è vero ke la gomma da masticare...?

Devo trovare info sulla gomma da masticare e ho trovato che aiuta la memoria perchè: Stando a uno studio compiuto in Gran Bretagna stimolerebbe persino la memoria, sia quella a breve che quella a lungo termine: la masticazione fa aumentare il battito cardiaco e viene così prodotta maggiore insulina, che va ad agire sui recettori situati nella zona cerebrale dell’ippocampo potenziando di oltre un terzo le funzioni mnemoniche del cervello.

ma ho trovato solo questo su questa teoria..Quindi non so se è vero..

Mi aiutate a trovare tutta la spiegazione scentifica descitta bene..magari con anche immagini..?

AL MIGLIORE 10 PUNTI!! >grazie<

7 risposte

Classificazione
  • Yle *
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il chewing-gum:da prodotto edonistico a prodotto funzionale

    Come spiegano dall'ufficio marketing della Perfetti, uno dei maggiori produttori mondiali,il chawingum è considerato il fratello più giovane e sbarazzino della caramella, che procurava piacere non solo nell'addentarlo ma anche nel soffiarci dentro per ricavarne palloncini.

    Col passare del tempo le funzioni attribuite alla gomma da masticare aumentano enormemente,e il chawing-gum viene considerato” il piacere del benessere”,tanto che si diffonde lo slogan:

    Mastica che ti passa!!

    Insomma…contro la carie, per aumentare la virilità o il volume del seno,per dimagrire,digerire,rilassarsi, per calmare il mal di gola , per dire addio all'otite,per rafforzare dentatura e memoria…basta una gomma!

    Un tempo le gomme da masticare provocavano le carie, oggi invece le curano,perché??

    Uno studio condotto sui bambini ha dimostrato che le gomme contenenti il 100 per cento di xilitolo, determinano un arresto della carie e in alcuni casi, addirittura la regerssione di piccolissime lesioni cariose. Lo xilitolo è l'unico dolcificante completamente acariogeno, perchè ha un effetto tampone sull'acidità del cavo orale e, perciò, provoca un calo della proliferazione batterica, in particolare dello streptococcus mutans, uno dei principali responsabili della carie. Questo non avviene quando le gomme sono dolcificate con altri prodotti: fra questi i più dannosi per i denti sono gli zuccheri in senso stretto [quello bianco o di canna, il miele o il fruttosio].

    Il sorbitolo, ottenuto dalle bacche del sorbo, e il mannitolo, pur avendo entrambi un buon potere dolcificante, sono poco dannosi per i denti perchè non lasciano ai batteri la possibilità di riprodursi e di attaccare i denti, sebbene non siano del tutto esenti dai rischi. Oltre a questo, la masticazione di gomme senza zucchero rimuove meccanicamente i residui di cibo, accentua il naturale effetto di pulizia provocato dal movimento della bocca e aumenta la produzione di saliva che, da sola, è già blandamente anticarie perchè "sciacqua" i denti e abbassa l'acidità del cavo orale. Per ottenere una vera prevenzione delle carie le gomme vanno usate subito dopo i pasti e per non più di mezzora. Masticarle più a lungo potrebbe accentuare le secrezioni gastriche, provocando acidità di stomaco, o dare tensione ai muscoli masticatori, cosa che può provocare dolore alle mascelle o mal di testa.

    torna su

    LA CICCA CURA!

    Tra un colpo di mandibola e l'altro non c'è più la carie, è sparito il rischio di veder saltare l'otturazione, s'è svaporata l'aspettativa terrificante di problemi gengivali.

    Oggi la "cicca" cura. Oggi la gomma da masticare si prende la rivincita sui big babol e sulle paure odontoiatriche. È la nuova onda lunga del cicles,come si dice a Torino, o della cingomma, come la chiamano - ad esempio - in Sardegna e in molta parte del meridione.

    Premettendo che una quantità esagerata di saliva prodotta e ingerita nello stomaco, nonché un affaticamento mandibolare non siano da sottovalutare e quindi gli eccessi sono da sconsigliare,tuttavia sulla gomma da masticare,i più parlano quasi solamente dei tanti aspetti positivi.

    E così,anche per l'amato e odiato chewingum, è arrivato il momento di gloria;non più solo ozioso e infantile passatempo, ma oggetto di studi e rivelazioni Mediche...

