Chiara F ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 1 decennio fa

Allattamento, aiutatemi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!?

Da 24 ore mia figlia di 8 mesi rifiuta il seno, non capisco perché visto che la allattavo più volte al giorno anche se già mangia a pranzo e a cena e ha sempre voluto il seno.

Non credo sia una questione di sapore perché ho provato a tirare un po' di latte e col biberon o col cucchiaio lo beve, quindi è un rifiuto verso il mio seno. Ieri soffriva anche lei perché è abituata ad addormentarsi al seno e ieri ci ho messo due ore e mezza per farla addormentare senza, visto che lo rifiutava.

Temo che faccia confusione tra seno e biberon visto che da qualche giorno aveva imparato a bere l'acqua nel biberon.

Sono disperata, non rispondetemi che a 8 mesi devo smettere di allattare perché non ne ho la minima intenzione, voglio tante risposte e consigli per risolvere questa situazione.

Aggiornamento:

Non ho cambiato deodorante o bagno schiuma e non uso creme sul seno o prodotti che possano infastidirla.

Ho già avuto il capo parto e ho il ciclo una volta ogni 2 mesi, lei poppava anche quando avevo il ciclo, comunque ora non ce l'ho

Aggiornamento 2:

Ha già 4 dentini, due sopra e due sotto. Non so se ne sta mettendo altri e questo può essere un motivo di nervosismo.

Aggiornamento 3:

So che è strano che a 8 mesi confonda seno con biberon, ma è la prima volta che accetta il biberon, prima non lo voleva, quindi forse è rimasta colpita dalla novità..

Spero di farle dimenticare il biberon

Aggiornamento 4:

Ciondola le dò l'acqua solo dopo che mangia la pappa per dissetarsi un po', dopo pranzo e dopo cena, per il resto l'allatto sempre io

Aggiornamento 5:

Maura, non è vero che a 8 mesi bisogna smettere di allattare. L'OMS consiglia l'allattamento fino a due anni. Ho abbastanza latte che potrei utrire 3 gemelli, il punto è solo che non vuole attaccarsi al seno, mentre il mio latte tirato col tiralatte lo prende. Il mio non è egoismo, mia figlia con l'allattamento si rasserena, si addormenta, smette di piangere, se preferisco allattarla piuttosto che tirarmi il latte ogni volta che ha fame è per lei e non per me.

Aggiornamento 6:

Caterina non voglio smettere perché il mio latte lo vuole ancora ma non si attacca al seno.

Non voglio smettere perché prima dell'anno di età è consigliabile non interrompere l'allattamento. Se volevo farlo non chiedevo un consiglio.

Ho chiesto consigli per risolvere un problema, se uno non sa darmeli non è obbligato a rispondere solo per i 2 punti, chiaro?

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Nella mia esperienza il biberon non ha mai interferito con l'allattamento al seno. Di solito consigliano di evitare l'uso del biberon nelle prime 6/8 settimane di vita, in modo che il neonato impari la suzione, ma a 8 mesi ha sicuramente imparato a farlo senza che un biberon possa riportarlo a confondersi! Mio figlio ha 7 mesi e 1/2 e ha imparato a bere dalle bottigliette col beccuccio (levissima, per intenderci) ma lo allatto ancora regolarmente al seno!!!

    Ecco cosa ho trovato navigando in rete.

    "Quando un bambino è pronto per essere svezzato, affronterà il cambiamento gradualmente, lungo un arco di tempo di settimane o anche mesi. Se vostro figlio è stato allattato correttamente e improvvisamente si rifiuta di poppare, probabilmente sta attraversando una fase che viene chiamata "sciopero del poppante", che non va necessariamente considerata come un invito ad iniziare lo svezzamento. Gli scioperi del poppante possono provocare un po’ di preoccupazione e di nervosismo sia nel vostro bambino che in voi, ma si tratta quasi sempre di fenomeni temporanei e nel giro di due/quattro giorni il bambino riprenderà a poppare regolarmente.

    Gli scioperi del poppante possono essere provocati dalle cause più diverse. Si tratta quasi sempre di reazioni temporanee a fattori esterni, anche se talvolta non si riesce ad identificarne la causa precisa. Ecco alcuni dei possibili fattori scatenanti:

    Avete introdotto biberon o succhietto;

    Avete cambiato deodorante, sapone, profumo, ecc. e al bambino il vostro odore sembra "diverso";

    Siete sotto stress (per esempio perché avete ospiti in casa, per un viaggio, un trasloco oppure avete dovuto affrontare una crisi familiare);

    Il bambino ha una malattia o una piccola ferita che rende doloroso l’allattamento (come un’otite, un raffreddore, il mughetto o un taglio all’interno della bocca);

    Il bambino ha le gengive doloranti perché sta mettendo i denti;

    Avete modificato di recente le vostre abitudini di allattamento (avete cominciato un nuovo lavoro, lasciato il bambino con la baby sitter più a lungo del solito, ritardato l’allattamento perché eravate occupate e così via);

    Avete reagito bruscamente quando il bambino vi ha morso, spaventandolo.

    Superare lo sciopero del poppante riportando il bambino al seno richiede pazienza e perseveranza. Chiedete aiuto ad un medico se la causa sembra essere una malattia o una ferita. Trovate qualcuno che vi aiuti con i lavori di casa o con i bambini più grandi, per poter passare più tempo con il vostro bambino. Cercate di rilassarvi e fate sì che l’allattamento sia un’esperienza piacevole. Se il bambino si innervosisce quando cercate di allattarlo, fermatevi e coccolatelo. Ricordatevi che il bambino non vi sta rifiutando, e che, quasi sempre, tutto tornerà alla normalità in breve tempo.

