promotion image of download ymail app
Promoted
C.Ronaldo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 1 decennio fa

Ciao a tutti ho appena comprato una tartaruga d'acqua..oltre alla vasca cos'è di vitale importanza per lei?

Mi spiego quali oggetti devo comprare oltre alla vasca e al cibo che servono veramente alla tarta...ad es il filtro, il riscaldatore ecc....qllo lo posso fare anche manualmente......poi volevo chiedere come posso allestire la vasca e mi spiegate meglio il discorso delle lampade per l'inverno per i raggi UV ??....Grazie a tutti....scusate per le tante domande...10 PUNTI al migliore...

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si pensi alle dimensioni che raggiungera' la tartaruga una volta diventata adulta, specie se femmina.

    Si dimentichino, percio', le vaschette "lager" con la palma di plastica e 2 cm d'acqua che si vendono abitualmente nei negozi.

    Le tartarughe hanno bisogno di una vasca adeguata in cui possano nuotare, di una zona asciutta dove muoversi, di sole (ma anche della possibilita' di stare all'ombra), di una giusta alimentazione e di amore.

    L'ideale per tenere una tartaruga d'acqua dolce sarebbe un laghetto all'aperto, realizzabile per il "proprietario" che ha un giardino. In commercio si trovano vasche che vanno messe dentro la terra per costruire laghetti artificiali.

    Si cerchi di sistemare la vasca in una zona dove ci sia ombra, per non causare il surriscaldamento corporeo. L'animale deve pero' potersi esporre al sole, indispensabile per il carapace. Il rammollimento di quest'ultimo, infatti, porterebbe la tartaruga alla morte. Se e' importante che la tartaruga possa uscire dall'acqua, e' importante anche una recinzione per evitare che si trovi in pericolo (le tartarughe non hanno cognizione del vuoto. Ci si buttano dentro, credendo che si tratti di uno specchio d'acqua).

    Chi ha una terrazza puo' usare una vasca di plastica rigida [es: piscine per bambini], allestita con un sasso, dove la tartaruga si sistemera' per prendere il sole. Si faccia attenzione alla temperatura invernale. Le tartarughe adulte si adattano bene al clima italiano. Tuttavia, e' indispensabile dotarsi di un termoriscaldatore (e' molto economico), che tenga la temperatura del laghetto a livelli accettabili (minimo 20 gradi centigradi). Il termoriscaldatore e' indispensabile per le tartarughe non adulte.

    Per chi non ha il giardino, la soluzione migliore consiste nell'utilizzare un acquario di vetro, materiale facilmente lavabile e disinfettabile. Se la tartaruga e' sotto i 10 cm di lunghezza, si puo' usare un acquario delle dimensioni minime di 60 x 30 x 30 cm. Naturalmente, man mano che crescera', la vasca dovra' essere sostituita da una piu' grande.

    Si eviti di usare, come fondo dell'acquario, ghiaia troppo piccola. Se ingoiata, potrebbe causare una costipazione intestinale. Attenzione alle piante di plastica, che possono ferire l'animale. Si eviti, inoltre, il sovraffollamento, perché le tartarughe sono animali molto aggressivi. Possono arrivare a ferirsi gravemente fra loro.

    L'acquario dovra' essere fornito di una zona asciutta e facilmente raggiungibile dalla tartaruga. Può essere costituita da un pezzo di legno o da rocce.

    Temperatura dell'acqua e illuminazione

    La temperatura ideale dell'acqua e' di 24-26°C di giorno, con una (non indispensabile) riduzione di circa 5°C di notte. Questo si ottiene con riscaldatori collegati a un termostato (termoriscaldatori acquistabili in qualsiasi negozio di animali, con spesa modica).

    Come e' stato gia' detto, di vitale importanza per la salute della tartaruga e' l'esposizione al sole. Durante le giornate calde e soleggiate, e' un'ottima pratica permettere alle tartarughe di esporsi alla luce solare diretta, fornendo sempre la possibilità di ripararsi all'ombra.