    Masticare chewing gum è innanzi tutto un piacere che deriva sia dall'atto del masticare in sé, sia dal gusto fresco e gradevole che si sprigiona. Inoltre, come le più avanzate ricerche scientifiche hanno evidenziato, la masticazione del chewing-gum produce anche molteplici effetti benefici sull'organismo:

    I benefici sull'gene orale

    Per il momento sono gli unici benefici certi ,sono gli effetti considerati dalla maggior parte dei consumatori i più probabili e sono dovuti principalmente allo xilitolo, un elemento che in natura è contenuto in pere, fragole e prugne.

    • Alito più fresco e più a lungo.

    Gli aromi strettamente compenetrati nella gomma, diffondendosi gradualmente, favoriscono un mantenimento più duraturo dell'alito fresco.

    • Igiene del cavo orale.

    Dopo pasti e spuntini, quando non è sempre possibile ricorrere allo spazzolino, il chewing gum aiuta a mantenere i denti puliti. Infatti, la masticazione, stimolando la secrezione di saliva, ha un'azione detergente nonché di mantenimento del livello del pH all'interno della bocca. Inoltre, l'accresciuto flusso salivale rimuove i residui di cibo. Particolarmente efficaci sono poi i prodotti che associano le caratteristiche sopra elencate all'assenza di zucchero e alla presenza di ingredienti specifici quali xilitolo, calcio e fluoro che ottimizzano l'azione igienizzante del chewing-gum.

    Consigliata per disturbi di bocca e gengive e per le infezioni del cavo orale è la gomma alla propoli,meaa a punto dalla Biomedical.

    Il rilascio del principio attivo tramite masticazione esercita una doppia azione: a livello generale, grazie all'assorbimento sublinguale (il modo più veloce per assimilare una sostanza), e a livello locale, cioè direttamente dal cavo orale.

    Il tipo di gomma che serve da supporto per la propoli è prodotta con materie prime di alta qualità: in alcuni casi, infatti, la sostanza usata - specialmente per produrre chewing gum molto economici - non è caucciù ma un derivato del petrolio. La gomma alla propoli è consigliata per disturbi di bocca e gengive e per le infezioni del cavo orale

    • Azione antiplacca.

    Agenti esterni come tè, caffè, fumo e cibo favoriscono la formazione della placca, compromettendo il colore naturale dei denti. Grazie all'impiego di ingredienti mirati, quali enzimi e bicarbonato, il chewing gum è in grado di ostacolare la formazione della placca batterica, mantenendo il bianco naturale dei denti.

    • Effetto balsamico.

    Un effetto benefico di recente scoperta è la balsamicità: proprietà finora apprezzata solo nelle caramelle.L'utilizzo di ingredienti specifici,quali il mentolo e l’ eucaliptolo, sia nella gomma che nella confettatura, permette un rilascio dei vapori balsamici graduale e prolungato. C’è però chi sostiene che le gomme alla menta favoriscano il reflusso degli acidi nell’esofago, provocando bruciore alla gola.

    • Dimentica l'otite

    Le gomme che contengono xilitolo, oltre a non provocare le carie, sono in grado di ridurre la crescita dei batteri responsabili dell'otite. In particolare agiscono sullo streptococcus pneumoniae, che può causare, oltre all'otite, anche meningiti, polmoniti, sinusiti. Un gruppo di ricercatori finlandesi ha dimostrato che masticare chewing gum contenente xilitolo per due mesi, per almeno cinque minuti dopo ogni pasto, poteva ridurre del 40% la ricorrenza dell'otite, e del 36% la necessità di antibiotici, rispetto al gruppo di controllo che non ne faceva uso. Inoltre, masticare gomma aumenta la deglutizione della saliva, facilitando così l'eliminazione delle secrezioni dell'orecchio, che arrivano anche in gola.

    Benefici alternativi

    • Un modo gradevole di assumere farmaci:

    Molti principi ormai si presentano sotto questa forma, che è sicuramente più divertente e piacevole di una compressa o di un cucchiaio di sciroppo;con la masticazione le mucose della bocca assorbono il principio attivo, lo veicolano nel sangue e così lo stomaco non subisce danni.

    • Migliora la memoria

    Il movimento masticatorio di per sé è gia un’ottima abitudine, soprattutto per i campioni dello sport e gli studiosi incalliti.

