A Londra si elegge il nuovo sindaco il primo maggio. In TV c'è il confronto fra i candidati ....???

che rispondono alle domande del pubblico in studio e del giornalista che media il dibattito. Non sarebbe bello (e democratico) poterlo fare anche in Italia con i candidati premier? Cosa ne pensate?

Aggiornamento:

chiaro z ...non vorresti avere la possibilità di poter andare davanti ai candidati e chiedere cosa faranno per te, e se si ripresentano, perchè non l'hanno fatto prima? nn pensi che se un candidato va da solo ci rimette l'informazione che ne ricevi perchè è più facile che dica bugie? [di qualunque colore (politico) egli sia]

Aggiornamento 2:

perchè nessuno lo contraddice

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    candidati premier?

    troppo tardi

    già fatto...

    ma con berlusca nn ci sono rivali per quel furbastro d'altri tempi, ormai siamo tuttisuoi dipendenti della sua azienda in fallimento: l'Italia...chissà come andrà a finire...io me ne andrei all'estero per un po'..............

  • 1 decennio fa
  • Anonimo
    1 decennio fa

    In Italia c'è la par condicio .Fatta dal quel campione di libertà che è Oscar Luigi Scalfaro.

    Meno male che le cose cambieranno. ciao.

  • 1 decennio fa

    In caso di sconfitta al ballottaggio del 27 e 28 aprile, il candidato della destra Alemanno si prepara una via di uscita: diventare il Prefetto della Lega e controllare “Roma ladrona” per conto dei capi leghisti della sua maggioranza.

    La proposta è chiara: la creazione di un commissario cittadino per la sicurezza scelto dal governo è fatta su misura per farlo rientrare dalla finestra dopo che i cittadini di Roma lo avranno cacciato dalla porta.

    Sarebbe un compito adatto a chi si nasconde dietro la maschera dell’amore per la città per cercare di vincere le elezioni, ma non apre bocca per respingere al mittente gli insulti e le minacce che quotidianamente i capi leghisti indirizzano a Roma e ai suoi cittadini.

    Temendo di non riuscire a conquistare il Campidoglio con i voti dei romani, il governo Berlusconi-Bossi pensa di risolvere il problema di sottomettere anche Roma con l’invenzione di una carica non prevista da alcuna legge, e soprattutto non giustificata e di dubbia efficacia.

    _______________________________________________

    Alemanno entra da giovanissimo in politica, nelle organizzazioni giovanili del MSI-DN diventando segretario provinciale romano del Fronte della Gioventù, il movimento giovanile missino.

    È stato arrestato diverse volte: nel novembre 1981 per aver partecipato insieme ad altri quattro componenti del Fronte della Gioventù all’aggressione di uno studente di 23 anni. (Ansa, 20/11/1981)

    Nel 1982 viene fermato per aver lanciato una molotov contro l’ambasciata dell’Unione Sovietica a Roma, scontando poi 8 mesi di carcere a Rebibbia. (Ansa, 15/05/1988)

    Nel 1988 diventa Segretario Nazionale del Fronte della Gioventù, organizzazione giovanile del MSI, succedendo a Gianfranco Fini che la gestiva dal 1977. Resterà in carica fino al 1991, caratterizzando il suo segretariato per una più spiccata linea movimentista e per la ripresa di tematiche antiamericane ed antioccidentali.

    Il 29 maggio 1989 viene arrestato a Nettuno per resistenza aggravata a pubblico ufficiale, manifestazione non autorizzata, tentato blocco di corteo ufficiale, lesione ai danni di due poliziotti, in occasione della visita del Presidente degli Stati Uniti d'America, George H. W. Bush, al cimitero di guerra americano. Verrà poi prosciolto (Ansa 29 e 30/05/1989)

    Il 13 giugno 1991 Umberto Bossi partecipa a una manifestazione della Lega Sud Sicilia a Catania e viene aspramente contestato dal Fronte della Gioventù guidato proprio da Alemanno (ANSA 13.6.1991)

    queste informazioni le potete trovare su:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Gianni_Alemanno

    Dal canto suo Rutelli è finito dentro per AVER FUMATO UNO SPINELLO!! Non per aver aggredito, per esempio un ragazzo di 23 anni!!

    Ma andiamo nel dettaglio:

    ARRESTATO SEGRETARIO '' FRONTE DELLA GIOVENTU'''

    (ANSA) - ROMA, 20 NOV 1981 –

    SERGIO MARIANI 28 ANNI SEGRETRIO DEL FRONTE DELLA GIOVENTU' DI VIA SOMMACAMPAGNA, E' STATO

    ARRESTATO DAI CARABINIERI PER AVER AGGREDITO, CON UNA PESANTE SPRANGA DI FERRO, UNO STUDENTE UNIVERSITARIO DI 23 ANNI, DARIO D' ANDREA.

    INSIEME CON LUI E' STATO ARRESTATO GIOVANNI ALEMANNO, DI 23 ANNI, NATO A BARI E RESIDENTE A GALLIPOLI, PER AVER PARTECIPATO ALL' AGGRESSIONE.

