Oggi ci è stata rivelata l'"EQUAZIONE DEL BENESSERE"?

Oggi era giornata di rivelazioni.

Il nostro presidente consiglio..ci rivela l'equazione del benessere..che secondo lui consiste in questo:

MENO TASSE..che secondo lui porteranno..PIU' CONSUMI..PIU' PRODUZIONE..PIU'POSTI DI LAVORO..PIU' SOLDI NELLE CASSE DELL'ERARIO.

Dunque..una visione un pò semplicistica della cosa..a parer mio.

Da ciò deduco che il fine unico dell'uomo sia CONSUMARE.

Quindi..PRODURRE per CONSUMARE.

Quindi..LAVORARE come MULI per PRODURRE e poi CONSUMARE.

Infine..LAVORARE come MULI al fine di PRODURRE e poi CONSUMARE..e magari fare arricchire qualcuno grazie allo sfruttamento del NOSTRO lavoro.

Non c'è che dire..per chi riesce a sfruttare a suo pro la spirale di produzione e consumo è proprio la ricetta del BENESSERE.

Per tutti gli altri(la maggior parte) invece si apre una forma..nemmeno proprio mascherata..di SERVITU'.

Proprio così..saremo pedine di un sistema perverso che ha bisogno di servi.

Questo sarà il nostro BENESSERE..

Aggiornamento:

Come..come..BIBI..li definisci PILASTRI FONDAMENTALI dell'ECONOMIA?

Oh..ma oggi l'economia la insegnano soltanto tramite le SUE televisioni?

Aggiornamento 2:

Certo BIBI che non hai perso occasione per startene zitta..il tuo ragionamento fila quanto quello di un bambino della prima elementare.

21 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Bibi ho visto un pò le tue risposte in giro e non sei stata capace di dirne mezza con un briciolo di senno...e non è l'unica, qui molti utenti Berlusconiani come al solito dimostrano un ignoranza crassa e parlano solo con fanatismo e per partito preso, senza sapere mezza acca dell'argomento...oppure controbattono con insultini e frecciatine...la quintessenza dell'Italia patetica...

    Questa formula del benessere di Berlusconi è quella che definirebbero molti economisti "la perfetta formula della rovina economica di un paese". Informatevi da chi ne capisce dell'argomento se non ci credete o leggete un paio di libri se guardare cose più profonde del grande fratello non vi costa pesanti fatiche...

    Se si spinge a consumare indiscriminatamente anche laddove non c'è bisogno e dove non c'è una riserva economica di fondo, il PIL cresce ma il denaro si distribuisce sempre PEGGIO. I soldi tendono a spingersi sempre di più verso le tasche dei ricchi, e chi consuma indiscriminatamente si ritrova a dover soddisfare anche bisogni di cui paradossalmente "non ha bisogno", e si impoverisce sempre di più.

    Se c'è una debolezza nel meccanismo del nostro attuale mercato liberista che potremmo paragonare ad una piaga, il grande Berlusconi con queste dichiarazioni sta proprio GIRANDO IL COLTELLO IN CODESTA PIAGA.

    Ovvero, tu LAVORA E CONSUMA tutta una vita che ti spezzi la schiena senza accumulare una lira e consumando cose che non ti servono, mentre IO mi arricchisco.

    Senza contare il fattore "tasse"...se c'è UN BUCO FISCALE NELLE CASSE STATALI, SECONDO QUALUNQUE PRINCIPIO DI BUON SENSO E DI INTELLIGENZA ECONOMICA se vuoi dare un FUTURO ALLA TUA NAZIONE DEVI FARE SACRIFICI, TENERE A BADA LA SPESA E LA BORSA E CERCARE DI INCENTIVARE LA POLITICA FISCALE, NON FARE L'OPPOSTO, MA C'E' CHI E' TROPPO IGNORANTE PER CAPIRE CHE GENTE COME BERLUSCONI PARLA ESCLUSIVAMENTE NEL PROPRIO INTERESSE !!!

    Poi tra cinque-sei anni quando non avrete più una lira piangerete, eh ? E magari andrete a dare la colpa ai comunisti o agli islamici, o ve ne inventerete di nuove di streghe a cui dare la caccia ? Tipo chessò, i marziani ?

