Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteVivere verde · 1 decennio fa

Cosa fai per vivere in armonia con la Terra?

L'essere umano “pesa” sempre più sulla vita del pianeta, inquinando, emettendo CO2 e producendo rifiuti. Tu che cosa fai per essere un po’ più “leggero”?

Sai che:

- oltre l'80% delle emissioni mondiali di CO2 sono da usi energetici: hai pensato di scegliere energia rinnovabile? Sai come fare?

- riciclando il vetro si risparmia il 30% di CO2, l'alluminio il 85%: sei attento alla raccolta differenziata?

- 1 km: in treno 35 grammi di CO2; in auto 150; in bici 0

855 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ecco le dieci (piccole) azioni in cui mi sto impegnando:

    1) Ho stipulato un contratto con Enel che mi garantisce che l'energia che utilizzo proviene esclusivamente da fonti rinnovabili.

    2) Sto cambiando l'automobile e mi sto orientando verso quelle che consumano meno e che hanno minori emissioni di CO2. Magari meno alla moda ma certamente più in linea con la nostra epoca. Oggi un auto che fa meno di 15 km al litro con emissioni superiori a 180 grammi CO2 per chilometro è da considerarsi "OUT", SUV e "macchinoni" compresi. Personalmente sono orientato ad un modello con un consumo sul misto di 4,9 litri per 100 Km con emissioni pari a 129 grammi CO2.

    3) Utilizzo prevalentemente detersivi ecologici, alcuni dei quali garantiti completamente biodegradabili. Preferenza per soluzioni naturali (acido citrico e olio31 al posto di brillantanti e profumi sintetici)

    4) Faccio una raccolta differenziata "spinta" su carta, plastica, alluminio e vetro. Sull'organico ho problemi di spazio ma sto cercando di attrezzarmi.

    5) Evito l'utilizzo della vettura per i piccoli spostamenti ed in città preferendo bicicletta (nella bella stagione), autobus e treno sebbene non sempre i servizi pubblici risultino sufficientemente agevoli.

    6) Cerco di diffondere la cultura del rispetto ed attenzione all'ambiente a partire dai piccoli gesti quotidiani: spengere gli apparecchi elettrici, evitare l'uso improprio dell'acqua, spengere le luci (obbligatoriamente a risparmio energetico) se non sono necessarie.

    7) Al momento della sostituzione mi oriento verso elettrodomestici di classe A+ con ridotto consumo di elettricità ed acqua. In particolare utilizziamo cicli di lavaggio a basse temperature.

    8) Quando non sono in ritardo, cerco di viaggiare ad andature a risparmio di carburante.

    9) Abbiamo attivato la raccolta differenziata della plastica anche in ufficio oltre a quella dei tappi a favore di un progetto della Caritas per portare l'acqua in Tanzania.

    10) Mi sto interessando al depuratore per rendere l'acqua del rubinetto di gusto gradevole per poter finalmente ridurre l'utilizzo delle famigerate bottiglie in PET. Ma ancora non ho trovato una soluzione soddisfacente soprattutto in termini di qualità dell'acqua erogata.

    Se il disastro ecologico ci sarà (anche se mi auguro fortissimamente di no confidando nell'intelligenza e nel senso di autoconservazione della specie umana) nel mio piccolo vorrei essere in grado di dire "NOT IN MY NAME"!

  • Io e la mia famiglia facciamo la raccolta differenziata..un piccolo passo per un mondo migliore!

    E nella nostra casa di campagna abbiamo installato un impianto di riscaldamento completamente ecologico: costa di meno ed ha impatto "zero" sull'ambiente!!

    Certo la macchina la usiamo ancora..magari la inventassero non inquinante!

    Ciao a tutti.

    E ascoltate i consigli di Lifegate ;)

  • Io faccio il possibile nel mio piccolo, come voi tutti....

    ma la cosa più importante, per me è l' informazione!

    Parlare e militare per la Terra, ecco cosa faccio, per far conoscere la realtà del problema:

    PERCHE' E' TUTTO UN PROBLEMA ECONOMICO!

    CI TENGO PER ESEMPIO A FAR SAPERE, FRA L' ALTRO, CHE L' AUTO SUPER ECOLOGICA ESISTE, E' L'AUTO AD ARIA COMPRESSA!

    PERCHE' CI VIENE NASCOSTA LA VERITA'?

    Guardate questo video (RAI 3 "GEO E GEO")

    http://video.google.com/videoplay?docid=-709529883...

    2-Un altro motore, il motore STIRLING:

    http://www.jp-petit.com/ENERGIES_DOUCES/solaire_St...

    http://www.moteurstirling.com/comment.php

    NON FATE COME LE FAMOSE TRE SCIMMIETTE!

