Anonimo
Anonimo ha chiesto in Mangiare e bereCucina etnica · 1 decennio fa

dolci giapponesi?

qualcuno saprebbe indicarmi le ricette di alcuni dolci giapponesi? ...non troppo complicate grazie ^^

un'altra cosa:si possono sostituire gli azuki nelle ricette? se si con cosa?

grazie mille in anticipo =)

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Soufflé Al Fondente

    dosi per 4 persone: 100 G Cioccolato Fondente, 50 G Zucchero, 30 G Farina, 25 G Burro, 1/2 Bicchiere Latte, 3 Tuorli D'uovo, 4 Albumi D'uovo, 1 Pizzico Sale, Per Lo Stampo:, 1 Noce Burro

    Preparazione

    Fate fondere 10 g di burro in una casseruola e unitevi 30 g di farina mescolando in continuazione. In un'altra casseruola lasciate sciogliere il cioccolato fondente precedentemente spezzettato nel latte e unitelo alla farina. Aggiungete allora lo zucchero e mescolate sino al primo bollore. Lasciate intiepidire per circa 15 minuti, quindi incorporate i tuorli, leggermente sbattuti, uno per volta. Mescolate in modo che vengano completamente assorbiti, quindi montate a neve ben ferma gli albumi dopo averli insaporiti con un pizzico di sale e uniteli alla crema. A questo punto è importante lavorare energicamente il composto per evitare che si afflosci prima ancora della cottura. Mescolatelo dunque per 2-3 minuti, poi versatelo in un apposito stampo per soufflé precedentemente imburrato, riempiendone i 2/3 e lasciate cuocere nel forno preriscaldato a 170 gradi per circa 30 minuti portando gradatamente la temperatura a 180 gradi. Due minuti prima di ritirare il soufflé dal forno cospargetene la superficie con cioccolato grattugiato. Servite in tavola il soufflé appena sfornato.

    ...........................................................

    Ciaramicola

    Ingredienti

    dosi per 4 persone: 550 G Farina, 3 Tuorli D'uovo, 120 G Burro, 300 G Zucchero, 1/2 Limone, 1 Bicchierino Alchermes, 2 Albumi D'uovo, 1 Bustina Lievito Per Dolci, Confettini Colorati

    PreparazioneMettere

    in 1 terrina la farina, i tuorli, la scorza grattugiata del limone, lo zucchero e 100 g di burro morbido a pezzetti. Impastare il tutto, poi unire 1 bicchierino di alchermes e il lievito formando una pasta omogenea e formare una ciambella. Metterla in 1 stampo imburrato e infarinato. Infornare a 180 gradi per 40 minuti. A cottura quasi ultimata, ricoprirla con gli albumi montati a neve e rimetterla in forno per 2 minuti. Servire fredda, cosparsa di confettini.

    .......................................................

    Torta Delle Demoiselles Tatin

    Ingredienti

    dosi per 4 persone: 220 G Pasta Sfoglia, 150 G Burro, 170 G Zucchero, 2 Cucchiai Miele, 6 Mele Sbucciate, 1 Limone (scorza Grattugiata), 1 Cucchiaio Aghi Di Rosmarino Fresco

    Preparazione

    Scongelare una confezione di pasta sfoglia (circa 220 g). Spianarla formando un disco di circa 22 cm. di diametro che si conserverà, su di un piatto, in frigo. In un tegame antiaderente mettere 150 g di burro, 170 di zucchero e due cucchiai di miele, scaldando su fuoco moderato e mescolando ogni tanto, finché la miscela non sarà brunita. Aggiungere 6 mele sbucciate e tagliate in quarti,la buccia grattugiata di un limone non trattato ed un cucchiaio di aghi di rosmarino fresco. Rimestare delicatamente con un cucchiaio di legno finché le mele non saranno tenere (attenti a non spappolarle!). Con una schiumarola scolare le mele e metterle in una teglia di circa 22 cm. di diametro, con il fondo coperto da un disco di carta-forno. Far bollire lo sciroppo per 1-2 minuti, per farlo addensare ancora un po', poi versarlo sulle mele e lasciar raffreddare. Scaldare il forno a 200 gradi, coprire le mele con il disco di pasta bucherellata con una forchetta ed infornare per circa 20'. Lasciar raffreddare per una mezz'oretta, capovolgere su un piatto e servire tiepida.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • G&R
    Lv 5
    1 decennio fa

    I BISCOTTI DELLA FORTUNA

    Per farli in casa, basta riunire in una ciotola:

    1 bianco d’uovo montato a neve,

    qualche goccia di estratto di vaniglia,

    un pizzico di sale,

    30 grammi di farina setacciata,

    50 grammi di zucchero a velo

    Con il composto ottenuto, disegnate dei cerchi del diametro di 6 centimetri su un foglio di carta da forno, tenendoli ben distanziati. Badate bene a farne pochi per volta, dal momento che in seguito dovrete lavorarli velocemente. Poi infornate per 5 minuti al massimo della temperatura. Tirate fuori i biscottini e forgiateli quando sono ancora caldi, ripiegandoli in due con il bigliettino all’interno e piegando gli angoli. Usate un bicchiere o una piccola ciotolina per tenerli ben fermi finché non si asciugano e prendono la forma.

