in edilizia il piano di sicurezza quando è obbligatorio?

ad esempio per semplice rifacimento di balcone con posa di ponteggio.

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    La Direttiva Cantieri ha introdotto, nei processi edilizi che rientrano nella medesima, due importanti strumenti operativi di pianificazione della sicurezza che il Committente già in fase di progettazione dell'opera ed in ogni caso prima delle richieste di offerte deve far redigere dal Coordinatore alla Progettazione :

    • Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC)

    • Il Fascicolo tecnico dell'opera

    IL PIANO DI SICUREZZA E COORDINAMENTO

    Il Piano di Sicurezza va redatto per i cantieri in cui è prevista la presenza, anche non contemporanea, di più imprese se:

    • L'entità presunta del cantiere è pari o superiore a 200 uomini-giorno

    • I lavori comportano rischi particolari rientranti nell'Allegato II del D.L. 528/99

    Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) è lo strumento operativo sul quale viene impostata la cooperazione ed il coordinamento, con la sequenza temporale delle fasi di lavoro, l'utilizzazione degli impianti comuni, mezzi logistici, e di protezione collettiva. Il committente trasmette il PSC alle imprese invitate a presentare le offerte e l'impresa aggiudicataria lo deve trasmettere alle imprese esecutrici e ai lavoratori autonomi.

    Il coordinatore per l'esecuzione ha il compito di verificarne l'applicazione da parte delle imprese e dei lavoratori autonomi, di mettere in atto opportune azioni di coordinamento.

    Nel tuo caso la costruzione di un ponteggio farebbe rientrare nell'ALLEGATO II ELENCO DEI LAVORI COMPORTANTI RISCHI PARTICOLARI PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI

    di cui all'art. 11, comma 1 D.L. 528/99

    11 Lavori che espongono i lavoratori a rischi di seppellimento o di sprofondamento a profondità superiore a 1,5 m o di caduta dall'alto da altezza superiore a 2 m, se particolarmente aggravati dalla natura dell'attività o dei procedimenti attuati oppure dalle condizioni ambientali del posto di lavoro o dell'opera.

    Fermorestando che se l'opera è di piccola entità ed è eseguita con un trabattello, anche se in contrasto con le normative nessuno redige un piano di sicurezza. Se voui tagliare la testqa al toro, noleggia un autocarro con cestello ed "passi inosservato".

    Ps. ricordati che se sosti in suolo pubblico devi chiedere il permesso al comune.

    Buon lavoro.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    sempre. redatto da un tecnico

  • 1 decennio fa

    Ho fatto la stessa domanda al mio architetto, il quale mifaceva notare che per lavori di piccola entitá, nei quali non erano presenti contemporaneamente squadre di diverse aziende, non era neccessario il piano di sicurezza. Nel caso in questione non era peró neccessaria licenza edilizia o dichiarazione di inizio attivitá.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    In ogni intervento edilizio è previsto il piano di sicurezza redatto da un tecnico responsabile.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.