cosa pensate delle centrali nucleari che vuole costruire il nuovo governo?saranno utili?

Aggiornamento:

il contributo al fabbisogno energetico mondiale fornito dal nucleare è solo del 6,5% dell’energia primaria ed è destinato a ridursi al 4,5% nel 2030 secondo l’International Energy Agency (IEA).

Il nucleare è la fonte energetica più costosa e con il maggior bisognodi sussidi statali.

Secondo il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) il costo di 1 kWh di energia elettrica costa 6,13 cent/$, da gas 4,96 cent/$, da carbone 5,34 cent/$, da fonte eolica 5,05 cent/$. Risultati analoghi sono stati presentati da studi della Chicago University e del Massachusetts Institute of Technology. Queste valutazioni economiche sono sottostimate perché non comprensive dei costi del decommissionamento degli impianti e del trattamento delle scorie di lungo periodo.

Un falso mito sull’energia nucleare è l’abbondanza dell’uranio in natura: un minerale piuttosto diffuso, ma solo in concentrazioni infinitesime, tanto basse da non risultare praticamente sfruttabili. Le riserve di uranio commercialment

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ci sono altri modi di produrre energia: l'eolico, il solare..

    E l'Italia ha la possibilità di sfruttarle a pieno, come fanno già i paesi del nord ( dove vedono davvero poco il sole).

    Secondo me bisognerebbe puntare su queste fonti, anche perché sicuramente verrebbero fatte polemiche sui luoghi di installazione delle centrali.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    credo che saranno utili per risparmiare un po' dei nostri soldi..in fin dei conti noi compriamo l'energia dai francesi che la producono con il nucleare..e comunque ora le centrali sono decisamente più sicure di una volta. se succedesse ad esempio in francia le radiazioni passerebbero qui comunque..non c'è un muro invisibile che ci separa dagli altri stati...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • essenzialmente non necessarie.

    in realtà stiamo "già" costruendo centrali nucleari, in Francia con il progetto EPR.

    sfugge a molti che ormai per l'energia elettrica bisogna pensare in termini di rete a livello europeo e non nazionale.

    Non si compra "all'estero" ma all'interno della comunità europea.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Vista la schiavitù a cui ci costringono i "signori" del petrolio,

    ritengo che ogni energia alternativa possa essere ben accetta, non solo le centrali nucleari ma anche l'eolica ed altre, chiaro che le centrali nucleari abbiano dei rischi pesanti ed il problema dello smaltimento delle scorie, ma è altrettanto vero che il pericolo è, comunque, tangibile visto che ne abbiamo a non molti km. di distanza, basta guardare alla Francia quindi, a mio parere, pericolo per pericolo almeno rischiamo sul nostro e risparmiamo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    direi di si....

    Fonte/i: scusatemi, sono in protesta perchè answer censura tutte le mie domande.... ecco il link http://it.answers.yahoo.com/question/ind...
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.