cecio ha chiesto in AmbienteVivere verde · 1 decennio fa

Ciao, un abete di fronte al mio terrazzo è stato potato forse nel modo sbagliato e ora è malato. Sapete a chi

..posso rivolgermi? Grazie

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Molti anni fa ebbi la "fortuna " di conoscere una carissima persona, responsabile del "bosco in città" il quale non amava chi potava le piante le piante.

    Vi risparmio gli epiteti indirizzati a questi promotori della capitozzatura.

    Purtroppo molti incapaci fanno affari d'oro.

    La cosa più stupida è che paghi salato un'attività che solamente in rari casi è necessaria e rischi di far molti danni alle piante, e una volta iniziato sei quasi costretto a interventi per tutta la vita della tua pianta.

    Molti dimenticano che una pianta all'inizio ha una chioma molto piccola, quindi mettono a dimora piante molto vicine (tra loro ed anche vicino alle case ) un acero ha uno sviluppo della chioma di 5-6 metri di diametro e 6-9 metri in altezza .

    Scusa, se mi dilungo, forse queste mie informazioni possono servire a qualcuno.

    Le piante non andrebbero mai potate, la "potatura" è un metodo di forzatura, solo quelle da frutta possono essere potate, e non tutte (Chi non tollera le potature è il ciliegio, anche l'albicocca etc) .

    Se osservate le piante potate emettono alla base del taglio, tantissimi rami molto sottili, fragili e che in caso di forti venti intemperie si romperanno.

    Se osservi una ramificazione di una pianta, il suo sviluppo è razionale e governato da regole geometriche matematiche (all'inizio ha un ingrossamento del ramo di partenza e che si assottiglia in modo gradiuale fino alla chioma.)

    Danni da potature :

    Tempi : Molte piante non vanno mai potate alla ripresa vegetativa (faggi betulle etc ) la linfa scorrerà inesorabile dalla ferita, come un rubinetto, questo creerà attacchi da crittogame.(la mia è una ipotesi, ma è quello che è successo al tuo abete)

    Attrezzi: Giardinieri in erba ....Utilizzano sempre gli stessi ettrezzi senza mai disinfettarli (chi ha mai visto disinfettare una motosega? una cesoia ) cosi si trasportano malattie da una pianta all'altra!

    Tagli: I tagli devono essere perfetti tagli netti (su ogni taglio andrebbe applicato pasta da innesti ) e in punti ben precisi con un'angolazione in modo che l'acqua non ristagni su tagli. Avete mai visto ciò?

    A chi ti puoi rivolgere ? ho molte riserve ! Non credo ci sia qualcuno disposto a darti una mano, se lo desideri ti posso solo consigliare alcuni interventi.

    A) Qualsiasi utensile che dovrà essere utilizzato va disinfettato lavato con candeggina!, occorre intervenire con utensili taglienti (cesoie coltelli etc) sulle ferite, eliminando tutte le frantumazioni, slabrature etc i tagli devono essere obliqui (perpendicolari al terreno).

    B) Applicare su tutti i tagli dei prodotti rameici costituita da 250 grammi di ossi cloruro di rame-50 e un litro di olio di lino cotto da spalmare sulle ferite.

    C) Quando il prodotto si è asciugato una verniciatina di pasta per innesti.

    Con questo metodo. Ho salvato qualche pianta.

    Ciao Mi spiace per il tuo abete.

    Per informazione ho piantato molte piante in parchi pubblici, e l'idiota dell'assessore le ha fatte potare (400 euro per pianta..senza alcuna ragione, pericolo, sicurezza, etc..) Si dice che è stato per tangenti ....l 'o' minacciato se pota ancora qualche pianta lo denuncerò.

    Lui mi ha risposto che è tranquillo tanto in Italia quello che non è permesso è la "legalità".

    Riciao

  • 1 decennio fa

    consulta un vivaista qualsiaisi ,vedi sulle pagine gialle

  • 1 decennio fa

    Oltre che a qualche esperto di giardinaggio, penso che la Guardia Forestale ti possa aiutare per questo genere di problema.

  • Everal
    Lv 5
    1 decennio fa

    anche a Ravenna, città dove abito, c'è stato un periodo in cui potavano gli alberi in un modo veramente vergognoso, ho sentito che un gruppo è andato in comune e sono riusciti a salvare quei pochi alberi ancora rimasti intatti.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    ad un bravo giardiniere

    spero si riprenda il tuo abete

  • Ari
    Lv 6
    1 decennio fa

    Se l'hanno potato dalla cima purtroppo per lui, con molta probabilità, morrà.

    E' successo anche vicino a casa mia ed un prof di agraria l'aveva dato per spacciato.

    Un mese fa sono venuti i vigili del fuoco per abbatterlo perchè rischiava di abbattersi sulle auto in sosta.

    Sigh!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.