    MACCIA ICE CREAM - gelato al tè verde

    Ingredienti

    300 ml di latte, 350 ml di panna, 100 g di zucchero, 5 bustine di te verde, 3 tuorli. Preparazione

    Scaldate il latte senza portarlo a bollore, allontanatelo dalla fiamma e immergetevi le bustine di tè. Lasciate riposare per mezza giornata.

    Eliminate le bustine e scaldate il latte, aggiungendo lo zucchero, i tuorli e la panna. Mescolate con cura e miscelate gli ingredienti.

    Lasciate riposare in frigorifero, sul ripiano più freddo, per un’ora e mezza, quindi frullate per un minuto.

    Rimettete in frigorifero per un’ora e ripetete l’operazione almeno altre 2 volte. Dopo l’ultimo intervento con il frullatore, riponete il gelato nel congelatore e lasciatelo riposare nel congelatore per 2 ore e comunque fino a quando ha raggiunto la giusta consistenza. In alternativa, mettete il composto nella gelatiera e seguite le istruzioni del vostro elettrodomestico. Prima di servirlo, riponetelo per un quarto d’ora nel frigorifero.

    KOGANE YAKI

    (Gelatina fritto)

    Ingredienti

    3 fogli di colla di pesce

    2 uova

    2 tazze di zucchero

    1 cucchiaino di maizena

    olio

    v Ammorbidite la colla di pesce in acqua tiepida, fatela sciogliere bene, quindi unitela a 1 tazza e 1/2 di zucchero sciolto in 2 tazze d'acqua.

    v Lasciate raffreddare in una casseruola immersa in acqua fredda.

    v Montate a neve gli albumi, aggiungete 1/2 tazza di zucchero e mescolate bene.

    v Unite poco alla volta la gelatina, mescolando, e travasate in una tortiera quadrata ebassa.

    v Fate solidificare la gelatina nel frigorifero per circa 30 minuti.

    v Togliete la gelatina dalla forma e tagliatela in rettangoli di circa 3 cm per 5.

    v Infarinate ogni pezzetto con la maizena, passatelo nei tuorli delle 2 uova ben sbattuti, quindi friggeteli nell'olio, a fuoco abbastanza dolce, per 1 minuto.

    v Servite subito.

    CHAKINSHIBORI

    (Dolcetti di piselli)

    ingredienti

    6 uova

    100 g di zucchero

    200 di piselli freschi

    v Rassodate le uova, tritate accuratamente i tuorli e amalgamateli con 50 g di zucchero, mescolando bene.

    v Lessate i piselli per 15 minuti circa, scolateli poi passateli al frullatore.

    v Mettete la pasta di piselli in un pentolino con lo zucchero rimanente e fate cuocere, continuando a mescolare fino ad addensare l'impasto, facendo attenzione che non si attacchi al fondo.

    v Allargate l'impasto di piselli su un piatto da portata in modo che si raffreddi rapidamente, e che non perda il suo bel colore verde.

    v Dividete la pasta in 4 porzioni.

    v Bagnate una pezzuola pulita e strizzatela bene.

    v Mettete una porzione di pasta di piselli sulla pezzuola e sopra una porzione di composto di uova.

    v Avvolgete il tutto e, torcendo la pezzuola, date una forma a spirale alla parte superiore dei pasticcini. In questo modo i composti si uniscono fra loro.

    v Togliete i dolcetti dalla pezzuola e sistemateli su piattini individuali che ritirerete in frigorifero fino al momento di servirli.

