Qual è la relazione tra il consumo di chewing-gum e il mantenimento della tensione nervosa?

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Masticare calma i nervi ma non solo. Col passare del tempo le funzioni attribuite alla gomma da masticare aumentano enormemente,e il chawing-gum viene considerato” il piacere del benessere”,tanto che si diffonde lo slogan: Mastica che ti passa!!

    Insomma…contro la carie, per aumentare la virilità o il volume del seno,per dimagrire,digerire,rilassarsi, per calmare il mal di gola , per dire addio all'otite,per rafforzare dentatura e memoria…basta una gomma!

    I BENEFICI SULL'IGENE ORALE

    Per il momento sono gli unici benefici certi ,sono gli effetti considerati dalla maggior parte dei consumatori i più probabili e sono dovuti principalmente allo xilitolo, un elemento che in natura è contenuto in pere, fragole e prugne.

    • Alito più fresco e più a lungo.

    Gli aromi strettamente compenetrati nella gomma, diffondendosi gradualmente, favoriscono un mantenimento più duraturo dell'alito fresco.

    • Igiene del cavo orale.

    Dopo pasti e spuntini, quando non è sempre possibile ricorrere allo spazzolino, il chewing gum aiuta a mantenere i denti puliti. Infatti, la masticazione, stimolando la secrezione di saliva, ha un'azione detergente nonché di mantenimento del livello del pH all'interno della bocca. Inoltre, l'accresciuto flusso salivale rimuove i residui di cibo. Particolarmente efficaci sono poi i prodotti che associano le caratteristiche sopra elencate all'assenza di zucchero e alla presenza di ingredienti specifici quali xilitolo, calcio e fluoro che ottimizzano l'azione igienizzante del chewing-gum.

    Consigliata per disturbi di bocca e gengive e per le infezioni del cavo orale è la gomma alla propoli,meaa a punto dalla Biomedical.

    Il rilascio del principio attivo tramite masticazione esercita una doppia azione: a livello generale, grazie all'assorbimento sublinguale (il modo più veloce per assimilare una sostanza), e a livello locale, cioè direttamente dal cavo orale.

    Il tipo di gomma che serve da supporto per la propoli è prodotta con materie prime di alta qualità: in alcuni casi, infatti, la sostanza usata - specialmente per produrre chewing gum molto economici - non è caucciù ma un derivato del petrolio. La gomma alla propoli è consigliata per disturbi di bocca e gengive e per le infezioni del cavo orale

    • Azione antiplacca.

    Agenti esterni come tè, caffè, fumo e cibo favoriscono la formazione della placca, compromettendo il colore naturale dei denti. Grazie all'impiego di ingredienti mirati, quali enzimi e bicarbonato, il chewing gum è in grado di ostacolare la formazione della placca batterica, mantenendo il bianco naturale dei denti.

    • Effetto balsamico.

    Un effetto benefico di recente scoperta è la balsamicità: proprietà finora apprezzata solo nelle caramelle.L'utilizzo di ingredienti specifici,quali il mentolo e l’ eucaliptolo, sia nella gomma che nella confettatura, permette un rilascio dei vapori balsamici graduale e prolungato. C’è però chi sostiene che le gomme alla menta favoriscano il reflusso degli acidi nell’esofago, provocando bruciore alla gola.

    • Dimentica l'otite

    Le gomme che contengono xilitolo, oltre a non provocare le carie, sono in grado di ridurre la crescita dei batteri responsabili dell'otite. In particolare agiscono sullo streptococcus pneumoniae, che può causare, oltre all'otite, anche meningiti, polmoniti, sinusiti. Un gruppo di ricercatori finlandesi ha dimostrato che masticare chewing gum contenente xilitolo per due mesi, per almeno cinque minuti dopo ogni pasto, poteva ridurre del 40% la ricorrenza dell'otite, e del 36% la necessità di antibiotici, rispetto al gruppo di controllo che non ne faceva uso. Inoltre, masticare gomma aumenta la deglutizione della saliva, facilitando così l'eliminazione delle secrezioni dell'orecchio, che arrivano anche in gola.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.