    P.S. Bibi secondo me non lo sai neanche chi è Lenin quindi torna ad impegnare il tuo cervello in cazzate e non sforzarlo troppo magari provando ad acculturarti che sennò ti potrebbe venire un emicrania. Se tu studi economia io sono il mago zurlì

    P.P.S. E non rivolgere a me le stesse frasi che rivolgo a te, manchi di inventiva, e dimostri che dietro l'apparenza della voce grossa che fai...si nasconde un significato vicino allo zero assoluto...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    bè dopo questo bel discorso ha avuto un leggero malore.... il suo fisico non ha retto alla marea di cretinate che stava dicendo....hihihihihh

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ci vogliono stanchi morti di lavoro, per non metterci in condizione di capire quello che stanno veramente facendo.

    Il classico <carota e bastone>

  • 1 decennio fa

    Homo consumator, la specie animale più volgare e amorale mai approdata sul pianeta, l'ultima degenrazione della specie homo ex sapiens, ha trovato il suo profeta, colui che lo rappresenta al meglio e costui è oggi il nostro presidente del consiglio, lo stesso ometto che loda l'omertà mafiosa e si appresta a mettere in riga i giudici vietando una volta per tutte l'abominio delle intercettazioni, perché amorali è sacrosanto dovere esserlo, ma guai farlo sapere in giro, sennò non si salva la facciata che serve tanto a vendere promesse e prostituirsi, mestiere lodevole questo purché non fatto in cladestinità o con schiamazzo. Produrre per consumare e ogni tanto farsi, per tirare avanti, sempre felici e ottimisti con il massimo rendimento com'è giusto che sia per qualsiasi buoa macchina. E guai a chi non lo fa con ottimismo, perché lo schiavo è il più bel mestiere del mondo e di schiavi imbecilli ce n'è sempre un gran bisogno, di quelli che tutti contenti ti chiedono e che altro vorresti fare, star tutto il giorno a poltrire e spinellarti? Gli schiavi servono alacri e contenti non scordiamocelo mai.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Se tagli le tasse il PIL riprende a crescere,su questo Berlusca c'ha ragione.

    Il problema è che come ha spiegato DoctorV le tasse col debito pubblico che abbiamo non le puoi tagliare di molto

  • Anonimo
    1 decennio fa

    concordo pienamente! il fatto è che la gente non se ne rende conto...mah... ci sfruttano e la gente rimane indifferente... fino a quando non avranno uno stipendio come il nostro, la disuguaglianza e lo sfruttamento saranno massimi!

  • 1 decennio fa

    Noi tutti siamo diventati consumatori esattamente nel 1945, non lo sapevi?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    stsera arrivato in stazione,come consuetudine sono andato a bermi la meritata ceres di fine turno,di solito i malcapitati che girano intorno al chioschetto parlano delle solite c.azzate,magra consolazione della loro vita ai margini,ma stasera no',parlvano di economia,si paravano davanti l'uno all'altro con scambievoli "ma che ne sai tu di economia",da li' ho capito che c'e' poco da fare..............

    Se il marketing con la sua propaganda arriva a loro,beh penso sia finita,evidentemente hai colto nel segno,ci attende un bel destino da schiavi,inconsapevoli di essere poi in fondo ,noi tanti i produttori della ricchezza di pochi,ma forse e' giusto cosi',perche' l'uomo moderno,anziche' fare tesoro delle esperienze del passato,si giuggiola in mille c.azzate che oggi spara uno domani l'altro....tutti personaggi che hanno capito il gioco,illuminati sul come girano le cose oggi in questo mondo di plastica,fatto di uomini di plastica...........

  • 1 decennio fa

    Lavora..

    Produci...

    Consuma...

    Crepa...

    tutto raccolto in 4 semplici parole...

    non serviva nemmeno un discorso...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    è solo un babbeo. ma se già ora ke abbiamo le tasse fino al collo siamo cn le pezze al ****, figuriamoci se le toglie! i soldi non bisogna recuperarli da lì, ma da tutti quegli sprechi superflui. parlo di macchine x i parlamentari, , agevolazioni, ecc ecc ecc

  • belzi
    Lv 5
    1 decennio fa

    La vera equazione del benessere è questa:

    Benessere = 1/Berlusconi, le due grandezze sono inversamente proporzionali.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.