    Si tenga presente che la luce solare filtrata da un vetro o dal plexiglas non apporta raggi ultravioletti ed e' perciò inutile.

    Se quest'esposizione non e' possibile, si possono utilizzare lampade che emettano lo spettro completo di radiazioni, compresi i raggi ultravioletti. Anche queste lampade sono acquistabili presso negozi di animali. Sono specifiche per i rettili e non vanno confuse con le lampade per i pesci.

    La lampada sostituira' la luce solare. La luce va lasciata accesa per 12-14 ore al giorno. La lampada va sostituita ogni 9-12 mesi, anche se sembra ancora funzionante (perde presto il potere di emettere raggi UVB).

    Per evitare problemi di salute alla nostra tartaruga, e' molto importante tenere pulito il suo ambiente. Se la tartaruga e' in un laghetto artificiale o in una piscina, si procedera' a cambiare l'acqua togliendo con un secchio quella sporca, per poi aggiungerne di pulita.

    Nell'acquaterrario e' necessario installare un potente filtro, possibilmente esterno, per eliminare gli odori sgradevoli e l'imputridimento dell'acqua. Vanno effettuati poi cambi regolari d'acqua ogni 10-15 giorni, a seconda di quanto si sporca.

    La primavera e l'estate sono le stagioni piu' critiche. Infatti, in quel periodo, le tartarughe mangiano e sporcano molto. Quindi, e' necessario cambiare una parte d'acqua piu' spesso.

    Da notare che la presenza di MOLTA acqua rende piu' improbabile uno shock termico allorquando si cambia parte dell'acqua stessa (i.e.: cambiare 30 litri di una vasca da 100 piuttosto che in una da 50 rende meno probabile che la tartaruga contragga una polmonite e muoia in una settimana, a causa dell'improvvisa diminuzione della temperatura).

    Le tartarughe piccole devono essere alimentate tutti i giorni. Man mano che crescono, la frequenza dei pasti va diminuita, fino ad arrivare a 3-4 volte alla settimana negli individui adulti.

    NB: L'alimentazione non deve essere esagerata, dato che una delle cause piu' frequenti di morte di tartarughe "domestiche" e' l'eccesso di grasso contro il carapace. Non farsi traviare dal fatto che le tartarughe appaiono sempre affamate. In natura, tale appetito e' giustificato dalla scarsita' di cibo. In cattivita', non deve ingannare il "proprietario".

    Nutrire la tartaruga con un solo tipo di alimento e' molto pericoloso.

    Un'alimentazione composta, per esempio, di soli gamberetti essiccati puo' far sviluppare gravi carenze vitaminiche, che se non vengono corrette in tempo portano alla morte.

    L'alimentazione deve essere la piu' variata possibile. Alle proteine (pesce crudo, pellets) vanno aggiunti frutta e verdura, come insalata, carote, trifoglio, fagiolini, tarassaco. Si puo' anche somministrare, almeno 1 volta alla settimana, un integratore di vitamine e minerali per rettili, da mettere nel cibo.

    Spesso le tartarughe rifiutano di assumere vegetali, importanti nella dieta degli esemplari adulti. Si puo' provare quindi a mescolare della verdura a pezzetti con un alimento particolarmente gradito alla tartaruga. Un'altra possibilita' e' di costringere la tartaruga a un ragionevole (non esagerato!) digiuno, finche' non si adattera' a mangiare anche verdura.

    Per eventuali problemi di salute della vostra tartaruga, si consiglia una visita da un veterinario ESPERTO IN ANIMALI ESOTICI (un veterinario non esperto in rettili dara', con probabilita', consigli errati.)

