promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoGoverno · 1 decennio fa

Nucleare, non era meglio investire i capitali nel solare avanzato?

...viviamo in una dei paesi + soleggiati d'europa, specie il sud italia ha valli disabitate ke si potrebbero riempire di centrali solari, con costi molti minori rispetto al nucleare e senza alcun riskio ambientale..poi magari riaprire le centrali ke già ci sono..ke ne pensate?

Aggiornamento:

no, l'eolico ha bisogno di vento costante, mai troppo forte e senza raffiche, e purtroppo in italia le zone con queste condizioni sono davvero poke xkè è una penisola ed il mare rendo molto sregolato il flusso d'aria..

Aggiornamento 2:

astrom: dimentichi anke la slovenia..

22 risposte

Classificazione
  • maroc
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    la recente proposta di silvio è risibile, visto che oggi tutto il mondo sviluppato cerca di investire in risorse rinnovabili. ma silvio si sa, durante il suo scorso governo aveva dichiarato che la soluzione ai problemi energetici erano le centrali termoelettriche a carbone, e che ne avrebbe fatte costruire una decina (poi non se ne fece nulla, come al solito con le sue promesse). berlusconi è sempre indietro di una decina di anni.

    tanto, quando avranno completato le centrali, silvio sarà morto e sepolto. forse spera di risuscitare mettendo le scorie nel mausoleo di arcore.

    cerchiamo di risolvere i problemi delle istituzioni italiane corrotte e incapaci, prima di mettere loro in mano i giocattoli pericolosi che servono solo a soddisfare capricci elettorali

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    spiegalo tu a quei "geni" ke ci governano

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Certamente!! ma è difficile spiegare a quelli che vivono nel "paese del sole" che sono meglio qualche kmq di pannelli solari che una centrale nucleare.

    Però i tedeschi che sono più stupidi di noi lo hanno capito, così come gli austriaci, gli olandesi, i finlandesi ecc.

    Noi siamo all'ultimo posto come al solito!

    Addirittura abbiamo dei ricercatori che riescono a produrre idrogeno attraverso i pannelli solari, ma ovviamente sono già stati bloccati.

    Comunque non ti preoccupare quando i siti delle future centrali nucleari e dei depositi delle scorie saranno pubblici succederà un gran casino.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ciao a tutti..io credo che sia opportuno investire sulla realizzazione delle centrali solari termodinamiche, portando contemporaneamente avanti la ricerca sulla nuova frontiera del nucleare, ovvero la fusione fredda.. trovo irragionevole puntare sulla fissione nucleari, per installare delle centrali non prima del 2025, quando molti paesi in quella data avranno deciso di chiudere questa tipologia di centrali considerate ormai "vecchie"..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Fu abolito da un Referendum, non credete sia giusto farne un altro prima di far decidere direttamente i politici?, anche perche’ il sistema Nucleare solo per essere riavviato necessita’ di almeno 5,8, anni …facile immaginare che quando governa la destra si fa il nucleare e quando governera’ la sinistra non lo si fa piu’ con un conseguente spreco di denaro NOSTRO..

    . Sapete che la produzione energetica nucleare influirebbe qualcosa come il 17%, che quindi non risolverebbe affatto il problema energetico in Italia?

    basta pensare che attualmente quasi il 20 % di quello che ci costa la bolletta va per la dismissione e lo smaltimento delle scorie radioattive ancora degli anni 80…che in parte vengono addirittura trasportate nelgi USA…, spendiamo 150000€ al giorno per mantenere in sicurezza la centrale di Caorso dove lavorano ancora 150 persone e che doveva esssere chiusa nel 2004 e invece chiuderà nel 2016..non abbiamo ancora trovato un sito per stoccare le scorie delle centrali degli anni 80 e pensiamo di costruirne altre mentre i paesi più virtuosi europei come spagna svezia paesi bassi belgio e la germania(si anche la germania che i nostri politici citano spesso come confronto)hanno firmato un accordo per spegnere tutte le centrali entro 20 anni..,non riusciamo a smaltire le scorie del passato e gia vogliamo costruire in 5 anni le centrali..,

    Avete mai sentito le dichiarazioni di Rubbia? I costi delle centrali nucleari cominciano ad andare in pari dopo 13 anni dalla costruzione e ci vogliono 10 anni per costruirle... E soprattutto il costo dell'energia, del singolo "watt", è sempre lo stesso per noi cittadini, quello che cambia è quello che ci guadagna chi è a capo della centrale nucleare che venderà il watt allo stesso prezzo ma lo produrrà spendendo (dopo 23 anni) meno... tuttavia dopo 20 anni le centrali diventano vecchie e nascono nuovi costi di manutenzione... di conseguenza in un futuro per mantenere i costi di una centrale nucleare sarebbero girati pari pari ancora sulle nostre fatture di pagamento dell’energia..

    L' Italia e' il paese piu' sismico e vulcanico dell' Europa, il sottosuolo e' troppo instabile, e' pure uno dei paesi con la maggior densita' abitativa, volersi intestardire a cercare dei siti per il confinamento dele scorie radioattive e' semplicemente DA PAZZI, abbiamo solo 2 possibilita':

    1) Affidare le scorie ad altri paesi con siti geologici piu' adatti (certamente non a titolo gratuito)

    2) Affidarsi almeno questa volta ai nostri cervelli invece di farli scappare all' estero come sappiamo fare bene..