    Lo rivela uno studio condotto dall'Università di Northumbria: masticare è uno sport per il cervello: può migliorare le prestazioni che richiedono attenzione, concentrazione e vigilanza, allevia la tensione e distrae dalla fatica. (la gomma è anche un ottimo antidoto ai colpi di sonno in auto).

    Non occorrono chewing gum speciali, a base di misteriose sostanze: è una questione di ginnastica mascellare.

    Andrew Scholey ha dimostrato che il chewingum promuove un incremento del 35% della capacità di memorizzare. L'esperimento è stato condotto su un campione di 25 persone divise in tre gruppi:il primo aveva masticato gomma ininterrottamente per 25 minuti, il secondo aveva mimato il gesto senza aver niente in bocca, il terzo era rimasto seduto senza far niente.

    I primi hanno dimostrato una capacità di memorizzare superiore del 35%, cui corrispondeva anche una maggiore frequenza cardiaca. Potrebbe essere quest'ultima la chiave: il battito cardiaco più frequente porta al cervello sangue più ossigenato e ricco di nutrienti, che fornisce un ottimo carburante alle cellule nervose. La spiegazione però è ipotetica e le ragioni potrebbero essere altrove. Per esempio, nel fatto che la masticazione stimola la produzione dell'insulina, la sostanza che attiva l'ippocampo, ossia la struttura cerebrale deputata - fra l'altro - all'archivio delle informazioni in entrata.

    • Brucia le calorie in più

    Quante calorie si bruciano masticando un chewingum? L'idea di calcolare questo valore è venuta a James Levine, ricercatore americano della Mayo Clinic, dopo aver scoperto che i ruminanti bruciano circa il 20% dell'introito calorico proprio nella masticazione. Ha arruolato sette volontari, di peso normale e senza problemi particolari di salute, che hanno masticato chewingum seguendo il ritmo dettato da un metronomo, pari a 100 masticate al minuto, per 12 minuti. Il risultato: anche il metabolismo umano aumenta del 20%, per un consumo di 11 calorie all'ora. Ovvero, si bruciano fino a 5 chili se ogni giorno ci concediamo 6 gomme...

    • Antistress :la psico-gum

    Il chewing gum è il migliore antidoto in tutte le occasioni di tensione: masticare ha, per molte persone, un effetto rilassante.

    Si potrebbe ottenere lo ste

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io mastiko sempre gommine xò nn rikordo mai nnt!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 3 anni fa

    Per curare il riflusso gastrico definitivamente consiglio questo prodotto http://MaiPiuReflussoAcido.teres.info/?cz7F

    Bruciore a livello dello sterno, rigurgito acido, dolore toracico, tosse cronica, asma non allergica, raceudine e mal di gola sono i principali sintomi del reflusso gastroesofageo che spesso, comparendo la notte e disturbando il sonno, posso pesantemente compromettere la qualità di vita.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Danika
    Lv 4
    3 anni fa

    Per chi vuole perdere peso in poco tempo, il consiglio principale è trovare un buon metodo. A me hanno consigliato questo http://FattoreBruciaGrasso.teres.info Poi, ovviamente, quello di tagliare in modo netto le calorie. Addio quindi a spuntini e merendine, via libera invece a tanta frutta e verdura, anche per spezzare la fame tra un pasto e l’altro.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 6 anni fa

    Il reflusso acido o reflusso gastrico è una fastidiosa patologia che però può essere facilmente curata.

    Io ho provveduto a risolvere questo problema seguendo un semplice metodo.

    Per chi voglia seguirlo può consultare il loro sito da questo link http://reflusso.toptips.org

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Erica
    Lv 4
    1 decennio fa

    guarda...a me han detto che fa ricoirdare ciò che si studia mentre si mastica..........ma sai che non ci credo molto......

    sicuramente aiuta la concentrazione...ma la memoria...mah....ci ho provato..ma non ho trovato miglioramenti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ho cercato sul libro di medicina della mia sorellona!xD

    c'è poco da spiegare! per farla semplice è vero quel che hai detto proprio per l produzione di insulina e di altre sostanze prodotte da fegato e pancreas che stimolano la concentrazione! è tuuto sul libro "neuroscienze" di D. purves,

    g.j. augustine, d. fitzpatrick, l.c. katz, a. lamantia e J.O. mcnamara (che nomi complicati!xD cmq è un libro universitario... dovrebbe essere esatto!)

    mi aspetto i 10 punto eh!xD

    vabbe ciao

    Angus

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.