traduzione del nome di Dio....?

perchè molti criticano secondo voi la traduzione del nome di Dio Geova quando dizzionari del tutto estranei alla religione dei TdG lo danno per corretto?

nb: sappiamo benissimo che l'assoluta certazza della pronuncia non c'è per ovvi motivi, ma a oggi è quella più sostenuta allora perchè non accettarla?

vedi "zingarelli" e http://it.wikipedia.org/wiki/Tetragramma_biblico

e sopratutto perchè accanirsi su una traduzione invece di esaminare i principi che l'intero libro ,la bibbia, da?

non è polemica voglio solo pareri.....

Aggiornamento:

si scusate gli errori di ortografia ma ho scritto in velocità.....

portate pazzzzzzzzzzienza.

Aggiornamento 2:

io ho capito le vostre varie spiegazioni di come di quando veniva tradotto resta il fatto che nelle varie enciclopedie viene detto che ancora oggi non c'è nessun motivo valido e fondato per cambiare questo nome perchè sembra il più accreditato....

so che ci sono pareri contrari e favorevoli ma visto che alla fine tutti i più gradi dizionari e enciclopedie dicono questo perchè non lo si accetta e basta?

almeno fino a quando non ci saranno prove certe, e dico CERTE, del contrario....

Aggiornamento 3:

Paris03

mi hai sconvolto.....

veramente brava complimenti per la ricerca.

io in effetti mi chiedono se la maggionza crede non sia corretta questa pronuncia perchè non la tolgono e in un'altra voce tipo Yahweh mettono viene scorrettamente pronunciato Geova?

14 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ciao Caro....

    bella domanda ..dico davvero molto bella...

    E ci tengo a risponderti visto come ho già detto che l' argomento mi sta molto a cuore.

    Ho trovato molto interessante il link di MimmoBale anzi colgo l'occasione per ringraziarlo per l' informazioni esposte....

    ci terrei a risponderti con questo link visto che a maggior ragione non sono informazione di parte riferito a quelle dei TG..

    Ora farò un copia incolla di diversi punti che ho trovato degni di attenzione...

    1) "Gli ebrei, per lunga tradizione, considerano questo nome ineffabile, cioè troppo sacro per essere pronunciato: nella lettura della Bibbia e nelle preghiere essi lo sostituiscono in ebraico con "HaShem" ("il nome") o "Adonai" ("mio Signore"), nelle altre lingue con "Signore" o "Eterno". Queste due ultime forme sono usate anche dai cristiani."

    Interessante...il link dice una verità importantissima " Gli ebrei" x lunga tradizione hanno considerato troppo sacro questo nome ..per essere pronunciato......

    Perché non dice che è Dio che non voleva che l' usassimo???

    Perché Dio c'è l' avrebbe fatto conoscere ?? E dove sta scritto che si possa usare tranne che nella lettura e nelle preghiere???

    Ma facciamocele queste domande.....perché dobbiamo capire se ciò che è avvenuto era una volontà di Dio o degli uomini...giusto?!!

    L' obbligo di ogni uomo e la responsabilità d'esso ....è quello di conoscere Come Dio vuole essere adorato ..non come a noi sembra migliore farlo.

    2) "Il tetragramma è sempre un nome proprio, che distingue Dio in persona e solo lui;

    invece Elohim ha più il carattere di un nome comune, che senz'altro distingue di solito, ma non necessariamente né invariabilmente, il Supremo.

    Gli studiosi a partire dal XVIII secolo hanno notato come nella Bibbia siano presenti tradizioni compositive differenti

    che si distinguono per l'utilizzo dei diversi nomi divini (vedi voce Ipotesi Documentale).

    Ad esempio nel libro della Genesi è presente una versione della creazione che utilizza il nome Elohim e la cui tradizione è detta Eloismo, a fianco di un'altra tradizione che utilizza il tetragramma."

    Interessantissimo questo punto allora questo ci fa capire che il nome proprio distingue con precisione una persona da un altra.

    Interessante questo appunto considerando che lo stesso link cita che sono nel libro della Genesi il termine Dio è riferito anche ad altre entità oltre al Dio chiamato con il tetagramma.

    3)" I testimoni di Geova hanno adottato la forma derivata da Jehovah consolidata ed esistente nelle varie lingue, come nell'italiano Geova. I Testimoni di Geova non considerano la vocalizzazione Geova sicuramente corretta ma la più diffusa nella lingua locale. Sul dibattito sulla corretta fonetizzazione i Testimoni di Geova comunque ritengono non sufficientemente provata la correttezza o erroneità delle fonetizzazioni Jehovah, Yahweh e simili. Più che sulla correttà pronuncia del nome di Dio, essi si soffermano sull'uso dello stesso e ne fanno fulcro della loro adorazione seguendo il comando divino riportato in Proverbi 18:10:

    "Il nome di Dio è una forte torre. Il giusto vi corre e gli è data protezione." "

    4) "Il versetto potrebbe anche significare "io mostrerò d'essere ciò che mostrerò d'essere" oppure "Io sono l'essenza dell'essere", come possiamo trovare in Esodo 3,14;

    il nome per indicare che Dio può manifestarsi nel tempo come tutto ciò che desidera, e che attualmente è fuori del tempo ogni cosa.

