Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaRelazioni e Famiglia- Altro · 1 decennio fa

Mia madre mi ha imposto di andare a trovare mio fratello al riformatorio ma io nn voglio, lo odio!cosa fare?

Oggi è giorno di visita al riformatorio di solito ci vanno i miei e io me ne stò a casa, è sempre andata così e fin'ora ha funzionato! perchè le cose dovrebbero cambiare?

Lui ha fatto finta che io nn esistessi qnd mi ha lasciata sola in quell'orribile posto fino a notte, dove mi sn ammallata e per cosa?per fare la cavolata che ha fatto!

e facendo così ha sconvolto le vite di tutti noi! ha sconvolto l'intera famiglia!

I miei nn sn più gli stessi, mia madre ha perso il lavoro e ora ne fà uno che è 80 mila volte più stressante! e tutti quanti siamo stati marchiati grazie alla sua idea geniale!

Perchè devo andare io nn lo posso vedere lui ha rovinato tutto!

Cosa gli dovrei dire?

Immagino che là insomma nn sia il massimo no?! scusa io che ci vado a fare che vadano i miei cn i loro sorrisini piuttosto che io che gli riverserei addosso tuttto il mio rancore no?!!!!!!

15 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Non dare retta a tutti quei bigotti che ti dicono: è tuo fratello.

    Francamente non so che significa essere fratello e ricordarlo solo quando si scomodano i falsi moralismi. Essere fratello e sorella integrati in una famiglia significa fare di tutto per non pregiudicare quei rapporti sacrali che mantengono vivo il significato della coesione familiare, dell'amore, di vivere principalmente come guida di luce istillando nei cuori dei propri cari quell'armonia che giustifica l'appartenenza ad una famiglia. Ti capisco , quindi fai bene a trincerati nel tuo risentimento, poiché anche un segno di perdono può generare fraintendimenti come complicità dei misfatti altrui. Distaccarsi dal protocollo paventale significa mantenere salda la propria identità cui nessuno è delegato a corromper. Sarà pure tuo fratello, ma lui deve meritarsi l'amore non attraverso i caratteri del DNA , ma semplicemente attraverso un comportamento degno di un fratello. La stima si conquista con i nostri atti giornalieri e soprattutto con i sacrifici cui ognuno è disposta a fare per l’ amore del nucleo familiare. Senza queste premesse ogni grado di parentela è del tutto fuori luogo e quindi una forzatura che penalizza chi moralmente aborra visioni superficiali.

    Baci Piero

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il rancore spesso è affetto trasformato in rabbia. Devi capire se questa trasformazione è irreversibile oppure no. Ma NON andarci fin quando non l' avrai capito o non te la senti.

  • 1 decennio fa

    vacci di nascosto, fatti accompagnare da qualche amico e non dici nulla a nessuno dei tuoi!!

  • 1 decennio fa

    piuttosto che non andare, vai e digli tutto cio che pensi!!! Farà bene ad entrambi!!!!!!! Non abbandonare tuo fratello.... non staccare tutti i rapporti... probabilmente è molto giovane... quindi se ha fatto un errore, anche grande, ha davanti una vita per rimediare, per migliorare e dimostrare a tutti di avere capito il suo errore... non abbandonarlo perche te ne pentiresti in un futuro...

    tutti meritano una seconda possibilità.. soprattutto un fratello!!! Non andare a fingere.... non fargli sorrisini forzati.... Mandalo pure a quel paese... sfogati, .... ma vai!!! meglio pentirsi di qualcosa che hai fatto piuttosto che rimpiangere qualcosa che non hai fatto!!!!!!

    cosa hai da perdere? se ci vai, al massimo, non ci andrai mai piu se vedi che ti da cosi fastidio vederlo... se non ci vai, puo essere che avrai il rimpianto di non averlo fatto!!!

    baci baci

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 4
    1 decennio fa

    cerca un supporto pscicologico. E' una situazione molto delicata. Non puoi umiliare te stessa a favore degli altri. Non possono soffrire gli altri perché tu non riesci a superare questo blocco.

  • 1 decennio fa

    Ciauu Brittany..per fortuna non mi sono mai trovata in una situazione del genere e sicuramente il litigare con mio fratello per delle banali e incomprensioni è ridicolo rispetto a quello che ti è capitato..credo che la tua vita sia già stata abbastanza scombussolata a causa di un fratello che ha commesso degli errori importanti, senza curarsi della sua famiglia, del vostro star bene e relazionarvi con i coetanei..evidentemente non sei ancora pronta per affrontarlo ed è giusto che i tuoi comprendono la tua decisione di non andare a trovarlo..tuttavia, ricorda che rimane pur sempre tuo fratello, una parte di te..siete uniti da un legame biologico indissolubile e ciò non potrà mai cambiare..ti consiglierei di rifletterci bene: non sei costretta a sorridergli o a dirgli parole confortanti, perchè non è questo che hai ricevuto da lui..solo un infinito egoismo di cui gli potrai rimproverare..la visita può essere un'importante occasione di dialogo..bacioni..in bocca al lupo..fammi sapere che hai scelto!

  • gio76
    Lv 4
    1 decennio fa

    vaio e fai la tua buona azione dimentica il male e ricorda il bene unapersona matura riesce a superare anche questi ostacoli chela vita ci pone davanti e saranno sempre parecchi...non puoi cadere qui

    tu devi esser superiore!!!!

    quindi vai e fai la tranquilla se no peggiorerai le cose..fallo x i tuoi genitori kiss

  • 1 decennio fa

    ...è kmq tuo fratello... dovreisti andarlo a trovare...

  • 1 decennio fa

    cosa è successo????insomma il riformatorio non è un posto piacevole...se non te la senti non devi sentirti in obbligo però devi pensare a tuo fratello che forse ha bisogno di vederti...non so bisognerebbe conoscere la situazione più a fondo...

  • Sweety
    Lv 4
    1 decennio fa

    rikordati k è tuo fratello...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.