    LO STUDENTE E' STATO ACCOMPAGNATO AL POLICLINICO DOVE E' STATO GIUDICATO GUARIBILE IN DIECI GIORNI. GLI AGGRESSORI, UN GRUPPO DI CINQUE SEI GIOVANI, HANNO AFFRONTATO DARIO D' ANDREA, IERI ALLE 19.30 DAVANTI AL BAR '‘ LA GAZZELLA'' NEL RIONE CASTRO PRETORIO DOVE, IN QUEL MOMENTO, SI TROVAVANO TRE CARABINIERI. FORSE PREOCCUPATI DALLA PRESENZA DEI CARABINIERI I GIOVANI, RINUNCIANDO AL PESTAGGIO, HANNO LANCIATO DA LONTANO, CONTRO IL D' ANDREA, LA SPRANGA DI FERRO E SONO FUGGITI. MENTRE UN CARABINIERE HA SOCCORSO IL FERITO, CHE ERA STATO RAGGIUNTO ALLA TESTA, GLI ALTRI DUE HANNO INSEGUITO I FUGGIASCHI E SONO RIUSCITI A PRENDERE MARIANI E ALEMANNO. NEL RAPPORTO CHE I CARABINIERI HANNO TRASMESSO ALLA MAGISTRATURA SI AFFERMA CHE, PER LE MODALITA' DELL‘AGGRESSIONE E SOPRATTUTTO PER LE DIMENSIONI DELLA SPRANGA DI FERRO, IL COLPO POTEVA ESSERE MORTALE: IL MAGISTRATO POTREBBE QUINDI DECIDERE DI INCRIMINARE ENTRAMBI PER IL REATO DI TENTATIVO DI OMICIDIO. DARIO D' ANDREA HA DETTO AI CARABINIERI DI NON CONOSCERE I SUOI AGGRESSORI E DI NON AVER MAI MILITATO IN UNA ORGANIZZAZIONE POLITICA.

    SAA/DG

    20-NOV-81 13:36 NNN

    ARRESTI A NETTUNO PER INCIDENTI CORTEO BUSH

    (ANSA) - NETTUNO (ROMA), 29 MAG 1989 -

    TREDICI ADERENTI AL FRONTE DELLA GIOVENTU' FRA CUI UN MINORENNE, SONO STATI ARRESTATI A CAUSA DEGLI INCIDENTI AVVENUTI IERI MATTINA, A NETTUNO, POCO PRIMA DEL PASSAGGIO DEL CORTEO CON IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI, BUSH E LA MOGLIE, CHE SI RECAVA IN VISITA AL CIMITERO AMERICANO. TRA GLI ARRESTATI GIOVANNI ALEMANNO, SEGRETARIO NAZIONALE DEL FRONTE DELLA GIOVENTU', E FABIO RAMPELLI, SEGRETARIO PROVINCIALE, PIANTONATO ALL' OSPEDALE DI ANZIO CON 15 GIORNI DI PROGNOSI. LE ACCUSE SONO QUELLE DI RESISTENZA AGGRAVATA A PUBBLICO UFFICIALE, MANIFESTAZIONE NON AUTORIZZATA, TENTATIVO DI BLOCCO DI UN CORTEO UFFICIALE. ALTRI OTTO GIOVANI CHE ERANO STATI FERMATI INSIEME AGLI ARRESTATI SONO STATI IDENTIFICATI E DENUNCIATI E POI RILASCIATI IN LIBERTA'. DURANTE GLI INCIDENTI UN FUNZIONARIO DI POLIZIA, UN AGENTE E UN CARABINIERE SONO RIMASTI FERITI IN MODO NON GRAVE. L' EPISODIO SI E' VERIFICATO SUL VIALE MATTEOTTI POCO DOPO L' ARRIVO DI BUSH A NETTUNO: ALCUNI ADERENTI AL FRONTE DELLA GIOVENTU' HANNO ORGANIZZATO UN SIT-IN CON CARTELLI DI PROTESTA E DOPO UN PRIMO INVITO AD ABBANDONARE LA CARREGGIATA DA PARTE DELLA POLIZIA, AL QUALE NON HANNO ADERITO, SONO STATI TRASCINATI VIA DI FORZA. ANCHE ALCUNI CITTADINI, CHE ERANO IN ATTESA DEL PASSAGGIO DI BUSH, HANNO RINCORSO I MANIFESTATI PERCHE' RITENEVANO CHE AVESSERO DISTURBATO IN MODO PROVOCATORIO UN AVVENIMENTO CHE A NETTUNO ERA PARTICOLARMENTE SENTITO.

