E' vero che i bulloni che fissano le ali alla fusoliera sono cavi per risparmio di peso?

E' possibile che siamo a tali livelli di risparmio di peso e quindi di economia sul carburante????

o ieri mi hanno raccontato una baggianata? Sapete, nelle cene fra colleghi succede ......

Aggiornamento:

Parlo della serie AIRBUS:

Aggiornamento 2:

L'aeronautica non è il mio campo. La domanda derva dalla solita cena con i colleghi, e nenache fra di noi mancano i pesci d'aprile, sopratutto queli fuori stagione. Pr questo ero curioso

Aggiornamento 3:

Ho presente che le due ali sono in un unico pezzo, le ragioni strutturali lo richiedono. Ma la fusoliera, almeno me l'hanno raccontata è collegata all'ala con dei bulloni abbastanza lunghi.

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ah ma che bella domanda!

    Dunque, parlo degli aerei civili: si usano i rivetti solidi con testa ribattuta. In lega d'alluminio come il 2024-T3 e sono pieni di solito.

    Un rivetto cavo andrebbe a diminuire la sua resistenza a taglio, quindi diminuirebbe la sua utilità.

    Però esistono. Non ti hanno detto una baggianata. un esempio sono i fastener Visu-lock o Cerry-lock che son formati da due parti: un collare cavo e il rivetto vero e proprio, che quando viene deformato dalla chiodatrice, si trancia.

    La deformazione provoca una espansione del collare e quindi uno stato di compressione del foro che lo alloggia. Questo stato è quello che migliora la resistenza a fatica e previene la nucleazione di cricche.

    Quindi, se la parte di struttura rivettata lavora a taglio, si usano rivetti 'pieni'. Vedi le ali.

    Se invece lavora a fatica, si può utilizzare il rivetto cavo, come nelle ordinate di fusoliera, che lavorano sotto cicli affaticanti di pressurizzazione in cabina.

    Un risparmio sul peso dei rivetti è molto rilevante, se si pensa che su un aereo vengono chiodati decine di migliaia di rivetti, di cui molti a mano!

    Il problema della fatica venne studiato con serietà dopo gli incidenti dell'F111, che perdeva le ali in volo proprio perchè si rompeva il perno in acciaio che lo collegava alla fusoliera.

    Per la questione risparmio: si segue il 'diagramma di flessibilità', per il quale se si vuole aumentare la tratta si deve diminuire il carico pagante (merci o persone) per imbarcare una quantità maggiore di carburante.

    Siccome il progetto sul come unire le parti strutturali va di pari passo alla costruzione vera e propria, non sarebbe possibile alzarsi un giorno e dire: 'usiamo solo rivetti cavi per risparmiare sul peso'! La crisi del prezzo del carburante si sta facendo sentire solo in questi ultimi anni, e in media ci si mette 10-12 anni per passare dal progetto al il primo volo di un nuovo velivolo.

    Inoltre non sono la decina di bulloni cavi, per attaccare la semiala alla fusoliera, a fare la differenza sul risparmio di peso.

    Questo in generale. Se ho scritto stupidaggini fammi sapere!

    Se poi esistono tecnologie nuovissime delle quali non me ne hanno parlato, è un altro discorso!

    Buona giornata!

    -----------------------------------------------

    Se è l' A380 è possibile...proverò a chiedere in dipartimento e ti faccio sapere!

    -----------------------------------------------

    Per Gian e Volatile72...è vero quanto ha detto volatile per i bulloni.

    Però esistono rivetti in Titanio. Ad esempio parte del gambo del Cerrybuck solid rivet è in lega Ti-6Al-4V, mentre la testa ribattuta è in titanio puro. Ma comunque si tratta di rivetti speciali...

    ----------------------------------------------

    Si è vero, l'ala, come i piani di coda verticali, viene attaccata tramite bulloni. Ma siccome alla radice il momento flettente è enorme, usare bulloni cavi, tale che la loro sezione resistente diminuisca, è da pazzi! Mi informerò...

  • 1 decennio fa

    innanzi tutto dipende da che aereo e da quanti punti d'attacco ha l'ala alla cellula , per i piccoli velivoli da turismo con struttura a traliccio d'acciaio di tipo con ala alta , essa e' montata alla cellula con innesti a forcella e i bulloni non sono per niente cavi , in quanto sono esattamente dimensionati al lavoro e alla resistenza da sopportare , se si parla di rivetti usati nei rivestimenti anche collaboranti con la struttura, sono forati ma per i bulloni non credo che venga adottato il sistema della barra filettata cava per ridurre il peso , piuttosto si riduce il diametro . considera che un tubo non ha resistenza a flessioni e compressioni ,mentre puo' essere usato in zone di trazione ( come ad esempio i montanti alari ) mentre dov'e' richiesta resistenza al taglio si opta per il tondo o quadro pieno . salvo situazioni rare dove la resistenza al taglio e' minima e' cio' viene concesso per eventuali passaggi di tubazioni o impianti ma e' un evento raro . in costruzioni aeronautiche nulla e' sovradimensionato ma esattamente calibrato ai fattori di contingenza richiesti

    ps. x gian89: i bulloni sono d'acciaio , il titanio si comporta come l'alluminio 6061 e similari e' molto elastico , resiste a cicli di flessione ma proprio per la sua elasticita' non puo' essere usato in punti di giunzione rigida

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Che io sappia non ci sono più i bulloni....credo che sia roba da anni '40...

    Ora le ali sono attaccate alla fusoliera in pressofusione di alluminio o di titanio...

    Al limite all'interno ci sono dei perni onde permettere il gioco della geometria variabile dell'apertura dell ali...

  • gian89
    Lv 4
    1 decennio fa

    no non sono cavi, poiché devono resistere a sollecitazioni di taglio....sono semplicemente realizzati in una lega di titanio molto resistente....in compenso sono leggerissimi...pesano meno di un semplice bullone, ma resistono molto di più...e sono MOOOLTO costosi...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Le ali non vengono "fissate" alla fusoliera, l' ala è un unico pezzo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.