Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoDecorazione e ristrutturazione · 1 decennio fa

Quale è il miglior modo per posare il parquet?

Incollata o flottante?

5 risposte

Classificazione
  • pardo
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    secondo me non esiste un modo migliore bensì parlerei del miglior modo per ogni situazione, ma veniamo alle caratteristiche dei due sistemi:

    ---> il flottante non crea quasi mai problemi nel tempo e, questo tipo di posa, permette il riutilizzo dei listelli in altri ambienti (le doghe vengono incastrate fra loro senza uso di colla), se scegli questa posa, per esperienza, ti consiglio però di isolare il parquet dal pavimento con un foglio di nylon e una guaina bituminosa o con una lastra di polietilene espanso (a cellule chiuse) per sfruttare al max le caratteristiche del flottante e ridurre il rumore del calpestio e l'umidità, ....con il flottante Il montaggio è veloce e non c'è da aspettare la perfetta asciugatura dei sottofondi, della colla e non si hanno i disagi legati alla levigatura e lucidatura di un parquet in massello tradizionale, Inoltre in questo modo sii possono posare con ottimi risultati anche listoni lunghi sino a 200cm in ambienti umidi, io l'ho utilizzato con buoni risultati in case con alta umidità, nei bagni e nelle cucine, però sempre con parquet prefiniti.

    Se invece non hai problemi di tempo o il sottofondo è perfettamente complanare e già pronto per la posa .....allora va bene la scelta di incollarlo, soprattutto se le dimensioni dei listelli sono standard (lung da 30 a 70cm) e la posa è ben fatta non ci sono problemi la differenza rispetto al flottante è che l'incollato è più sensibile all'umidità......io, quando incollo, preferisco utilizzare listelli in massello che nello spessor di 1,6 cm possono essere levigati 8/10 volote

    Conclusione se la tua casa non ha problemi di umidità, se il sottofondo è pronto e non hai problemi di tempo, se non hai scelto listoni da 1metro e mezzo, se in futuro non intendi recuperare e traslocare il materiale posato, visto anche che i costi si eguagliano (nel flottante c'è un maggir costo del materiale, mentre nell'incollato c'è un maggior costo nella mano d'opera ---> posa+colla, levigatura, lucidatura)................io, tendo a scegliere il massello e incollato.

    Oltre alle vernici poliuretaniche lucida o semilucida, esistono altri tipi di finitura a protezione della superficie:

    -------------> a cera (è ecologica, penetra in profondità ed esalta la bellezza del legno ma è poco impermeabile e richiede manutenzione, seppur in modo saltuario, va stesa e tirata con panni di lana)

    --------------->a olio (esalta le caratteristiche del legno, è un buon compromesso tra la cera e la vernice, dona al parquet quasi lo stesso effetto della cera, ma è molto meno complesso il mantenimento quotidiano, è un po' più idrorepellente della cera; come nel trattamento a cera, anche con l'olio i pavimenti dovranno essere comunque sempre nutriti con prodotti di mantenimento d

    -------------> con vernice all'acqua (trattamento che dona al legno una maggiore protezione, ha la particolarità di non subire alterazioni nel tempo, quindi non lascia ossidare il legno che rimane sempre del suo colore naturale anche se non viene a contatto diretto con la luce).

    ciao

  • 1 decennio fa

    I due metodi hanno caratteristiche e differenze che riassumo sotto:

    Flottante

    A) Costi inferiori.

    B) Se la superficie di appoggio (pavimento ) non è livellato la posa potrebbe evidenziare durante il passaggio degli effetti di molleggio. Un mio amico ha questo problema è una sensazione non bella ti sembra di camminare su un ponte formato da assi. Nel caso di due locali comunicanti, occorre verificare accuratamente se i piani delle diverse stanze sono allo stesso livello. Differenze anche minime consigliano la non installazione. (oppure stendere del materiale livellante ).

    C) Più facile da installare (lo vendono in molti grossi fai da te) l'unica raccomandazione ogni elemento deve essere ben unito all'altro (incollati fra loro a incastro ) ma libero dal pavimento sottostante.(nella posa vanno installati dei teli isolanti, appositi fra il pavimento e i listelli di legno).

    Incollato

    A) Più costoso

    B) La posa incollata da maggiori garanzie di durata e un miglior comfort abitativo, è un lavoro come si suol dire "Finito".

    C) I tempi sono molto più lunghi (incollaggio lamatura pittura)

    PS:

    Concordo con i problemi riguardanti l'umidità, con delle riserve è comune ai due metodi di applicazione. Sia nell'incollaggio che nel flottante.

    Solo per correttezza riporto indicazioni (scheda tecnica di una delle tante case produttrici "pavimenti flottanti per grandi aree "installazioni alberghi" ") >>>"Le doghe opportunamente controbilanciate da uno strato di abete nordico nella parte inferiore, riporteranno sui 4 lati un incastro del tipo XXXXX Lock System che consentirà una posa del tipo flottante mediante l’incollaggio tra gli elementi con accessori originali secondo le disposizioni redatte dalla casa produttrice. " Esistono anche pavimenti flottanti senza incollaggi, leggi attentamente le indicazioni delle case costruttrici in relazione al livello qualitativo; dozzinale e di fascia medio bassa........

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    come ha già detto qualcun altro, a seconda del caso si sceglie!!!

    Comunque diciamo che il sistema più "universale" è quello incollato con listelli in legno massiccio, niente multistrato...te lo dico per esperienza diretta...

    Se in casa tua hai i pavimenti tutti perfettamente livellati(parlo del massetto sul quale poggerai il parquet) senza grandi dislivelli fra una stanza e l'altra (già 3/4 mm son anche troppi) puoi tranquillamente posare il flottante (parlo sempre di flottante multistrato, con tutte le sue controindicazioni sul rumore etc.)...

    ma se hai qualche dislivello(come a casa mia) tra una stanza e l'altra oppure il massetto non è proprio piano...allora ti consiglio vivamente la posa incollata!!!!

    I dislivelli purtroppo con il flottante non li elimini completamente, cosa che invece puoi fare con l'incollato, giocando con la colla oppure lamando un po' di più in alcuni punti...

    Col flottante (che deve essere per forza multistrato altrimenti non è stabile nel tempo) non puoi aggiungere nulla sotto se non la barriera antiumido e l'isonorizzazione...e ovviamente sopra non puoi lamare più di tanto perchè altrimenti ti mangeresti tutto lo strato nobile!

    Non è vero poi che l'incollata costa di più...io ho visto dei flottanti multistrato a partire da 60/70 euro mq...se fai il conto che un lamparquet di 1 cm di spessore costa a partire da 25/30 euro al mq(prima scelta) e la posa sui 25 al mq...fai te i conti...

    Fatti fare dei preventivi sull'incollata e vedrai...

    Se poi hai bisogno di delucidazioni in più contattami pure in privato!

  • 1 decennio fa

    DIPENDE dal tipo di parchetto che hai scelto

    -se sono in legno massiccio va incollato

    -se è un prefinito va solo ad incastro e galleggiante

    - se è un lamellare può essere sia prefinito che grezzo da verniciare sul posto.

    -ogniuno ha pregi e difetti (rumore di tacchettio per il galleggiante e rischi vari per il tradizionale a causa di colle e vernici sbagliate ).

    -escluso il sintetico per la sua durata, ti conviene acquistare

    dal negozio con la formula chiavi in mano, pagando solo un fornitore, in caso di problemi hai solo un riferimento.

    comunque il legno è sempre fantastico.

    Fonte/i: esperienza
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    flottante

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.