    Con ciò Dio dice a Mosè di essere colui che è sempre presente a favore del suo popolo.

    Il nome di Dio assume così un doppio significato:

    storico-salvifico: io sono colui che è presente per salvare il mio popolo dalla schiavitù d'Egitto;

    si ritiene che tale significato sia il più fedele al contesto in cui il nome appare.

    metafisico: io sono colui che esiste di per sé;

    Dio rivela a Mosè di essere l'Essere assoluto,

    l'Essere in quanto essere.

    Tale significato è stato sviluppato in epoca cristiana, soprattutto nell'ambito della riflessione metafisica. "

    Di nuovo molto interessante tra i tanti significati Dio rivela di Essere L' Assoluto ....

    bello questo aspetto visto che nella bibbia compaiono altre Entità molto importanti....

    Quindi non solo il Nome ha un significato degno ..ma ne fa anche una distinzione chiara rispetto altre forme.

    5) e ultimo commento ...anche se ripeto mi sono limitata perchè il link lasciato è proprio notevole in ogni parte.....

    "La legge ebraica richiede che regole "rabbiniche" siano decretate in aggiunta alle regole della Torah per ridurre l'eventualità che la legge originale sia trasgredita.

    Per questo motivo è diffusa la pratica di limitare l'uso della parola Ado-nai solo ai momenti di preghiera."

    Allora alla luce di ciò come mia ultima precisazione....dico.....

    distinguere e usare il nome del nostro Creatore credo che sia il più grande privilegio che poteva capitare a noi piccoli esseri umani.....

    E immensa la richiesta che il nostro Creatore ci pone quello di stabilire con Lui..ma in modo privato un Intima Relazione con Lui....

    Credo che tutti noi dovremo prendere a cuore questo invito ...e non solo informarci se ciò che facciamo a origine dalla volonta del nostro Creatore o quella dell'uomo.

    Io per concludere sono degna di fare parte di una corrente di pensiero che esalta il nostro Potente Dio ..distinguendolo in modo preciso e facendomi creare con lui una relazione reale e intima.

    Se pur vero che riconosciamo anche altre importanti Figure e pur vero che la nostra Adorazione e Venerazione è direttamente collegata al nostro Creatore...

    Il Grande Creatore dei cieli e della terra...L'essere Assoluto e Onnipotente che si rivela a noi in tutti i mezzi da noi comprensibili.

    Ciao Caro!

  • senti caro, ora ti sintetizzo io.

    il tetragramma biblico, non si pronuncia, e se si fa, lo si chiama Yawhè.

    Geova non c'entra una mazza.

    perchè l'argomentazione che fate delle vocali non regge.

    dite che mischiate con le vocali di Adonai.

    bene adonai contiene A O A I.

    geova invece ha E O A.

    e la Iod Ebraica la tramutate in g., cosi'.

    non ci azzecca niente.

    ciao-

  • Out
    Lv 5
    1 decennio fa

    Non facciamo confusione fra "traduzione" e "traslitterazione". “Yahweh” è la traslitterazione del tetragramma. mentre Geova è L'ITALIANIZZAZIONE di “Yahweh”.

    Fate ricerche su "cdly07", non troverete mai che Geova è la "traduzione" in italiano. Se lo trovate in qualche pubblicazione fatemelo sapere.