    Con un po’ più di coccole, di abbracci e di contatto pelle-a-pelle con il bambino, potrete ristabilire la vostra intimità con lui. Alcuni bambini preferiscono poppare quando hanno un po’ sonno: talvolta quindi potrete anche provare ad allattarlo sedute su una sedia a dondolo oppure camminando(nel qual caso potrete usare un marsupio). Provate ad allattare in una stanza tranquilla, con le luci attenuate per evitare distrazioni. Potrete anche stimolare la lattazione e far defluire il latte prima di offrire il seno al bambino, per facilitargli il compito.

    Probabilmente, sentirete la necessità di togliervi il latte, per evitare che il seno sia troppo pieno, quindi potrete nutrire il bambino con il vostro latte, usando una tazza, un contagocce, una siringa senza ago oppure un cucchiaio. Comunque non usate biberon: possono creare confusione tra tettarella e capezzolo.

    Se nessuna di queste idee sembra funzionare, contattate la consulente LLL più vicina a voi: potrà aiutarvi e darvi altri suggerimenti."

    Ecco l'indirizzo della LLL Italia:

    http://www.lllitalia.org/Sito/Home.html

    troverai sicuramente persone competenti capaci di consigliarti, sostenerti e incoraggiarti in questo momento particolare.

    In bocca al lupo.

  • 1 decennio fa

    e perché non hai la minima intenzione di smettere di allattare?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    è la stessa cosa ke sta accadendo a me cn mio figlio.......prima rifiutava categoricamente il biberon e prendeva sl dal seno ora è il contrario..............cmq mio figlio sta mettendo i dentini e ho pensato ke siccome cn il biberon è più facile la suzione lui preferisca questa strada.cm lo avvicino al mio seno piange e cerca di alzarsi.........io l'acqua gliela dò dal bikkiere o dal cukkiaino.prova così e nn darle il bibe x la fame si dovrebbe riattaccare.ciao

  • 1 decennio fa

    l' acqua dal biberon esce più facilmente che il latte dal seno, può darsi che lei si sia accorta della differenza quindi ti conviene provare a darle da bere con un cucchiaino o con il bicchiere e lasciar perdere il biberon.

    Fonte/i: quando ho fatto il corso pre parto ci avevano parlato di questa possibilità
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • jerome
    Lv 4
    3 anni fa

    Per i disturbi d’ansia esistono terapie efficaci come questa http://SconfiggiAnsia.givitry.info/?dAF2 e la ricerca ne sta mettendo a punto di nuove, in grado di aiutare la maggior parte dei pazienti a vivere una vita produttiva e soddisfacente.

  • 3 anni fa

    Se cerchi una soluzione per aumentare il seno ti consiglio questo sistema http://ComeAumentareIlSeno.teres.info/?Unja

    Molte donne, al giorno d'oggi, adottano metodi naturali per avere seni più grandi senza mettere a rischio la propria salute. Anche se i risultati sono meno evidenti rispetto alle protesi, ci sono diverse cose che puoi fare per aumentare il tuo seno in maniera naturale

  • 1 decennio fa

    no no chiara non e'strano che confonda ma ...i bimbi non sono scemi: fa moooolta meno fatica con il biberon, non deve tirare che tanto il latte scende da solo. con il seno no deve fare fatica. non ti dico assolutametne di smettere di allattarla anzi ma cosa ti e'venuto in mente di darle l acqua con il biberon?? se allatti e la pupa ha sete attaccala al seno anche solo per un paio di tirate cosi si disseta. non darle l acqua per ora.

    non offrirle al momento niente altro che il tuo seno non oltre un paio di gg se rifiuta contatta il tuo pediatra perche ora fa caldo e devistare attenta alla disidratazione

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao è naturale.... ha capito che con il biberon è più facile e non riesce a capire ancora perchè debba fare così fatica a succhiare....insisti e vedrai che riprenderà il seno... non mollare il latte materno è preziosissimo..... devi stare rilassata e tranquilla lei capisce il tuo nervosismo e la spazienti di più.... con calma prova sempre..... e inoltre può essere una cosa passeggiera forse.... sono i dentini se non li ha ancora...... ho forse è che iniziato il caldo.... e si mangia un pò di meno.... in bocca al lupo 1 besos

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao! Anche io ti consiglio di evitare se possibile l'uso del biberon perchè interferisce con l'allatamento al seno!

    Fai benissimo a voler proseguire l'allattamento della bambina, non ascoltare quelli che ti consigliano di smettere, deciderete tu e lei quando farlo!

    Prova a non usare creme o profumi sul seno, a farle tante coccole, a creare l'atmosfera giusta e poi proponile il seno, con tranquillità senza forzarla.

    Indossa indumenti comodi quando sei in casa, in modo che se lei dovesse cercare di attaccarsi sia una cosa facile e subito disponibile..

  • Ciao!

    So che qualche volta capita che i bambini entrino "in sciopero", e rifiutino il seno... Alcuni motivi possono essere: uno spavento mentre poppavano (e allora asscoiano il seno allo spavento), un cambiamento di odore della mamma (cambio di profumo, deodorante, sapone o detersivo per i vestiti...), qualche dolore, come il male alle orecchie, che fa piu' male quando il bambino si distende per poppare...

    Puo' aiutare tenere la tua bambina molto vicina a te, pelle a pelle, tipo in una fascia, in modo che sia vicina al seno, ma non si senta costretta a poppare. Anche provare quando e' semi addormentata, ma se protesta, non insistere, sarebbe peggio... Piano piano dovrebbe ritrovare il piacere di poppare. Comunque puoi sentire una consulente per l'allattamento, per avere qualche dirtta in piu'!

    Ecco qui: www.lllItalia.org oppure 199 432 326

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.