sapete darmi delucidazioni riguardo alle fasi di trattamento del legno e i prodotti?

sono alle prime armi e sto facendo una confusione enorme fra tutti i prodotti per trattare il legno e le fasi del trattamento. impregnati, vernici, smalti, oli, cere, mordenti ecc... come vano utilizzati e a cosa servono?

cioè una volta che ho il legno pronto per essere trattato come comincio? se voglio colorarlo cosa posso usare? una volta colorato come posso renderlo vivo oppure opaco, con quali sostanze. una sostanza esclude l'altra? non ci sto capendo niente con tutti sti prodotti! aiutatemi!

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    ALLORA : il legno grezzo va stuccato e scartavetrato

    ( qualora gia' non lo fosse ) per chiudere bene il poro.

    1 ) Poi gli andrebbe dato un colore (mordente all'acqua ) se vuoi una cosa fatta bene e calda (altrimenti salti questa fase per me fondamentale e vai subito alle vernici colorate che però risultano piatte , finte e danno molta meno profondità al legno ! ) In alternativa si da l'olio lino crudo per ravvivare il colore già esistente del legno ( ma se si tratta di abete o simili verrebbe bianco ) : quindi l'olio vale per le impiallicciature che non posono sentire l'acqua e per , eventualmente , i legni di cui si vuole solo accentuare il proprio colore naturale .

    2) SE SI TRATTA DI LEGNO NUOVO E DI PEZZI MODERNI

    devi dargli l'impregnante che chiude un poco il poro e lo difende da attachhi di agenti esterni e da parassiti . Anche due mani

    3) gli dai una finitura lucida o opaca con un prodotto (vernice finale o vernice per parquet o altre vernici a tua scelta . Il coppale serve per esterni. ) trasparente all'acqua o altro diluente chimico : due mani o tre a sec. necessità cioè per quanto assorbe il legno .

    4 ) per rendere più CALDO il lavoro si può , appena è ben secco , passare la cera in pasta con pennello e panno ,subito dopo per allungarla , aspettare almeno 1 ora e lucidare con panno morbio di cotone . Conferirà un bell'aspetto semilucido .

    La differenza tra smalto e altri tipi di vernici è che lo smalto è sicuramente una sostanza all' acqua ragia o alla nitro e molto coprente ( o almeno lo chiamano così comunque e intendono altro ! ) come il flatting , del resto.

    ***********

    Una variante e' quella della gommalacca , sostanza naturale di colore giallino che penetra nel legno e non lo ...plastifica soffocandolo , quindi non si spellerà mai ma è più delicata.

    L'effetto risulta dieci volte migliore e più "VERO " ma c'e' l'handicap che bisogna saperla dare in pennellate accompagnate e ripassando poche volte nel darla e che appena seccata (minimo un giorno ) è necessario sbrasivarla , cioè passarla a lungo con lana d'acciaio FINA

    PRIMA DI DARE LA CERA .

    EVENTUALI RITOCCHI DI COLORE SI POSSSONO DARE CON LE ANILINE POCO PRIMA DELLA CERA .

    La scelta importante che dovrai fare è quella di usare il mordente (fase 1 ) (granuli diluiti in acqua più 3/5 gocce di ammoniaca per fagli fare meglio presa ) oppure una vernice o impregnante già colorati .

    Questo è uno schema generale ed esauriente : a te la scelta dell'effetto che vuoi ottenere ( io ti consiglio di dare il mordente che sceglierai del colore che desideri )

    ciao e buon lavoro . se vuoi altre info , bussa !!

  • 1 decennio fa

    sul legno grezzo da verniciare devi paartire con un impregante neutro o colorato in base al colore che voui ottenere ad al tipo di legno.dopo lo devi verniciare con vernice opaca,satinata o lucuda in base allla lucentezza che vuoi attenere.cosi avrai un buon risultato e ricorda i prodotti all'acqua sono meno resistenti di quelli a solvente ma sono piu facili da applicare..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.