Cosa ha fatto di buono il Comunismo in Italia e nel Mondo??

visto che ho già fatto una domanda di questo genere (http://it.answers.yahoo.com/question/?qid=20080629... ma ho avuto risposte inutili la ripropongo un pò meno complessa.

Non tirate fuori fascismo e nazismo che lo so benissimo che anche loro non hanno fatto niente di buono come tutti gli estremismi, voglio solo capire perchè la gente si ostina a pensare al comunismo come una cosa buona, non dite che le sue idee sono ottime solo che non sono state realizzate, io voglio sapere cosa ha fatto di buono, punto e basta. :)

Aggiornamento:

bandiera rossa, in Italia il comunismo c'è stato eccome, non ti dice niente il partito comunista??? che non abbia rispecchiato gli ideali politici ed economici veri e propri sono d'accordo ma c'è stato...

e in tutto questo hai cercato di deviare la tua risposta e non hai risposto alla domanda, comunque sono contento che ci sia gente che parla di politica senza insultare sempre chi pone questo tipo di domande, bravi!!!

21 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Riguardo all'italia:

    Le principali conquiste sociali del dopoguerra sono state realizzare col sostegno del Partito Comunista Italiano.

    Nella fattispecie, il PCI ha lottato in prima linea per:

    -Promulgazione dello statuto dei lavoratori

    -Riforma del codice civile

    -Legalizzazione del divorzio

    ed ha appoggiato i sindacati nelle lotte per il riconoscimento e l'ampliamento dei diritti.

    C'è da dire che, dagli anni '60 in poi, il PCI è stato un partito social democratico, non comunista nell'accezione "cinese" del termine.

    Cosa abbiano fatto di buono i partiti comunisti in altri paesi, dipende da paese a paese.

    in russia e a cuba, particolarmente dalla morte di stalin in poi, ci si può senz'altro mettere:

    -Sanità gratuita e di ottimo livello per tutti i cittadini

    -Istruzione gratuita e di ottimo livello per tutti i cittadini

    -Riduzione del tasso di disoccupazione al tasso "naturale" keynesiano

    -Politica degli alloggi (ok, molte famiglie abitavano in alloggi poveri o "kommunalke", ma è sempre meglio di niente. Nel nostro Paese all'epoca c'erano situazioni assolutamente analoghe - e sinceramente penso ci siano ancora).

    In Cina, posto che il "comunismo cinese" è stato complesso e differente da molti altri nel mondo, è difficile da dire cosa abbia portato di buono e di cattivo.

    Di certo il popolo cinese stava malissimo prima del comunismo, ma non è che con la "rivoluzione culturale" sia stato esageratamente meglio. Forse gli anni migliori sono stati quelli tra il '49 e l'inizio della rivoluzione culturale, quando c'è stata l'illusione che qualcosa potesse cambiare davvero.

    Ora come ora, non sono nemmeno più comunisti. Il governo cinese si riferisce a sè stesso con un termine intraducibile in italiano, che potrebbe avvicinarsi al significato del nostro "paternalista", anche se per molti versi si può definire come una dittatura iperliberista.

    Ad ogni modo, se prescindi dalle idee, diventa difficile capire l'intero fenomeno. Se io dico che credo che le persone debbano avere tutte delle buone possibilità, se dico che voglio che tutti abbiano il necessario per vivere decorosamente, se dico che credo nella solidarietà sociale, penso che tu ti troverai d'accordo con me che non è una cosa negativa.

    Se poi vado al governo con questo programma, ma faccio i miei comodi a scapito di tutti, è il programma ad essere sbagliato o sono io che sono un lazzarone?

    Aggiunte: mi è venuto in mente che tra i pro ci si potrebbe anche mettere che in diversi Paesi del blocco orientale, quelli amministrati meglio, si era arrivati a un discreto benessere diffuso (mi riferisco in particolare alla Jugoslavia prima della guerra, alla Cecoslovacchia e a buona parte dell'Ungheria). Personalmente, consiglio di leggere "Quei favolosi anni da cani" di Michal Viewegh. Oltre che essere divertente, da uno spaccato interessante della cecoslovacchia e della Jugoslavia tra gli anni '50 e '70. Il quadro che ne viene fuori non è troppo diverso, nel bene e nel male, di quello dell'italia degli stessi anni.

    @Alberto da giussano: in quello che hai detto ci sono alcune imprecisioni storiche.

    -Le prime forme di campi di concentramento non sono state i gulag, ma sono state inventate dagli inglesi in sudafrica, per rinchiuderci i boeri durante la guerra anglo-boera

    -La "fame" non è stata una caratteristica comune dei paesi comunisti. Affermare che l'hanno "inventata" molto prima che in africa è privo di fondamento.

    E' vero che spesso ci sono stati gravi problemi di approvvigionamento alimentare, ma bisogna ricordare che i paesi comunisti sono stati avversati fin dall'inizio dai paesi occidentali. Esempio: la russia stremata dalla prima guerra mondiale si trovò alle prese con un cambio di regime. Gran Bretagna e USA sostennero la fazione "Bianca" alimentando una guerra civile che si protrasse per tempo, immiserendo ulteriormente il paese.