    Errori piu' comuni, che possono portare le tartarughe alla morte

    1. Tenere le tartarughe nell'acqua fredda (un termoriscaldatore e' indispensabile di inverno)

    2. Tenere le tartarughe nell'acqua sporca

    3. Alimentare eccessivamente le tartarughe

    4. Alimentare le tartarughe in maniera poco variata

    5. Privare le tartarughe della luce del sole, o della lampada per rettili (N.B.: La lampada per rettili ha un "potere" che dura 9 mesi. Va cambiata anche se sembra ancora funzionante)

    6. Tenere le tartarughe in posizione precaria (Le tartarughe non hanno concezione del vuoto, e ci si buttano pensando si tratti di uno specchio d'acqua)

    Fonte/i: un'altro answeriano mi ha mandato questa cosa e ti posso dire ke mi ha aiutato tanto.e quasi un'anno da quando ho la tarta ed è felicissima
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    se hai comprato la vasca per tartarughe(quella con la cascatella) dovrebbe esserci già la lampada a neon..comunque allestila con sassi per il fondale e magari una pianta finta(perché quelle vere le distruggono cm fanno le mie).hanno bisogno Anche di tanto sole soprattutto d' estate perché cambiano guscio in quel periodo..durante l' inverno devi lasciare accesa la lampada UV così le tartarughe escono per riscaldarsi;naturalmente durante la notte spegni la lampada.. le tartarughe diventano molto grandi anke 20 cm di lunghezza quindi quando diventano adulte devi comprargli un' acquario più grande(io per 2 tartarughe ho un' acquario di 200 litri),naturalmente è pieno solo a metà perché devono uscire sull'isolotto per prendere il sole).dalle da mangiare del pesce come sardine,trote ecc magari in un bacinella senò si sporca l'acquario e devisempre stare la a pulirlo..comprale anche delle vitamine che trovi nei negozi di animali..per finire compra se puoi anche un'altra tartaruga perche così si fanno compagnia..

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    dunque...intanto la vasca deve essere abbastanza grande e deve esserci molta acqua, perchè amano nuotare.

    Serve una zona emersa, dove la tarta possa stare all'asciutto a prendere il sole.

    Puoi facilmente realizzarla incastrando tra i vetri un pezzo di sughero ( prima fallo bollire e lascialo in ammollo qualche giorno) oppure puoi prendere un turtle dock

    http://www.petdiscounters.com/mc_images/product/im...

    se prendi quello piu grande ti dura un po di piu (essendo galleggiante quando la tarta diventa grossa tende ad affondare perchè non regge piu il peso)

    Servono poi un filtro, meglio se esterno.

    prendilo adatto al doppio dei litri effettivi che hai.

    Caricalo con spugna, cannolicchi e zeolite e fallo maturare un mese prima di mettere la tarta in vasca.

    Per farlo maturare devi fare dei cambi parziali ogni tanto, usando l'acqua sporca della tarta.

    Quando i valori dell'acqua saranno a zero (lo controlli con dei test appositi) potrai mettere la tarta.

    Il riscaldatore serve d'inverno, con le temperature che ci sono ora puoi farne a meno.

    L'acqua deve stare sui 23/24 gradi.

    Prendilo in plastica cosi non si rompe.

    Per la potenza e i watt regolati a seconda dei litri che hai

    1litro=1watt

    Le lampade sono, lampada spot che serve a scaldare la zona emersa (deve stare sui 30 gradi)

    http://img260.imageshack.us/img260/4703/p6188711st...

    la trovi al supermercato, ne basta una da 40 watt

    e il neon UVB,

    http://www.redbug.it/images/small/150_arcadia-neon...

    oppure una lampada compatta UVB

    http://www.aziendanaturaviva.com/images/ARCADIA%20...

    L'importante è che ci sia la dicitura D3 e che gli uvb siano al 5% non di piu.

    Il neon ti dura un po di piu..la compatta dovresti cambiarla ogni 3/4 mesi...

    Se hai una trachemys

    http://www.aziendanaturaviva.com/images/Trachemys_...

    il fondo non serve, se vuoi metterlo usa della sabbia con granulometria 0,3/0,5

    anche le piante durano poco...puoi provare con dei lucky bamboo o delle mangrovie

    Riguardo al cibo, non dare i gamberetti secchi.

    Dai principalmente pesce fresco, meglio se d'acqua dolce.