    AWAYAKI KAN

    (Budino di fragole)

    ingredienti

    300 g di fragole

    2 tazze di zucchero

    2 uova

    3 fogli di colla di pesce

    sale

    v Lavate le fragole in acqua salata.

    v Ammorbidite la colla di pesce in acqua tiepida.

    v Montate a neve gli albumi delle uova aggiungendo 2 cucchiai di zucchero.

    v Portate a ebollizione in un pentolino 1 tazza d'acqua con 1 tazza e 1/2 di zucchero e aggiungete la colla di pesce ben strizzata.

    v Fate raffreddare immergendo la casseruola in acqua fredda.

    v Incorporate poco per volta gli albumi.

    v In uno stampo, fate uno strato con metà delle fragole; versatevi sopra il composto a base di albumi e ritirate nel congelatore per 20‑25 minuti, finché il dolce non si sarà solidificato.

    v Rovesciatelo su un piatto da portata e guarnitelo con le fragole rimaste.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Marmellata di fagioli rossi (AZUKI)

    Ingredienti:

    *fagioli rossi di soia azuki (secchi) 200g

    zucchero raffinato (stesso peso degli azuki) 200g

    un pizzico di sale

    *(I fagioli di soia Azuki sono reperibili non soltanto nei supermarket asiatici ma anche in tutti i negozi di alimentazione biologica e in alcuni supermercati italiani, in quanto come già detto vengono prodotti anche in Italia.)

    Preparazione:

    Lavare i fagioli con acqua corrente 2-3 volte e buttare l’acqua ogni volta, per togliere il sapore allappante dei fagioli (in giapponese questa operazione si dice appunto Shibunuki, estrarre il sapore aspro-allappante)

    Mettere a mollo in una pentola piena di acqua per circa 6 ore.

    Successivamente, mantenendo la stessa acqua, mettere la pentola su fuoco medio fino a bollitura e lasciare bollire per circa 5-10 minuti.

    Spegnere il fuoco e scolare l’acqua. Rimettere gli azuki nella pentola. Aggiungere acqua a coprire di due volte il contenuto (ad esempio: per due centimetri di altezza dei fagioli rispetto al fondo della pentola, aggiungere acqua fino a 6 centimetri rispetto al fondo).

    A fuoco medio-basso, aggiungere zucchero per un terzo del peso dei fagioli (in questo caso circa 60-70 grammi) e mischiare.

    Prima che l’acqua venga tutta assorbita, aggiungere lo zucchero rimanente ancora per tre-quattro volte e mischiare ogni volta. Non bisogna lasciar asciugare completamente i fagioli ma lasciarli umidi con un minimo di liquido.

    Spegnere il fuoco e assaggiare per sentire la durezza del composto. Se ancora duro, aggiungere un altro po’ di acqua e cuocere ancora un po’. Se abbastanza morbidi, della consistenza di una marmellata un po’ “stretta”, aggiungere un pizzico di sale e girare.

    Lasciar riposare almeno dieci ore nella pentola o in un altro recipiente. La grande quantità di zucchero provvederà a mantenere il tutto. Il risultato, lo Tsubuan appunto, diventerà leggermente più duro. Eventualmente per ammorbidire porre di nuovo la pentola qualche minuto sul fuoco aggiungendo un bicchiere d’acqua.

    Per la conservazione, potete mettere il tutto in barattoli di vetro come fareste con una normale marmellata di frutta e conservare in frigorifero.

    DORAYAKI

    Ingredienti:

    100 grammi Farina tipo 00

    2 uova

    mezzo cucchiaino da caffè di lievito in polvere

    50 grammi di zucchero

    un cucchiaio di miele

    due cucchiai di acqua

    Preparazione:

    In una ciotola, con una frusta, mischiare lo zucchero e le uova fino a che lo zucchero non sia più granuloso e sia ben sciolto nel liquido. E’ necessario che le uova non vengano direttamente dal frigorifero ma siano a temperatura ambiente.

    Aggiungere la farina al composto in due volte, possibilmente con un setaccio da pasticcere, per evitare la formazione di grumi, e mischiare nuovamente il tutto. Aggiungere al composto un cucchiaio di miele, mischiare bene e poi aggiungere mezzo cucchiaino di lievito mischiato in una tazzina da caffè con due cucchiai d’acqua. Mischiare nuovamente il tutto e poi lasciar riposare almeno 30 minuti.

    Porre una padella rivestita in teflon sul fuoco basso e lasciarla scaldare qualche minuto, poi prendere un cucchiaio del composto e versarlo nella padella lasciandolo cadere a goccia. Si formerà quindi una delle due facce del Dorayaki. Non mischiare assolutamente ma lasciare che si solidifichi. Ripetere per la quantità desiderata di Dorayaki e sempre ovviamente in numero pari.

