Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

Ricetta per la pizza!!!...dieci punti al piu veloce e concreto?

mi dite le dosi per fare una pizza in teglia piu o meno da due persone...veloci!!!!!!

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Farina:

    La farina è la base dell'impasto della pizza. Essa è il risultato della macinazione del grano e in Italia vengono considerate quattro tipologie di farina di grano tenero che sono:

    1. zero;

    2. doppio zero;

    3. uno;

    4. integrale.

    Generalmente,per la pizza, viene usata maggiormente la doppio zero essendo questa più comodamente lavorabile. L'impasto ne risulta così soffice ed elastico.

    L'acqua:

    L'acqua è uno degli ingredienti principali per l'impasto della pizza. Ha un forte potere solvente e secondo la natura del terreno che attraversa,si arricchisce di sali e sostanze differenti e quindi secondo le località ha una composizione chimica diversa.

    L'acqua impiegata per l'impasto della pizza deve essere potabile. Quindi avere una temperatura costante, tra i 6 e i 12 gradi, non avere sapori sgradevoli ne alcun odore.

    La temperatura è importante perché influenza la velocità di lievitazione. Un'acqua troppo fredda, soprattutto d'inverno frena la lievitazione e provoca un indurimento delle palline della pizza che quando vengono cotte rimangono piatte e rigide.

    Al contrario,un'acqua troppo calda,provoca un eccessiva velocità di maturazione e fa perdere elasticità all'impasto,rompendone la maglia glutinica. Bisogna tenere presente che d'inverno l'ideale sarebbe un temperatura di 22 gradi,mentre d'estate sui 18 gradi.

    Il lievito

    ll lievito è un microrganismo vivente.

    Nel mondo della panificazione sono presenti tre tipi di lievito: naturale, industriale, chimico. In pizzeria in genere si usa quello industriale. Il lievito impastato assieme alla farina e l'acqua,trasforma gli zuccheri in alcool etilico e anidride carbonica,provocando il gonfiamento della pasta e quindi la lievitazione.

    L'olio

    L'olio va aggiunto verso la fine, quando l'impasto è quasi pronto, mentre con le farine di scarsa qualità è preferibile metterlo direttamente nell'acqua in quanto la sua emulsione provoca il fenomeno di legamento delle proteine consentendo la formazione di un glutine più omogeneo.

    Va tenuto presente però, che esso frena la lievitazione e colorisce di più la pasta, quindi e importante non abusarne nelle quantità.

    Anche un filo d'olio d'oliva extravergine crudo, sulla pizza appena sfornata, ne esalta la bontà.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    LIEVITO ,FARINA TIPO00,ACQUA,SALE POMODORI ,MOZZARELLA ,ORIGANO.

    PRIMA AMALGAMARE LA PASTA, LASCIALA RIPOSARE,

    STENDELA METTERE LA SALSA ,MOZZARELLA,E METTERLA A CUOCERE.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Per 2 persone molto affamate allora 400gr farina ,1 bicchiere d'acqua tiepida con disciolto un cucchiaino di sale e 1 lievito di birra.Lavora la pasta fino ad ottenere una buona consistenza e lasciala lievitare con un telo pulito sopra x almeno 2 ore.

    Metti una noce di burro o meglio un filo d'olio x ungere la teglia e stendi la pasta.

    Mettici il pomodoro, la mozzarella (almeno una da 200 gr) e condisci a piacere ad es. con olive o carciofini o aggiungici del prosciutto cotto, come la preferisci, ultima con una bella spolverata di parmigiano e un filo d'olio di oliva.

    Inforna a forno già caldo min 180° x circa 20 minuti.

    La faccio sempre così ed è buonissima.

    I quantitativi sarebbero sufficienti anche x quattro xsone, ma ripeto essendo affamati sicuramente nn ne rimane x il giorno dopo....fammi sapere!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    semplice:

    per la pasta:farina 250 g,lievito mezza bustina,pizzico di zucchero,sale qb,acqua qb,olio.Impastare bene e mettere in luogo tiepido,mescolre ancora per altre 2 volte,stendere il tutto e condire con salsa pezzettoni,fior di latte,origano o basilico,olio.e...infornare se elettrico ben caldo a 250 gradi, per un quarto d'ora circa. E.....Buon appetito.

    Fonte/i: mia.
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    400 grammi farina

    un cucchiaino di zucchero

    un bicchiere di acqua 200ml

    lievito 30 g

    un goccio di olio un cucchiaio... per esempio

    metti l'acua sul fuoco.. con l'olio

    falla tiepida... non calda.. ma tiepida..

    mettici il lievito.. fallo sciogliere

    dopo di che metti l'aqua in una ciotola

    aggiungi la farina

    e mischia.. e gira..

    e continua ad aggiungere la farina...

    e mischiare e girare

    finche l'impasto e' decente. e non troppo appiccicoso..

    poi la tiri fuori dall'ampolla..

    contini a mischiaralla e aggiingere farina.. se necessario.. affinche l'impasto.. smette di essere appiccicoso

    Attento a non esagerare con la farina...

    non devi mai giungere al punto in cui ti serve di aggiungere acqua...

    quando pensi sia pronto..

    fai l'impasto in palline... grosse come un palmo di mano..

    coprile per un paio di ore..

    poi.. le stendi e ci fai la pizza..!! mettendoci sopra gli ingredienti che vuoi e i n forno per 15 minuti

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.