo 12 volte la lunghezza del tronco, mandibole deboli e non pronunciate capaci di movimenti verticali e orizzontali, secrezione salivare provvista di ptialina, dentatura sviluppata sopratutto negli incisivi per mordere e addentare frutti e nei molari piatti e robusti per macinare semi, stomaco debole e poco acido, mancanza dell'uricasi, campo visivo ampio, stereoscopico e visione dei colori per individuare meglio i frutti colorati, ghiandole sudorifere diffuse in tutto il corpo; inoltre il suo intestino ha bisogno di stimoli che favoriscano il movimento peristaltico come frutti, cereali ed ortaggi, che a differenza della carne hanno questa attitudine.

Aggiornamento 4:

La grande capacità dell'intestino crasso e del colon dimostra la loro conformazione adeguata per la sosta ed il transito di scorie di cellulosa e lignina (fibre), eventi che non si verificano nel caso dell'alimento carneo privo di scorie indigeribili. Il crasso inoltre per ottimizzare la sua funzione deve avere un contenuto acido: i semi, le radici e i frutti lasciano in esso residui acidi, mentre le carni lasciano residui alcalini (ammoniaca e altre basi).

Da tutto questo l'uomo non sembra rientrare né nella classe dei carnivori, né in quella degli erbivori e tanto meno in quella degli onnivori, mentre invece presenta tutte le caratteristiche della classe dei frugivori (le scimmie ad esempio) ed in modo minore quelle della classe dei granivori (tipo scoiattolo o topo).

Aggiornamento 5:

L'uomo ha una mano pensile come le scimmie e i roditori, adatta per afferrare e cogliere frutti ed oggetti tondeggianti; inoltre se consideriamo la placenta, che il biologo inglese T. H. Huxley riteneva la miglior base per la classificazione della specie, l'uomo è sicuramente da ritenere appartenente alla categoria dei frugivori dato che la placenta umana è discoidale come quella delle scimmie antropoidi.

Anche la posizione della mandibola e della dentatura inferiore, rientrante rispetto alla dentatura superiore, è tipica non solo dell'uomo ma anche delle scimmie e degli animali vegetariani in genere.

Pare proprio che l'uomo abbia come cibo elettivo semi, frutta, verdura e ortaggi.

Aggiornamento 6:

Del resto è provato che allo stato naturale può vivere in perfetta salute nutrendosi soltanto di frutti e radici: ne fanno un valido esempio gli indigeni delle isole Marianne che pur essendo vegetariani, nutrendosi solo di frutti e radici crude e non cuocendo nessun alimento, sono forti ed in grado di trasportare sulle spalle fino a 250 kg., esenti da malattie e con durata della vita media nettamente superiore a quella europea

(A. Brauchle in Handbuch der Naturheilkunde, Stoccarda 1952).

Essere in armonia con la propria fisiologia comporta il rimanere in perfetta salute; è come dire lasciare al leone la sua carne, allo scoiattolo le sue noci ed i suoi frutti, alla pecora la sua erba e le sue radici.

Nella storia dell'uomo l'avvento del cibo carneo è così recente e innaturale da non aver fatto scattare meccanismi evolutivi in tal senso.

Aggiornamento 7:

Nella storia dell'uomo l'avvento del cibo carneo è così recente e innaturale da non aver fatto scattare meccanismi evolutivi in tal senso. I nostri molari sono ancora a quelli delle nostre cugine scimmie ed il nostro intestino è ancora troppo lungo e poco acido per consentire il transito di carne. - www.ivu.org/svi/carne.htm

Aggiornamento 8:

è solo una constatazione!

punto.

vuoi mangiare carne? fallo a me non importa ma basta con sta storia che la carne è necessaria e l'uomo è onnivoro!

la vostra è una scelta non una cosa necessaria/vitale!

alla faccia della catena alimentare!

la mia è una constatazione non voglio convincere nessuno ne imporre le mie idee, se non siete interessati basta non rispondere.

tutto qui!