    Sulla superficie inizieranno ad apparire i primi buchetti causati dal lievito mentre la parte a contatto con la padella sarà più cotta e di colore marrone. Girare e cuocere anche sull’altro lato, ma un po’ meno del lato precedente. Il lato meno cotto, più giallo e morbido, sarà il lato interno del Dorayaki. Porre successivamente su un piatto e una volta freddi, spalmare la marmellata di Anko (o burro, marmellata, crema… se si vuole variare la ricetta) sul lato meno cotto, chiudere sovrapponendo un altro pezzo seguendo lo stesso principio.

    Il Dorayaki sarà quindi una sorta di piccolo “panino” dolce composto da due frittelle rotonde, più cotte esternamente, e ripieno di Anko.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Preparazione

    Per il ripieno:

    2 tazze di azuki, 2 tazze di zucchero, 1 tazza di castagne.

    Tenete gli azuki a bagno in acqua fredda per almeno 8 ore; bolliteli finché sono teneri, scolateli e passateli al setaccio.

    Rimettete la purea al fuoco per qualche istante, mescolando senza interruzione perché non bruci, e fatela asciugare bene; togliete dal fuoco, subito aggiungete lo zucchero e mescolate finché è sciolto.

    Intanto avrete lessato, sbucciato e tritato finemente le castagne; unitele alla purea di azuki, mescolate ancora e lasciate raffreddare.

    Per la pasta:

    2 tazze di farina, 1 tazza di zucchero, ½ cucchiaino di sale, 1 cucchiaino di lievito in polvere, 1 uovo, 2 cucchiai di olio.

    Setacciate insieme in una terrina gli ingredienti asciutti; aggiungetevi l'uovo leggermente battuto, l'olio e acqua quanta ne occorre per ottenere un impasto piuttosto sostenuto. Lavoratelo bene sulla spianatoia infarinata, poi con il mattarello tiratene una sfoglia spessa 4-5 millimetri, che ritaglierete in forme diverse.

    Mettete su ogni pezzo di sfoglia un cucchiaio da tavola ben colmo di ripieno, chiudete premendo insieme gli orli e cuocete a vapore per 45 minuti, poi fate dorare rapidamente in forno ben caldo.

    Fonte/i: ricetta presa da un famoso e rinomato ristorante giapponese
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Mitarashi Dango

    Ingredienti:

    Farina di Riso 100gr

    Zucchero

    Acqua

    Fecola di patate

    Aceto di riso

    Salsa di soia Shoyu

    Preparazione:

    In una ciotola mettete 100 grammi di farina di riso mentre in un'altra mischiate 60cc di acqua tiepida con 15grammi di zucchero. Girare fino a sciogliere lo zucchero . Aggiungere poi l'acqua zuccherata alla farina e mischiare nuovamente.

    Bisogna amalgamare bene il tutto ricavando una pasta che poi verrà divisa in pezzetti per facilitarne la cottura a vapore.

    In una pentola mettere un recipiente per la cottura al vapore e riempire la base della pentola con l'acqua. Portare fino ad ebollizione. Quando l'acqua bolle mettere i pezzetti della pasta che abbiamo preparato con la farina di riso nel recipiente per la cottura a vapore.

    Coprire la pentola con il coperchio avvolto in un panno per evitare che il vapore si depositi all'interno del coperchio e ricada in gocce sull'impasto.

    Lasciare per minimo 20 minuti, mezz'ora per cuocere il tutto.

    A fine cottura prendere i pezzetti (meglio se con le bacchette per evitare di scottarsi) e metterli subito in un mortaio o in una ciotola ancora caldi e con un pestello in legno amalgamarli nuovamente e schiacciare il tutto per circa 5 minuti. Bagnare la punta del pestello di tanto in tanto con l'acqua per evitare che si attacchi all'impasto.

    Dividere quindi in palline di circa 2,5 cm di diametro. Le palline andranno inserite su degli stecchini, lunghi o corti (a piacere), per fare così i tradizionali spiedini che si usano per servire e mangiare i Dango.

    In una padella posta su fuoco medio mettere quindi gli spiedini per circa 5 minuti, girandoli costantemente su tutti i lati e dorandone leggermente la superficie.

    Contemporaneamente preparare la salsa mischiando 50cc di acqua e mezzo cucchiaio di fecola di patate in un pentolino su fuoco basso fino a far diventare di nuovo l'acqua trasparente. Aggiungere mezzo cucchiaino di aceto di riso, due cucchiai di zucchero e due cucchiai di salsa di soia. Mischiare ancora sul fuoco per due/tre minuti circa o comunque fino a far sciogliere completamente lo zucchero.

    Bagnare quindi gli spiedini ancora caldi nella salsa e porli su un piattino per servirli.

    • Accedi per rispondere alle risposte
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.