    Se dai quelli piccoli tipo i latterini puoi darli interi

    Poi dai verdura una volta a settimana, tarassico, rughetta, radicchio rosso, zucchine, carote sbollentate (non spesso),soia, barbabietole...

    Una volta a settimana pellet, stick appositi con calcio e vitamine

    Ogni tanto pollo o conigli (fegati)

    Se li trovi dai anche lumachine col guscio e lombrichi.

    Lascia sempre in acqua un pezzo di osso di seppia.

    NON DARE, carne rossa, affettati, insaccati, wurstel, cibo per cani/gatti, formaggio, dolci, pasta, pane...

    Dai da mangiare tutti i giorni una volta al giorno, meglio se la mattina

    ;)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    devi comprare il filtro il riscaldatore il cibo e la vasca basta non devi comprare molto .

    ma più che altro è importante che la tartarughina si senta a suo aggio mettendo qualche cosa nella vaschetta :

    1) prendi qualche petrina ( se prendi quelle del mare lavale bene oppure la vasca si riempira di sale che dara fastidio alla tartarughina .

    2) prendi qualche rametto ( senza foglie ne vegetali , già morto ) lavalo bene e incastralo tra le pietre in verticale come se fosse una pianta acquatica .

    3) puoi anche costruirli un rifuggio con le tue mani basta che prendi 3 pezzetti di legno e con l attac li attacchi in sieme in modo che si potra rifuggiare quando fa freddo o la notte .

    4) assicurati che abbia un piccolo spazio dove puo asciugarsi e riposarsi dove puoi mettere pietrine foglie e rametti ma stai attento a non farli cadere in acqua .ù

    5) se fai come ti ho detto io la tua tartarughina sarà felice di vivere a casa tua .

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • lorys
    Lv 4
    1 decennio fa

    serve il purifivatore per la vasca che deve essere sempre pulita .l'apposito cibo per lei , e poi un'altro suo simile ,lo so ke kostano ma la tartaruga tenta la fuga se nn sta con un suo simile .

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    allora,x prima cs dv scegliere se vuoi o no mandarle in letargo d'inverno,un consiglio ke ti dò,se sn troppo pikkole x il primo anno nn mandarle in letargo,compri un termoriscaldatore e imposta la temperatura a 26-27 gradi,poi hai bisogno di un filtro,ovviamente nonostante il filtro,a differenza di quanto è potente,kmq un tot settimane dv lavare la vaschetta,poi la lampada uv serve sl se le tartarughe le posizioni in un luogo nn illuminato,ad esempio io le tengo in una vasketta,sikkome nn batte molto il sole,la mattina le metto al sole,le lascio x ttt il gg,l'inverno nn hanno tanto bisogno del sole se sn in letargo...Poi dv permetterle di star fuori dall'acqua,quindi dovrai far si ke abbiano abbastanza spazio fuori dall'acqua,xkè loro nn passano la maggior parte del loro tempo nell'acqua,ma amano molto + star fuori.X quanto riguarda il cibi,nn darle sl gamberetti sekki,nn contengono vitamine,essenziali x le tartarughe,dv darle pesce cn i latterini,merluzzo qualsiasi tipo,verdure e se te la mangia anke la frutta...Il loro regime alimentare dv essere vario,nn darle sempre la stessa cs da mangiare,nn darle mai la carne,xkè dp diventa aggressiva e ti morde...Kmq x qualsiasi dubbio,rivolgiti sl ed esclusivamente ai veterinari,mai ai negozi degli animali xkè nn ci capiscono nulla

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    il purificatore dell'acqua nn serve a niente!!! io c'ho speso molti soldoni e non lo uso da secoli, la tartaruga sporca l'acqua subito dopo avergliela cambiata e il purificatore è solo un aggeggio in piu da lavare ... e ci perdi pure un sacco di tempo. un'altra cosa: la tartaruga s'abbitua molto alle tue abitudini quindi assumi un atteggiamento vero e lei ti seguirà a ruota, se è forte, la mia ha 13 anni e sta bene, anzi quasi quasi direi che comanda lei a me a bacchetta. Buona fortuna.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.