katun ha chiesto in Mangiare e bereBirra, vino e alcolici · 1 decennio fa

come si differenziano i vari tipi di assenzio?

io ho assaggiato il classico verde, ma ignoro come siano quello rosso, nero e blu ( se non sbaglio ) so solo che il rosso dovrebbe essere un po meno alcolico, ma per il resto chiedo aiuto per altre informazioni, visto che invece di berlo fuori vorrei comparlo e prepararmelo in casa, grazie in anticipo per tutti quelli che risponderanno in modo esauriente alla mia domanda, bye

Aggiornamento:

x favore mi mettete una stellina?

Aggiornamento 2:

quando ho scritto come si differenziano, io intendevo gradazione alcolica ed aroma xk i tipi bene o male li conosco

Aggiornamento 3:

per preparare in casa intendevo semoplicemente il rito dello scoglimento della zolletta di zucchero sul cucchiaio traforato mentre verso l'acqua ghiacciata... non sono un produttore di alcool illegale ^^''

lo ho assaggiato solo puro per ora e volevo provarlo anke all'inglese per vedere come fosse

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    distinguere il sapore e la gradazione alcolica dei vari tipi d'assenzio solo dal colore non si può.

    L'assenzio originale (e l'unico vero) è verde (tutte le sue gradazioni, dal giallino/verde chiaro al verde smeraldo).

    Questo colore è dato dalla clorofilla presente in alcune erbe usate per la preparazione (menta, melissa, artemisia pontica).

    L'ingrediente principale però è l'artemisia absinthium con semi di finocchio e semi di anice verde (non quello stellato).

    La gradazione alcolica può variare dai 60 ai 75 gradi.

    Detto questo ultimamente l'assenzio è stato largamente commercializzato e ci sono molti produttori che non commercializzano il vero assenzio (distillato con appositi alambicchi) ma aggiungono all'alcool olii essenziali ottenuti dalle erbe e fanno variare la ricetta per cambiarne gusto, contenuto alcolico e colore. Non è detto che gli "assenzi" rossi o neri ecc.. siano fabbricati con l'aggiunta di coloranti artificiali (anche se è molto probabile) perchè questi colori si possono ottenere aggiungendo altri tipi di erbe (i fiori di ibisco per il rosso, l'artemisia atrata per il nero ecc..)

    Tuttavia la gradazione alcolica non dipende solo da questo così come il sapore, bensì dalla distillazione, dalle dosi delle erbe, dagli alambicchi ecc...

    Riguardo alla preparazione in casa te la sconsiglio perchè non potresti mai preparare vero assenzio ma solo qualcosa che lo ricorda (nemmeno troppo bene).

    Ignorare la distillazione (che richiede appositi alambicchi) sarebbe pretendere di avere il liquore facendo solo macerare gli ingredienti nell'alcool, come se si potesse fare il whisky mettendo del grano nell'alcool o fare il vino aggiungendo alcool al succo d'uva.. è una cosa totalmente improponibile..

    bye ;)

  • 4 anni fa

    E' possibile sbarazzarsi dell'acne facilmente grazie a questo rimedio http://eliminareacne.netint.info/?CpY7

    L‘acne è un problema che affligge molti giovani a tal punto da innescare ritiro sociale. Esistono prodotti farmaceutici efficaci che tuttavia possono rivelarsi molto aggressivi sulla pelle.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    in realtà il vero assenzio è incolore...però quelli in commercio si trovano in varie colorazione che vanno dal giallo chiaro al verde, dovuto alla presenza di erbe...quello rosso sarà un colorante...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.