Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Ciao,potreste dirmi qualcosa sul coma uremico? grazie?

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    Il coma uremico si differisce da stati di coma secondari a danni celebrali organici per l’assenza di danni neurologici di lateralizzazione e la presenza di normale reattività pupillare

    E' caratteristico delle insuffic.renali croniche tardive!!

    IRC in fase uremica (o terminale) quando la funzione renale residua è inferiore al 10%. In questa fase si aggravano tutte le alterazioni biochimiche e sono presenti segni e sintomi che possono interessare tutti gli organi e apparati (cardio-circolatorio, respiratorio, emopoietico, osteoarticolare, nervoso, cutaneo, endocrino). Il termine "uremia" (urina nel sangue) era utilizzato per definire la condizione clinico-metabolica conseguente all’abolita funzione escretoria renale. Occorre per altro sottolineare che la perdita della sola funzione escretoria non spiega la complessità dei sintomi clinici e delle alterazioni biochimiche presenti nell’uremia. Alla loro insorgenza concorre anche la perdita delle funzioni renali endocrine (produzione di eritropoietina e regolazione nella produzione della vitamina D) che si verifica nelle fasi avanzate delle nefropatie croniche.

    Le manifestazioni cliniche e le alterazioni biochimiche divengono similari, indipendentemente dalla diversa natura delle lesioni renali iniziali. Poiché l’urea proviene prevalentemente dal catabolismo delle proteine introdotte con la dieta, le sue variazioni, nelle fasi non avanzate di IRC, sono influenzate dall’entità dell’apporto proteico. Riduzioni anche notevoli del filtrato possono non accompagnarsi ad aumenti significativi dell’urea plasmatica se l’apporto esogeno di proteine è proporzionalmente ridotto.

    Quando la funzione residua divieni inferiore al 30% circa della norma, l’aumento dell’urea plasmatica diviene relativamente indipendente dall’apporto esogeno; ogni ulteriore decremento della funzione renale, inoltre si accompagna ad aumenti importanti della concentrazione plasmatici di urea

    La creatinina proviene prevalentemente da metabolismo delle proteine endogene (soprattutto dei muscoli scheletrici), mentre l’urea è il prodotto terminale del metabolismo epatico delle proteine esogene (introdotte con la dieta).Tuttavia una filtrazione glomerulare ipofunzionanteche, come nell’IRC, la concentrazione di creatinina e di urea sarà nettamente superiore. Valori di creatinina intorno a 2 mg /dl indicano una perdita della massa nefrosica del 70-80%

    Fonte/i: Mix di informazioni trovate sul web trovi un eleno delle principali alterazioni anche qui..basta digitare il termine coma all'interno della ricerca nel file pdf http://www.comlas.it/documenti/malattierenali(reni...
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.