    IN MERITO AGLI INCIDENTI DI IERI A NETTUNO LE SEGRETERIE NAZIONALI E PROVINCIALI DEL FRONTE DELLA GIOVENTU' HANNO STIGMATIZZATO IL COMPORTAMENTO DELLA POLIZIA E DEI CARABINIERI I QUALI, SI LEGGE IN UNA NOTA, ''HANNO AGGREDITO BRUTALMENTE I MANIFESTANTI COLPENDOLI CON CALCI, PUGNI E CON LA BANDOLIERA USATA COME FRUSTA E HANNO COLPITO ALCUNI GIOVANI CON LE RADIO PORTATILI IN DOTAZIONE.'' PER QUESTO MOTIVO IL FRONTE DELLA GIOVENTU' DICE ANCORA LA NOTA ''CHIEDE L' IMMEDIATA SCARCERAZIONE DEI TREDICI GIOVANI ARRESTATI E L' APERTURA DI UN' INCHIESTA DA PARTE DELLA MAGISTRATURA PER ACCERTARE LE RESPONSABILITA' DI CHI HA DATO L' ORDINE DI AGGREDIRE E DISPERDERE, CON INUSITATA VIOLENZA, UNA MANIFESTAZIONE CHE AVEVA CARATTERE PACIFICO E NON VIOLENTO''. UNA PROTESTA PER GLI INCIDENTI E GLI ARRESTI ''ARBITRARI'‘ DEI GIOVANI MISSINI DI IERI E' STATA FATTA DALL'EUROPARLAMENTARE, MARCO CELLAI, DELL' MSI-DN, AL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO. (ANSA).

    COM-GIR/DD

    29-MAG-89 20:20 NNNN

    INCIDENTI A NETTUNO: SCARCERATO SEGRETARIO F.D.G.

    (ANSA) - ROMA, 30 MAG 1989 –

    GIOVANNI ALEMANNO, IL SEGRETARIO NAZIONALE DEL ''FRONTE DELLA GIOVENTU' '', E GLI ALTRI MISSINI

    CHE ERANO STATI ARRESTATI A NETTUNO, DURANTE UNA MANIFESTAZIONE IN OCCASIONE DELLA VISITA DEL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI AL CIMITERO DI GUERRA USA, SONO STATI SCARCERATI. LO HA RESO NOTO

    IN UN COMUNICATO IL MSI PRECISANDO CHE ALEMANNO E' STATO INTERROGATO IN CARCERE DAL MAGISTRATO CHE GLI HA POI CONCESSO GLI ARRESTI DOMICILIARI.

    NEL COMUNICATO SI AFFERMA CHE ''LA MANIFESTAZIONE DI NETTUNO VOLEVA RAPPRESENTARE UN MONITO PER CHI TROPPO FACILMENTE DIMENTICA IL NOSTRO PASSATO E OFFENDE LA MEMORIA DI MIGLIAIA DI CADUTI CHE SI SONO BATTUTI PER LA DIGNITA' DELLA PATRIA MENTRE ALTRI PENSAVANO SOLO A GUADAGNARSI I FAVORI DEI VINCITORI''.

    (ANSA).

    COM-BON/MB

    30-MAG-89 21:07 NNNN

    ELEZIONI: SICILIA; BOSSI (LEGA LOMBARDA) CONTESTATO DAL FRONTE DELLA GIOVENTU'

    (ANSA) - CATANIA, 13 GIU 1991–

    Il sen. Umberto Bossi, presidente della lega Nord, a Catania per una manifestazione elettorale organizzata dalla lega sud Sicilia, e' stato contestato da un gruppo di appartenenti al Fronte della Gioventu', guidato dal segretario nazionale Gianni Alemanno, entrato nella saletta dove il leader delle leghe avrebbe dovuto parlare.

    Fuori dall‘albergo altri appartenenti al Msi-dn hanno cominciato a scandire slogan definendo Bossi ''razzista'' e hanno distribuito volantini. Bossi, commentando la protesta con i giornalisti, ha detto:''Era prevedibile da un partito come il Msi che, d' altra parte, ha chiuso il suo ciclo. Ma se la lega passa per un movimento razzista e' perche' i partiti, che secondo me sono i veri fautori del separatismo, hanno interesse a lanciarci queste accuse per tenere ancora separati il sud sottosviluppato, a cui si applicano logiche al massimo clientelari e assistenziali, e il nord dove trovano ancora qualcuno che li vota''. ''La manifestazione -ha detto da parte sua Alemanno- e' stata pacifica, e si e' conclusa senza incidenti quando Bossi e i suoi si sono decisi ad abbandonare l' albergo. Ma era una provocazione inaccettabile che Bossi venisse in Sicilia per prepararsi a raccogliere qualche resto elettorale per le nazionali dopo che sul pregiudizio antimeridionale ha costruito le sue prime fortune''.(ANSA).

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    non penso che il mezzo televisivo sia il più adatto per fare dibattiti politici così importanti...certo ci si può arrivare ma per ora penso che finiremo per ascoltare un'accavallamentodi voci che non ci farebbero capire niente..le interviste singole permettono al conduttore di porre delle domande a cui il candidato premier è in grado di rispondere con più serenità e riuscendo a spiegare le prorpie ragioni esponendole con moderatezza...almeno è così che dovrebbe succedere .....ciao w il pdl

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.