    FATE SAPERE, FATE QUALCOSA DI PIù PER L'AVVENIRE DELLA TERRA E DEI NOSTRI FIGLI!

    Perdonatemi se inserisco una parte di una lettera di un astro-fisico francese; trovo molto pertinenti le sue considerazioni sull' ecologia fai da te (con questo non voglio dire che non serva a niente, ma..)

    DA:Jean-Pierre Petit

    Ancien Directeur de recherche au Cnrs

    Physicien, astrophysicien

    A: M. Nicolas HULOT famoso ecologista francese

    Egregio Signore,

    La Sua crociata è pertinente e lodevole. Lo sappiamo tutti.

    Come lei, credo all'utopia. Come lei, credo che “le civilizzazioni planetarie" siano “molto deteriorabili”.

    Il Suo libro è coraggioso, ben scritto, ma è un libro di miope.

    I problemi ecologici sono planetari. Impongono una revisione drastica ed urgente delle politiche energetiche, sociali, demografiche, ecc.

    Le Sue proposte partono da un buon sentimento, ma si riveleranno inefficaci. Attualmente i due futuri giganti dell'economia mondiale: la Cina e l'India aumentano la loro potenza. La Cina e l'India hanno una rivalsa immensa sul resto del mondo. Hanno conosciuto civilizzazioni molto avanzate quando, noi europei, uscivamo appena dalle nostre caverne.

    Questi paesi sono stati economicamente attaccati, saccheggiati senza riguardo dai paesi occidentali che emergevano della loro rivoluzione industriale, ubriachi di questa nuova potenza, impérialisti, cosa che permetteva loro di far crollare attività interne, artigianali, creare gravi disordini economici e carestie per le loro “prede” (Cina e India) completando questo attacco frontale del sistema politico e sociale con l'introduzione… dell'oppio.

    Questa gente (indiana e cinese) non sarà pronta a farci regali. I nostri problemi sociali, i nostri problemi d'occupazione, il deterioramento delle nostre condizioni di vita, non interessano assolutamente. Se conosceste gli aspetti del pragmatismo alla cinese, l'assenza di stati d' animo di questa gente, ciò vi farebbe freddo nella parte posteriore.

    Allora, una rivoluzione ecologica, senza la Cina, senza l'India? Ciò ha un senso?

    Non possiamo limitare l’ appetito d'energia di questi due mostri!

    Si tratta dunque di uno dei problemi centrali degli uomini, coloro che vogliono sfuggire alla catastrofe….

    Per l'ecologo di terreno che sono le energie rinnovabili: la solare e l'eolica sono bricolage! Pannelli solari sui tetti, mulini a vento qui e là. È un fai da te!

    In materia di solare molti paesi che vivono in vaste regioni désertiche coabitano con riserve energetiche allucinanti! Si potrebbero costruire torri CAMINO di cemento altissime.

    Le tecniche esistono e sono state provate con successo in Spagna. (Al giorno d'oggi la costruzione di torri di mille metri d'altezza non presentano alcun problema. Quegl’ imbecilli e campioni di spreco che sono gli emiri di Dubaï hanno costruito un grattacielo di 800 metri!)

    Ai piedi di queste torri, si potrebbe costruire (come in Spagna), vaste serre circolari di 2000 metri di diametro. In queste serre ci sarebbe dell'aria ad 80 gradi.

    Una corrente ascensionale in queste torri, sfruttata da un insieme di turbine situate alla base. Capacità in potenza: migliaia di megawatt.

    Altro vantaggio: Sotto la serra, un lago senza superficie libera, in contatto con l'aria calda attraverso una parete metallica. Un pozzo di calore. Il giorno, l'eccesso di calore serve a montare la temperatura dell'acqua. La notte è quest'accumulatore di calorie, di una capacità a priori illimitata, che alimenta la torre. Poiché la temperatura in altitudine scende appena il sole tramonta, il rendimento notturno ne è soltanto migliorato.

    Immaginate l'Egitto, le vaste distese désertiche, che produrrebbe in questo modo la sua elettricità. Immaginate gli Emirati Arabi Uniti che danno l'esempio (si può sempre sognare).

    Ho appreso che l'Australia prevede di costruire centrali nucleari, con un fine strategico, naturalmente. Mentre l'Australia potrebbe, grazie alle sue vaste distese desertiche, produrre la sua elettricità grazie al solare esclusivamente!

    Avete pensato che ogni abitazione dovrebbe essere riconsiderato in modo da sfruttare al massimo l'energia eolica, non con un un mulino a vento rumoroso tripale ma incanalando i flussi aerei verso turbine carenate, calme e compatte (sapete benissimo che nell’ aeronautica si è gradualmente passati dall'elica alla turbina. Vi segnalo che sono esperto in meccanica dei fluidi).

