Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

vorrei sapere esattamente come si fa il compostaggio del terreno?

potreste spiegarmi passo per passo come si fa il compostaggio?

non voglio sapere cosa è ma come si fa e soprattuto se si può fare semplicemete in un angolo di terra invece che nella conmpostiera...

Aggiornamento:

e quali sostanze posso usare tranquillamente?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    naturalmente la puoi fare in un angolo del giardino (come si faceva una volta) direttamente a contatto con la terra, ma le compostiere vale la pena comprarle, sono infatti studiate apposta per tenere lonatno animali indesiderati (come per esempio topi, che potrebbero fare il nido nel cumulo) e servono a mantenere la temperatura giusta per i vari processi di maturazione del compost.....quindi io direi che vale la pena comprarne una, la spesa non è poi così elevata, e poi ti dura per un sacco di tempo.

    Ora vdiamo cosa si può compostare: tutti gli scarti organici di casa, della stalla, del giardino ecc.....basta che sia tutto biodegradabile!!!!

    Ecco una lista:

    SI

    • • avanzi di cucina (come residui di pulizia delle verdure, bucce, pelli, fondi di tè e caffè;

    • • scarti del giardino e dell’orto (come legno di potatura, sfalcio dei prati, foglie secche, fiori appassiti, gambi, avanzi dell’orto);

    • • altri materiali biodegradabili (come carta per alimenti non patinata, segatura e trucioli provenienti da legno non trattato).

    NO

    • • vetro;

    • • pile;

    • • tessuti;

    • • prodotti chimici;

    • • plastica;

    • • legno verniciato;

    • • farmaci;

    • • carta patinata o stampata.

    POCO

    • • cibi cotti e avanzi di cibo di origine animale;

    • • foglie di piante resistenti alla degradazione (magnolia, lauroceraso, faggio, castagno, aghi di conifere);

    • • lettiere per cani e gatti.

    Ricordati che i cibi cotti e i resti di origine animale attirano di più gli animali....quindi usali con moderazione!!!!

    Ora passiamo a come compostare:

    -nel caso in cui tu decita di realizzare il cumulo deve avere una base di 1,2x1,2 metri e non deve essere più alto di 1,3 metri...., nel caso della compostiera di questo non ti devi preoccupare;

    -il primo strato deve essere costituito da una serie di legnetti o piccoli rami (1/2 cm di diametro) per permettere all’aria di filtrare da sotto (se non c’è aria il cumulo marcisce e non si trasforma in humus)

    - inserisci tutti i tuoi rifiuti man mano che li accumuli, erba, scarti di cucina, rami triturati, foglie ...(vedi sopra) ricordati che più piccoli saranno i pezzi che metterai dentro, più veloce sarà il lavoro e maggio rivoltamente serviranno per non far marcire il tutto;

    -inserisci uno starter...ne esistono di tre tipologie: starter chimico (li compri nei vivai, sono bustine con batteri che ti aiutano a far decomporre il tutto, prezzo sostenuto), starter realizzato in casa (sciogli ¾ cubetti di lievito di birra in un po’ di acqua a temperatura corporea e con circa 300/400 g di zucchero, mescoli il tutto con un mestolo di legno e poi ci bagni il cumulo, anche questo servirà ad attivare la decomposizione, prezzo contenuto max 20 cent per ogni cubetto di lievito, totale inferiore a 1 euro) oppure puoi usare del compost già maturo da mischiare al resto (costo nullo, solo per chi ha già iniziato a compostare)

    puoi usarne uno solo oppure tutti e tre insieme, sta a te

    - una volta fatto questo ti devi assicurare periodicamente di due cose (ogni settimana sarebbe l’ideale) 1 che il cumulo abbia aria, va quindi rimescolato con un forcone tutte le settimane, questo farà si che arrivi aria e che il tutto si mescoli ben bene, 2 che il cumulo sia umido (ma non zuppo, stai attenta, se è troppo bagnato rivoltalo un po) se si asciuga troppo bagnalo con una canna.....devi assicurarti che ci siano sempre aria e acqua, altrimenti il cumulo marcisce e/o non si decompone come dovrebbe

    tutto qui.....nel giro di 3 mesi dovresti ottenere il uo terriccio (te ne accorgerai dall’odore, sarà profumato, e dalla temperatura, tornerà fresco dopo un periodo di calore dovuto alla decomposizione.....così lo potrai usare come concime, se aspetterai invece più tempo, fino a circa 1 anno, il compost perderà parte del suo potere concimante, ma sarà un’ottimo ammendante per il terreno.

    Ora ti posto qualche link che ho trovato quando mi sono documentata sull’argomento per attivare il mio compost.....

    Complimenti cmq per la scelta di riciclare in parte i tuoi rifiuti organici, alleggerendo così il lavoro nelle discariche e negli inceneritori!!!!!!

    http://www.comune.breganze.vi.it/regole_compostagg...

    http://www.aamterranuova.it/article960.htm

    http://www.sangiorgioinsieme.it/compostaggio.htm

    http://www.pratidellepars.it/interventi/cumuli.asp...

    scusa se non ti ho risposto prima, ma ho dovuto riscrivere tutto tre volte, non so perchè mi si bloccava yahoo....

    spero di averti dato una mano,o almeno non averti fatto troppo casino in testa

    ciaoo

  • Lucia
    Lv 4
    1 decennio fa

    Io non ho la compostiera e accumulo l'erba tagliata e le foglie in un angolo dl giardino. Faccio semplicemente una montagna e nel corso dell'inverno la giro con la forca, tra 2 settimane la compasta è pronta e la metto come fertilizzante intorno alle piante.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.