Pavimento in marmittoni???

Stiamo ristrutturando un appartamento degli anni'50 e come pavimento ci sono i classici marmittoni di tonalità calda. Che ne pensate, meglio cambiare o lasciare il marmittone???

Aggiornamento:

Devo dire che sono davvero ben messi, non si muove niente e non c'è alcuna crepa. Avevo pensato di lasciarli solo perchè la stiamo ristrutturando in stile, ad esempio abbiamo lasciato gli infissi in ferro ed un artigiano ce li sabbia e pittura a mano. Le piastrelle che si trovano in commercio non mi piaciono moltissimo, l'alternativa sarebbe il parquet ma sforiamo molto con i budget!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ritengo che non esista miglior pavimento del marmittone, ben levigato, stuccato, lucidato, sono indistruttibili e mantengono un certo fascino.

    Fonte/i: Abile muratore.
  • 1 decennio fa

    Il problema dei marmittoni di periodo post bellico no è tanto l'estetica (che può piacere o no) quanto il probelma della staticità.

    Infatti spesso e volentieri è il "sottofondo" del pavimento (in pratica lo strato di cemento che sorregge e tiene incollato il sovrastante strato di marmette) che inizia a dare segni di cedimento e a collassare: tieni presente che nel dopoguerra i materiali erano di livello molto più scadente di oggi (a differenza della manodopera che invece era da alta scuola mentre oggi...) e le malte cementizie del tempo spesso davano problemi.

    Quindi più che all'aspetto estetico fai valutare bene ai tuoi artigiani qual è la situazione del sottofondo: se qualche piastrella inizia a scossare, si notano crepe ampie tra una marmetta e l'adiacente, si vedono alcun avallamenti, non è il caso di rischiare che dopo pochi anni si debba ritornare a mettere mano al pavimento.

    Se iniziano a sentirsi questi problemini rimuovi marmette, sottofondo e fai tutto con le moderne tecnologie.

    Considera anche che le marmette hanno un bassisimo coefficente termico per cui molto calore te lo disperdi nel solaio inferiore con alla lunga costi maggiori di riscaldamento: altro motivo per fare un pensierino a togliere le marmette.

    Ciaooo

  • 1 decennio fa

    Se è una bella palladiana uniforme nei colori vale la pena di tenerla, potrebbe anche essere un sabbiato veneziano che molti scambiano per un marmittone, non voglio dare dell'incompetente a nessuno ma mi è già capitato nel mio lavoro, non coprirlo assolutamente. Se è un marmittone classico COPRILO con qualsiasi cosa ma coprilo ammazzerà tutto il vostro lavoro di ristrutturazione e posare un pavimento a lavoro finito non è proprio così semplice.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.