    Conoscete le soluzioni fantastiche attuate nel Mare del Nord, che riguardano lo sfruttamento dell'energia delle onde?

    Ecc.… ecc. .....

    Ma è soltanto un aspetto del problema, e delle soluzioni. Contemporaneamente si deve pensare a preservare l'ambiente, a lottare contro lo spreco, l'inquinamento, vivere con parsimonia, si deve puntare tutto sulle energie di domani.

    Scrivete: “l'età d'oro, è finita„.

    No! non sarei così sicuro come voi. Prima che un certo Drake, negli Stati Uniti, scoprisse le possibilità fantastiche offerte dal petrolio, cosa avevamo come fonte d'energia primaria?

    Il legno.

    Immaginate il nostro mondo attuale, senza l'esistenza del petrolio, questa sostanza che la natura ha accumulato in depositi “Himalaiani “ d'energia solare, tramite la sua biochimica.

    Non resterebbe più un solo albero sul pianeta.

    Il nucleare ha mucchi di inconvenienti, maggiori. Fisico, ne sono a conoscenza perfettamente. Ma, se non fossero queste ripercussioni negative: inquinamento, rifiuti, come immaginare che un numero limitato di centrali abbia potuto essere così rapidamente il seguito logico del carbone, quindi del petrolio?

    Gli amanti della macchina a vapore, che funzionano al legno, non avevano previsto l'emergenza del motore a combustione interna, alimentato da idrocarburi .

    Se le centrali nucleari non avessero presentato tanti aspetti catastroficamente negativi, a termine, avrebbero rappresentato un'alternativa all'energia derivata dai combustibili fossili.

    La soluzione di passaggio non è migliore, lo dico immediatamente. La fusione Deuterio-tritio produce neutroni di alta energia, che attivano le strutture. Il tritio è pericolosamente tossico. Queste centrali hanno masse di problemi tecnologici non risolti …Il nucleare è balbuziente, con suoi miseri cento milioni di gradi nel Tokamak (Jet di Culham in Inghilterra), o 500 milioni di gradi che regnano nel cuore delle bombe ad idrogeno, durante alcuni millesimi di secondi!…..

  • 1 decennio fa

    Cerco sempre di non sprecare energia elettrica inutilmente e quando è possibile evito di prendere l'auto per spostarmi.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io e la mia famiglia facciamo la raccolta differenziata....in più stiamo attenti a non lasciare neanche in standby gli elettrodomestici.....

    la lavatrice e la lavastoviglie solo a pieno carico....le luci solo con lampadine a risparmio energetico....

    e stiamo mettendo soldi da parte per comprare i pannelli solari....

    in più abbiamo seguito e continuiamo a seguire i consigli sul risparmio d'acqua come quando ci si lava i denti o ci si lava in doccia....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    raccolta differenziata e vorrei installare il fotovoltaico sul tetto, mi sto informando, inoltre non sporco quando esco di casa e non spreco acqua inutilmente. a mio figlio ho insegnato a fare lo stesso.

  • Io faccio raccolta differenziata (e la promovo anche tra i miei amici), cerco di non sprecare le risorse (gas, acqua, energia) inutilmente. Se un oggetto si può riparare cerco di ripararlo e non sostituirlo subito con uno nuovo. Uso le lampadine a basso consumo e gli elettrodomestici di classe AA o AA+... Uso la macchina Euro4 con filtro anti particolato e solo in casi di necessità, altrimenti prendo la bici....

    Poi anche quando faccio la spesa cerco sempre di comprare i prodotti sfusi e non confezionati e magari con una provenienza vicina (che non hanno percorso molti km. per arrivare a me). Per portare la spesa a casa uso le borse riutilizzabili...

    Certo è molto poco, ma se tutti facessimo almeno questo credo che sarebbe un gran aiuto per la nostra Terra e per il futuro dei nostri figli!!!

  • 1 decennio fa

    Raccolta differenziata, spreco il meno possibile e sono aggiornato con prodotti che consumano poco.

  • 1 decennio fa

    I nostri piccoli tentativi di vivere in armonia con la terra sono vanificati da scelte politiche ed economiche atte a soddisfare egoismi multinazionali inquinanti.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    A casa mia si fa la raccolta differenziata,abbiamo installato anche una stufa a pellet che consuma meno del normale riscaldamento,ma non sono sicuro se inquini di meno^^

    ero andato a vedere anche per far installare dei pannelli solari da mettere sul tetto ma sinceramente dv abito io di sole nn ne vediamo molto quindi ho lasciato perdere. Le macchine a idrogeno erano state inventate ma dove sono finite?

    lo sanno solo le compagnie petrolifere e chi l'ha inventata :)

    ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.