Aggiornamento 9:

per kekela: innanzitutto :840 milioni di esseri umani, soprattutto bambini (e quasi tutti nel Sud del mondo),soffrono di denutrizione cronica (dati FAO 2004). Ma, com’è noto, la fame nel mondo non è un problema causato dalla mancanza di cibo prodotto,ma da una sua distribuzione non omogenea e soprattutto dagli sprechi enormi: 36 dei 40 paesi più poveri del mondo esportano cibo verso gli USA e l’Europa.

L’Etiopia, anche durante la sua peggiore carestia, produceva semi oleosi che esportava per il consumo animale.

Il Brasile conta 16 milioni di persone

malnutrite. Ed esporta 16 milioni di tonnellate di soia per mangimi animali - 1000 kg di soia l’anno per ogni individuo malnutrito!

(Fonte: Database FAO 2001)

La Colombia dispone di 45 milioni di ettari coltivabili: solo 5 milioni sono coltivati per produrre cibo per la popolazione, 40 milioni sono latifondi lasciati a pascolo per la produzione di carne.

se ti interessa http://www.vegfacile.info/mostra_ambiente/ambiente...

Aggiornamento 10:

ripeto non voglio convincere nessuno ne imporre le mie idee solo dico la mia come tu dici la tua.

non posso?

solo perchè non mangio carne?

io non faccio la guerra a nessuno vorrei che nessuno la facesse a me per cio che penso.

Aggiornamento 11:

su una cosa avete ragione... sta diventando una guerra!

io non voglio fare nessuna guerra la mia era solo una constatazione visto che mi sonos entita attaccata + volte su questo argomento per le mie scelte!

e non risponderò a sterili polemiche gratuite fatte solo per fare.

grazie a tutti comunque delle vostre idee...mi dispiace solo di essere stata fraintesa.

Aggiornamento 12:

ah tranquille ho letto tutto... ma kekela mi ah scritto in pvt...e le ho risposto... più viste ne sentita però! Boh!?

Aggiornamento 13:

ah tranquille ho letto tutto... ma kekela mi ha scritto in pvt...e le ho risposto... più vista ne sentita però! Boh!?

19 risposte

Classificazione
  • auryn
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ho letto tutto abb velocemente, ma anche così mi è parso molto interessante, è la prima volta che sento che l'uomo non è onnivoro.

    probabilmente continuerò a mangiare la carne, ma se incontrerò una persona vegetariana non potrò che provare rispetto e anzi ammirazione per la sua etica.

    gli answeriani più ignoranti si sentono coinvolti in persona dalla tua domanda semplicemente perchè non la capiscono, o meglio, perchè la vedono come un attacco contro chi mangia la carne, mentre è solo una difesa e dichiarazione di una libera scelta.

    Fonte/i: stellina
  • 1 decennio fa

    brava sorella...

    go veg!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Brava! Vedi un po' come rispondono i carnivori!

    Ma noi quando mai ci siamo sognati di tentare di convincere la gente ad essere vegetariana?! Vuoi imbottirti di cadaveri? Fai pure: sono fatti tuoi.

    Ma basta, per favore: lasciateci tranquilli a mangiare quello che ci piace e ci fa bene, senza ammazzare nessun animale. A noi va bene così, ok?!

    Credi che qualche carnivoro leggerà mai tutta la tua domanda? È talmente chiaro che preferiscono non sapere! Inoltre, confermano con il loro atteggiamento il dato che mangiare carne rende aggressivi.

    Andate a vedere anche qua

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Al...

    a proposito di aggressività!

    Mah: oggi deve essere la giornata internazionale anti-vegetariana...

    Stellina.

  • 1 decennio fa

    .......Concordo......Lo dico sempre che noi veg siamo intelligentissimi...kiss

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    già già...noi siamo avanti ;-)

  • 1 decennio fa

    @kekela71

    Sai che i primi a causare l'inquinamento delle acque non sono le industrie ma bensì gli allevamenti?

    Dietro una bistecca non si nasconde solo la morte di un animale ma anche questo tipo di problematiche...è un pò tutto collegato.

    Chi ha posto la domanda probabilmente non ha ancora letto le tue domande quindi inizio a rispondere io....