    Per sapere in cosa consiste la traslitterazione vedete l'appendice 3A nella Rbi8

  • Sandi
    Lv 4
    4 anni fa

    Non e` sbagliato, anche perché, per quale motivo darsi un nome o avere un nome per poi non farlo usare? Da nessuna parte nella Bibbia c'è scritto di non usare il suo nome, piuttosto il contrario. Dio ha un nome, vuole che si conosca, quindi quello di non usarlo, e` solo un' assurda opinione umana, mettendo la scusa della mancanza di vocali. Poi ammettiamo che il nome e` impronunciabile, perché ometterlo addirittura dalle Sacre Scritture, sostituendolo con dei titoli? Errore assai grave. Inoltre l’ esteso uso del nome divino nell’antichità risulta anche da fonti extra bibliche. Qui ti faccio un breve copia incolla delle infrmazioni che ho trovato.---------------- Ad esempio nel 1961 secondo quanto riferisce l’Israel Exploration Journal (volume XIII, n. 2), a breve distanza da Gerusalemme, verso sud-ovest, fu scoperta un’antica caverna usata come luogo di sepoltura. Sulle pareti furono trovate iscrizioni in ebraico risalenti alla seconda metà dell’VIII secolo a.E.V., alcune delle quali contenenti espressioni come “Geova è l’Iddio di tutta la terra”. Oppur nel 1975 e nel 1976, archeologi hanno scoperto nel Negheb delle iscrizioni in ebraico e fenicio su pareti intonacate, nonché grosse giare e vasi di pietra. Nelle iscrizioni erano visibili sia la parola Dio in ebraico che il nome di Dio, YHWH, in caratteri ebraici. Nella stessa Gerusalemme è stato scoperto un rotolino d’argento che pare risalga a prima dell’esilio babilonese. Quando fu srotolato, dicono i ricercatori, vi fu trovato scritto il nome di Geova in ebraico. — Biblical Archaeology Review, marzo/aprile 1983, pagina 18. Un altro esempio dell’uso del nome di Dio è dato dalle cosiddette Lettere di Lachis. Queste lettere, scritte su coccio, furono trovate nel periodo 1935-1938 fra le rovine di Lachis, una città fortificata famosa nella storia di Israele. A quanto pare furono scritte dall’ufficiale di un avamposto giudeo al proprio superiore, di nome Yaosh, che si trovava a Lachis, sembra durante la guerra fra Israele e Babilonia verso la fine del VII secolo a.E.V. Degli otto frammenti leggibili, sette cominciano con un saluto come questo: “Possa Geova far sì che il mio signore veda questa stagione in buona salute!” In totale, il nome di Dio ricorre undici volte nei sette messaggi, a evidente conferma del fatto che alla fine del VII secolo a.E.V. il nome di Geova era usato nella vita quotidiana. Persino governanti pagani conoscevano e usavano il nome divino quando si riferivano all’Iddio degli israeliti. Per esempio, nella Pietra Moabita, Mesa re di Moab si vanta dei suoi successi militari contro Israele e, fra l’altro, dice: “Chemos mi disse: ‘Va, prendi Nebo da Israele!’ Così andai di notte e combattei contro di essa dal sorgere dell’alba fino a mezzogiorno, prendendola e uccidendo tutti . . . e presi di là i [vasi] di Geova, trascinandoli davanti a Chemos”.---------------- Tutto questi per dire, che anni fa non solo i servitori di Dio conoscevano e usavano il nome di Dio, ma anche altre persone e addirittura governnti pagani, ne erano a conoscenza, questo nome e` arrivato fino ai nostri giorni per volota` di Dio, e per sua volonta` si continuara` a proclamarlo e a farlo conosscere. Anche se non si conosce la pronuncia esatta, non e` un buon motivo per non usarlo, sempre il nome del nostro Creatore e`, l'importante usarlo con rispetto e onore.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Il nome di Dio nn si pronuncia... l'unico modo per rivolgersi ad egli è:

    Padre...opp Signore

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Allelu YAH ! ^_^

    A prescindere dalla pronuncia o dal fatto che alcuni (per esempio gli ebrei) ritengano troppo sacro il nome di Dio per utilizzarlo (...) tutte le fonti di cui disponiamo (ovviamente inclusa la Bibbia) confermano che Dio ha un nome.

    E su questo non ci piove ...

    Come insegnò Gesù, possiamo pregare perchè il nome del Padre venga santificato (Matteo da 6:9 in poi)

    Ma potrebbe essere utile chiedersi perchè ora non è già santificato, cosa significa tutto questo e se in qualche modo ci riguarda.

    La storia biblica (nonchè le esperienze moderne) evidenziano che al contrario di quella che è la volontà del nostro Creatore Geova Dio, il nome di Dio non viene santificato, al contrario è stato infangato.

    Conocere la Bibbia potrebbe essere una fonte utile e preziosa per comprendere bene questi aspetti.

    I testimoni di Geova sono lieti di aiutare coloro che sono sinceramente interessati all'argomento.

  • 1 decennio fa

    La tradeuzione Jehova o Geova è stata molto usata in ambito cattolico fino a pochi secoli fa (per questo si trova così spesso nelle chiese) e nel mondo protestante fino al secolo XIX (e ancora oggi è usato), ma da circa 200 anni la filologia ci dice che in realtà la più probabile pronuncia del tetragramma (che gli ebrei usano anche oggi) è Yahweh, con solamente 2 vocali.

    Inoltre YHWH non c'entra niente col nome di Gesù; Yehoshua era un nome come tanti, come oggi in Spagna ci sono diversi Jesus.

    Ah, e tra l'altro guardando la pagina di wiki che tu hai postato dice la stessa cosa. Cito: "attualmente si ritiene filologicamente più corretta l'altra forma di vocalizzazione, per i motivi sopra esposti."

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il nome di Dio si pronunciava quasi sicuramente YeHoWaH.

    Infatti Gesù deriva da questo nome.

    Gesù veniva pronunciato YEHOshua che significa YEHOWAH è salvezza.

    Guardate nelle vecchie chiese come veniva scritto il nome di YEHOWAH, rimarrete sorpresi.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    infati vedi lo zingarelli.

    dizionario con una Z

  • PER EVITARE DISCUSSIONI SUL NOME DI DIO CHIAMIAMOLO YAHWEH

  • Mostra altre risposte (4)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.