    Il combustibile nucleare è in esaurimento, entro i prossimi 20 o 30 anni non ce ne sarà più. Che senso ha investire milioni di euro su qualcosa che quando sarà pronto non potrà essere sfruttato per poco più di una decina d'anni? Chi propone il nucleare non ha le idee chiare in merito, e farebbe meglio a documentarsi. IL nucleare non è una bacchetta magica che risolve tutti i problemi!

    dopo di che potremmo parlare con quali soldi della spesa publica si intende dare il via a queste grandi opere quando ancora non sono state finite quelle dell’alta velocita’,per es ?

    oppure vogliamo parlare del piano in caso di emergenza nucleare?quanto costerebbe anche quello?

    le navi ,e le automobili le fa andare col plutonio?

    In Italia non riusciamo a eliminare la mondezza di Napoli e siamo sulle bocche di tutto il mondo sul modo in cui stiamo portando avanti gia’ da piu’ di 10 anni questa situazione …

    Forse finiremo col autoprodurci l’energia mettendoci in bocca una lampadina e illuminando a giorno le nostre case… dopo che magari è scappata cosi’ per sbaglio qualche fughetta radioattiva.. considerando che nel nostro paese è molto facile che succedano cose strane, tipo appalti truccati, tangenti, e giù di lì, non è cosa saggia affidare ai nostri potenti connazionali il compito di smaltire le pericolosissime scorie nucleari prodotte dalla fissione. Io prevedeo che entro poco tempo dall'entrata in funzione delle centrali italiane tutto il nostro territorio sarà infestato da ammassi di scorie nucleari, magari a nostra insaputa, proprio sotto al nostro orticello di casa. (Vi ricordo che non siamo stati capaci di gestire i normali rifiuti di Napoli, immaginate cosa potrebbe succedere con i rifiuti radioattivi?!).

    E pensare che tanti italiani ci credono…

    Menomalechecesilvio

    Mi limito a inserire dei link per farvi una idea delle cosiddette alternative…

    perchè non sviluppare per.es. l'idea già attivata sperimentalmente dalla Fabbrica del Sole di Arezzo

    a mio modesto parere bisognerebbe dedicarse alle energie alternative per permetterci di essere piu indipendenti dal punto di vista energetico questo nell'arco temporale che poi prevedera' l'affacciarsi della 4 generazione del nucleare..che arrivera' intorno al 2020..!! e non come qualcuno sbraita tra 5 anni...

    Nel medievo per avere il controllo delle masse le si è rese ingnoranti, rinchiudendo la cultura nelle abbazie, e si creava allarmismo!

    Sono passati 800 anni, vedo e commento...l'ennesima emergenza: quella energetica! Ma insomma!

    Ogni volta che il centrodestra è al governp scatta un'emergenza. L'incipit dell'attuale governo è stato caratterizzato solo da emergenze:lavoro, sicurezza nelle strade, immigrazione, rifiuti, ora emergenza energia!

    Emergenza energia?!! Ma cosa vuol dire?

    Per decenni abbiamo cavalcato un monocorde consumo di petrolio per produrre energia, anche con l'intento di coltivare i rapporti con i vari paesi mediorientali, e solo nel 2008 scopriamo che la panacea per far fronte alla crisi energetica è il nucleare.

    L'ennesima emergenza, l'ennesimo tentativo di avere il controllo della popolazione.

    Ma il referendum degli anni '80 che valore ha per il ministro Matteoli, per il Presidente del Consiglio e per l'intero centro-destra?

    Gli italiani il nucleare, oggi, non lo vogliono come in passato non lo hanno voluto!

    Se proprio dobbiamo trovare un sito di stoccagio per le scorie, Scansano Jonico potrebbe essere sostituito da un paio di ettari di terreno in provincia di Verona o in provincia di Milano!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Riguardo al nucleare sono contraria e favorevole nell'investire in energia alternative. Nella bolletta per la fornitura dell'energia elettrica paghiamo una quota alla voce A3 per finanziare lo sviluppo di energia rinnovabile, cioè prodotta da fonti che non si esauriscono ( sole, vento, geotermia). Chissà dove vanno a finire questi soldi...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    vai sul blog di grillo e senti che centrali vuole produrre il governo....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Certo che sarebbe meglio , solo che sarebbe meglio per tutti tranne che per quelli che guadagnano vendendo energia, ci stanno prendendo in giro da ormai troppo tempo cmq non dobbiamo mollare il mondo non è anche nostro cerchiamo di salvare il salvabile!

    Bertie, astron, mb 2000 informatevi prima di parlare , il solare non produce affatto poco ognuno di noi potrebbe avere pannelli solari sopra il tetto e non pagare più un centesimo a persone già troppo ricche, le case dovrebbero essere costruite già con i pannelli solari vi assicuro che non inciderebbe molto sul costo finale della casa!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    sarebbe infinitamente meglio del nucleare

    ho personalmente constatato che l'energia che serve per un appartamento viene fornita facilmente da pochi pannelli (2 o 3) calcolando ovviamente le ore di luce nelle varie stagioni e il posizionamento dei pannelli ( N.B.nn prendete per certo ciò che ho detto sul mantenimento di un appartamento)

    perciò posso solo immaginare che cosa potrebbe tirare fuori una centrale solare collocata in qualche piana assolata del sud

    invece sull'eolico sono ottimista, so che produce anchesso molta energia e che le coste italiane sono ottimi posti per la loro istallazione

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.