    Mangio solo alimenti di origine vegetale e sono una veg etica quindi non compro articoli in pelle!

    I veg per motivi salutistici invece comprano tranquillamente cuoio e simili.

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    Ciao a tutti...:-)

    vi invito a questa piccola riflessione:

    Si calcola che per ogni kg di carne di manzo si utilizzano 15mila litri di acqua, dieci volte di piu' rispetto ad 1 kg di grano.

    Nel 2008 oltre un miliardo di persone non puo' accedere ad acqua potabile e sicura, mentre il 40% della popolazione mondiale, circa 2,6 miliardi di persone, non ha ancora accesso a servizi igienici di qualita' e sono esposti a gravi rischi sanitari, specie in Africa e Asia. In particolare, oltre il 20% degli abitanti in 30 Paesi del mondo deve fronteggiare problemi di carenza di acqua, una percentuale che entro il 2025 diventera' del 30% in 50 Paesi.

    Il punto e' che sulla risorsa idrica ci saranno sempre maggiori pressioni in futuro, specie da India e Cina, se adotteranno una dieta simile a quella occidentale. Si calcola che per ogni kg di carne di manzo si utilizzano 15mila litri di acqua, dieci volte di piu' rispetto ad 1 kg di grano. E le stime dicono che entro il 2030 la richiesta di acqua per la produzione di cibo raddoppiera'. (www.ansa.it)

  • 1 decennio fa

    L' uomo, in quanto onnivoro, può nutrirsi di cibi animali, ma non per questo tali cibi devono necessariamente essere consumati. L' uomo, essere onnivoro ma anche essere dotato di intelligenza, può operare delle scelte per ottimizzare il proprio stato di salute, compiendo così nient'altro che un' elementare azione di prevenzione primaria di molte patologie.

    Essere onnivori significa poter scegliere tra cibi più adatti (di origine vegetale) e cibi meno adatti (di origine animale) per la salvaguardia dello stato di salute.

    E adesso basta non fatela diventare una guerra, non vogliamo ne vinti ne vincitori, siamo in un paese libero e ognuno può fare quello che vuole.

    Vorrei solo che prima di scrivere pensiate a chi legge.

    I minori non sanno valutare e approfondire e quindi accettano ciò che dite

  • 1 decennio fa

    Molto interessante quello che scrivi, puoi consigliarmi qualche libro...

    Continua così

    Baci

    Cristel

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Gli esseri umani sono spesso descritti come onnivori. Questa affermazione è basata sull'osservazione che gli esseri umani mangiano normalmente alimenti vegetali ed animali.

    Anche se essi sono onnivori da un punto di vista comportamentale, la questione vera è la seguente. Qual'è per gli esseri umani la dieta migliore, quella vegetale o quella animale?

    http://www.vegetarian-society.org/revamp/html/inde...

    # Stomach acidity, with food inside, for humans is pH 4 to 5; while carnivores and omnivores have pH less than 1, which is necessary for proper digestion of carnivorous diet.

    # Carnivores and omnivores have much shorter lengths of small intestine compared to herbivores and humans.

    # Carnivores and omnivores have short, smooth and straight colon, which is necessary for quick transition before toxins from decayed flesh cause problems for their body; herbivores and humans have long, winding and sacculated colon.

    *

    Length of Small Intestine

    Carnivore 3 to 6 times body length

    Omnivore 4 to 6 times body length

    Herbivore 10 to more than 12 times body length

    Human 10 to 11 times body length

    *

    Fegato

    Carnivore e Onnivori Can detoxify vitamin A

    Herbivore Cannot detoxify vitamin A

    Human Cannot detoxify vitamin A

    *

    Denti: (Canini)

    Carnivori e Onnivori: Long, sharp and curved

    Erbivori: Dull and short or long (for defense), or none

    Human: Short and blunted

    *

    (Molari)

    Carnivore Sharp, jagged and blade shaped

    Omnivore Sharp blades and/or flattened

    Herbivore Flattened with cusps vs complex surface

    Human Flattened with nodular cusps

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.