Anonimo
Anonimo ha chiesto in Giochi e passatempiHobby · 1 decennio fa

come creare modellini, resina o altro???

ciao a tutti, sto tentando di realizzare un modellino di un manga giapponese, per prima cosa lo sto realizzando in argilla per poi fare la colata di gesso e creare lo stampo, non so se sto facendo bene perche avevo pensato al ceernit o il fimo ma non va bene. mi dicevano che una volta creato lo stampo devo colarci dentro una speciale resina ...

chi mi puo aiutare a realizzare questo modellino con le soluzioni migliori???

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    In materia ho una certa esperienza, avendo realizzato i master per alcuni soldatini medievali.

    La cosa migliore è procedere a creare il master (la statuetta) con il materiale con cui ti senti più a tuo agio.

    Poi viene la fase di preparazione dello stampo.

    Come materiale si usa la gomma siliconica, di solito.

    E' una speciale gomma che si ottiene mescolando il silicone liquido apposito con un indurente.

    Devi decidere come fare lo stampo.

    Io ti consiglio di preparare una vaschetta un pò più grande del modello, in legno. Ci adagi dentro il modello, un pò sollevato dal fondo tramite stecchini o qualcosa del genere.

    Attenzione che devi pensare anche ai canali attraverso cui colare resina o altro una volta che avrai rimosso il modello dallo stampo. Cerca di sistemare degli stecchi (che lasceranno i canali di colata) in punti nascosti (tipo sotto i piedi).

    A questo punto cola la resina nello stampo, fino a ricoprire la figura fino alla sua linea mediana.

    Lascia asciugare la gomma siliconica (12-24 ore).

    Nello stampo, in posizione lontana dalla figura, fa dei buchi poco profondi di circa 5/6 mm di diametro. Questi buchi diventeranno delle "spine di posizionamento" nell'altra metà dello stampo, consentendo di allineare correttamente le due metà.

    Prepara dell'altra gomma, e ricopri completamente la figura.

    Assicurati che non ci siano bolle o vuoti. Se ci sono spazi piccoli (come le pieghe di un vestito) spalmaci bene dentro la gomma con un vecchio pennellino o uno stuzzicadenti prima di ricoprire il tutto.

    Lascia asciugare. A questo punto, hai ottenuto uno stampo riutilizzabile "a conchiglia".

    Rimuovi la figura dallo stampo. Ti dovrebbe rimanere perfettamente impressa l'immagine in negativo della tua statuetta con i relativi canali di colatura. Io non rimuovo dallo stampo gli stecchini che uso per sostenere la figura, per evitare che rimangano altri buchini che poi sono difficili da chiudere. Tu fai come ti trovi meglio. al limite puoi tappare questi buchini con della plastilina. Chiudi le due metà e tienile ben chiuse con mezzi meccanici: la gomma siliconica è antiaderente, quindi non le puoi unire con nastro adesivo. Le devi legare o incastrare in una cassettina che abbia le stesse dimensioni dello stampo.

    Ora viene la parte di colatura.

    Come regola generale, cola da uno solo dei due buchi (l'altro serve per fare uscire l'aria) lentamente, o meglio ancora a pressione, finchè lo stampo non è pieno.

    Per il materiale ci sono varie opzioni.

    1) Resina poliuretanica. Ha il vantaggio di espandersi, di permettere lo stampaggio di particolari in forte sottosquadro e di poter essere lavorata a freddo. Indurisce velocemente (pezzi della grandezza di un soldatino sono pronti in meno di un'ora e completamente stabilizzati in tre o quattro). Un pezzo in resina può essere parzialmente modificato riscaldandolo con acqua calda o un phon. Ha gli svantaggi di essere colabile per poco tempo (max 10 minuti una volta esposta all'aria), di rischiare di inglobare molte bolle (per eliminarle o metti a solidificare sotto una campana a vuoto oppure stucchi il modello dopo che si è solidificato) e di essere un pò delicata.

    2)Metalli basso fondenti (white metal e leghe di piombo in generale): vantaggi: Resistenza, possibilità di modificare pose anche a modello ultimato (le leghe di piombo sono malleabili), possibilità di lucidare il modello ottenendo una finitura molto piacevole se non si vuole dipingerlo, viscosità alta (poche o nessuna bolla). Svantaggi: tossicità dei fumi del metallo fuso, pericolosità a maneggiare metalli fusi, necessità di usare gomme speciali (più costose), non permette forte sottosquadro dei pezzi.

    3)Metalli sinterizzati: non sono veri metalli sinterizzari, sono polveri di metallo in una matrice resinosa. Si possono ottenere pezzi di vari colori (argento, oro, rame) lucidabili. Però sono fragili. Se ci finiscono dentro delle bolle, ci si gioca il vantaggio della finitura metallica (perchè poi devi stuccare rovinando l'effetto) quindi la campana a vuoto è d'obbligo

    4)Gesso da colata: questo probabilmente lo conosci meglio di me.

  • 1 decennio fa

    NO IO NON LO SO

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.