kikkina18 ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

... e se il test di paternità incastra il cretino? per il mantenimento si va dall avvocato o...........?

per il mantenimento di un figlio minore...

si stabilisce da un avvocato o ci sono delle leggi che regolano questa cosa?

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=200...

lui chiede il test di paternità, lei accetta. DOMANDA e chi lo paga?

non è possibile far riconoscere il figlio e poi estromettere il padre dall'educazione, vero??

Aggiornamento:

@ JACKIE

scusa: non capisco la pertinenza della tua risposta. ovvero. che c*zzo centra?

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Allora partiamo dal principio.....se il bimbo ha il cognome del padre vuol dire che è riconosciuto e devi solo procedere legalmente per la custodia esclusiva....altrimenti se tu da privata richiedi le provette per fare il test e le porti in laboratorio devi anche pagarle(costo che si aggira tra i200,00 e 500,00)....nel caso ti rivolgessi direttamete ad un avvocato perchè tu hai la certezza della paternita' e intentate una causa, a questo punto paga l'altro perchè è lui che deve dimostrare di non esserlo....cosi come tutte le spesse legali vengono pagate da chi perde.....non è obbligatorio che a quel punto entri a far parte della vita del bambino perchè una volta accertato che lui è il padre si deve ugualmente procedere all'affidamento......

  • Anonimo
    1 decennio fa

    il test viene pagato da chi avanza la richiesta8in questo caso dal potenziale padre).L'eventuale accetrtamento della sua estraneità alla paternità,lo esclude da obblighi di mantenimento del minore,ma il costo del test resta a suo carico.Fatti sentire

  • 1 decennio fa

    Sulle spese per l'esame dovete accordarvi altrimenti lo paga chi lo ha richiesto.

    Non è possibile "far riconoscere il figlio e poi estromettere il padre dall'educazione", salvo solo che il padre commetta fatti gravi o si dimostri indegno di esercitare la potestà, nel qual caso, previo ricorso al tribunale dei minorenni, la potestà può essere o limitata o tolta del tutto.

    Per il mantenimento, se non siete sposati, se vi accordate potete presentare un ricorso congiunto al Tribunale dei minorenni, se non vi accordate devi fare un ricorso tu chiedendo quello che ritieni giusto.

    L'unico errore da non fare è quello di andare avanti senza far "normare" il rapporto perchè prima o poi si hanno dei problemi e si rimpiange la mancanza di un provvedimento che regola la materia.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Credo che per il mantenimento di un figlio minore sarebbe meglio farlo stabilire da un avvocato a meno chè la coppia non stabilisce per conto proprio un tot da versare ogni mese in questo modo eviteranno le spese dall'avvocato, però deve essere regolare nel pagamento!!

    Se è lui a chiedere il test di paternità allora deve essere lui a pagarlo!

    E poi è da qualche anno che è uscita in vigore la nuova legge che anche se marito e moglie si separano o divorziano il padre è tenuto anche lui a seguire l'educazione e tutto il resto di suo figlio!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Il test lo paga chi lo ha chiesto e comunque se c'è bisogno di un test, forse se il padre non è il marito della donna allora comunque non c'è altro legame col terzo incomodo se non il figlio, quindi l'educazione spetta comunque a quello a cui viene affidato il minore, il quale non può scegliere purtroppo!

    Mary

  • 1 decennio fa

    si va dall' avvocato se non vuole riconoscere

  • 1 decennio fa

    ciao ti ho risposto anche all'altra domanda... il test lo paga chi lo richiede e se non vuole lo paga la tua amica e poi ve lo fate rimborsare insieme al mantenimento, dall'avvocatom quando si aprirà la causa per metterla nel .... a questo *******

  • il test fate a metà

  • 1 decennio fa

    e pensarci prima???????????

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.