    -La NEP devo dedurre che non sai minimamente cosa sia. La NEP non funzionava come dici: anzi, re-istituiva parzialmente la proprietà privata per fare riaumentare i livelli produttivi e recuperare parte dei danni causati dalla guerra civile.

  • 1 decennio fa

    La nozione di UGUAGLIANZA pratica che maggiormente si avvicina a quella teorica; il primo satellite artificiale creato dall'uomo; la prima stazione spaziale mai realizzata; diverse scoperte in campo scientifico e tecnico; ha trasformato una nazione di contadini analfabeti come era la Russia zarista in una superpotenza.

    La verità e la correttezza non stanno mai da una parte sola, e tutti i giudizi assoluti sono sbagliati.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Quello che intendo io non è mai stato applicato in nessuna parte del mondo...

    quello che si rifà più alle teorie di Gramsci...

    Il fascismo invece è stato applicato benissimo...grazie al connubio con il nazismo...

    Mi sembra che una guerra mondiale batta qualunque cosa...

  • 1 decennio fa

    Ad essere onesti intelletualmente te ne dico una solo. Anche perchè non voglio difendere per forza il comunismo.

    Però, come detto, occorre onestamente ammettere che se la seconda guerra mondiale è terminata con la sconfitta di nazismo e fascismo il merito è di tutti alleati.

    Da una parte il blocco democratico/conservatore dall'altro l'Unione Sovietica.

    Oggi sembra che quella guerra sia terminata così solo per lo sbarco in Normandia o per le bombe atomiche in Giappone. In realtà i sovietici hanno dato enormi problemi all'armata nazista indebolendola di molto e quindi contribuendo, con enormi sacrifici, alla loro sconfitta.

    E quindi avendo contribuito alla sconfitta del nazi-fascismo hanno contemporaneamente fatto qualcosa di innegabilmente buono sia per l'umanità intera che per l'Italia.

    Quindi da oggi puoi essere certo che il comunismo ha fatto qualcosa di buono sia per l'umanità che per l'Italia.

    Contento?

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Chi ha portato avanti le lotte sindacali? Chi ha liberato l'Italia dal fascismo? I comunisti.

    Il comunismo invece, fino ad ora nulla di estremamente apprezzabile...in futuro non sò...staremo a vedere...

    @Diavolo RN: il sud è stato liberato da americani e inglesi, al nord la situazione era diversa...i partigiani sono stati fondamentali, anche se Churchill non li vedeva di buon occhio ha dovuto collaborare...

    I partigiani erano in gran parte comunisti...sì,c'era qualche socialista e azionista, ma...poca roba. :)

    Fonte/i: p.s. aspetto la puntuale e dettagliata risposta di LUC10...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    il comunismo nella storia non è mai stato applicato, se conosci gli ideali comunisti (cosa di cui dubito fortemente) non li riscontri da nessuna parte, al limite potremmo parlare di socialismo.

    i regimi sotto il segno di falce e martello non erano quindi comunisti.

    parlando dell'italia non è mai stato applicato nulla di simile, quindi una domanda in cui chiedi cosa ha fatto (di buono o di cattivo che sia ) il comunismo in italia denota un ignoranza elevata all'ennesima potenza.

    prima di domande simili consiglierei un bel librino di storia, anche quelli delle scuole medie per te vanno bene..

    "Il comunismo è stato in italia hai presente il partito comunista"....sei più grave di quanto pensassi.

    In italia il comunismo non è mai stato applicato capra, il partito comunista non ha mai governato ne ha mai potuto applicare all'italia gli ideali comunisti.

    Dopo la caduta del pelato, appeso a testa in giù a piazzale loreto, avrebbe potuto governare ma alle elezioni il partito comunista perse.

    Comunque se vuoi elencale tu le conseguenze del comunismo in italia, magari chiedilo alla tua maestra a scuola, magari ti sbatte fuori dalla classe a calci nel sedere (e fa bene).

    Studia caprone.

    Fonte/i: ti accendo una stella perchè meriti...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    in italia è molto piu pericolosa una forma fascista di una comunista...quindi essenzialmente tiene lontano le forze estremiste di destra.

    Questa è la sua funzione attuale.

    In termini economici...il comunismo rallenta un po', ma persegue una sorta di giustizia sociale, in italia e nel mondo!

    A me nn piacciono le forme estremiste, ma preferisco chi cerca l'equità a chi cerca lo sviluppo sfrenato a favore di pochi e a discapito dei molti.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    nn chiederti cosa puo fare il comunismo per te

    chiediti cosa puoi fare tu per il comunismo

    ****************

    il comunismo esistera quando sara voluto da tutti e ci sara una coscienza colletiva

    e questo nn è ancora avvenuto

    percui la risposta alla tua domanda è

    ancora nulla se escludi tanti comunisti dalle molteplici virtu

  • Anonimo
    1 decennio fa

    se parli dei principi del comunismo, sono in ogni persona che abbia a cuore la libertà e la voglia di migliorarsi...

    "Il movimento proletario è il movimento autonomo della stragrande maggioranza nell'interesse della stragrande maggioranza"

  • .
    Lv 4
    1 decennio fa

    io lo dico comunque... il comunismo non ha realizzato niente di buono ma nemmeno niente di cattivo perchè non è mai stato applicato vermente... tutto qui...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.