Cosa mi comporterebbe l'apertura di una ditta?

Salve, sono una apprendista estetista al momento in maternità. Mio padre mi ha chiesto di poter aprire una ditta a nome mio. Cosa mi comporterebbe per quanto riguarda la maternità (e i successivi 6 mesi di allattamento)? E poi perchè il commercialista mi ha chiesto il contratto di affitto o i dati catastali dell'appartamento in cui ho la residenza?Non basta solo l'indirizzo? Un'altra cosa....per eventuali concorsi di lavoro mi penalizzerebbe avere una ditta a mio nome? Grazie a chi vorrà rispondermi?

2 risposte

Classificazione
  • Fab
    Lv 4
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    niente, se resti anche dipendente non perdi niente

    l'apertura della ditta comporta il pagamento di tutti gli oneri accessori (iscrizione CCIAA, commercialista, INPS base di circa 2500 euro, 740 o modello unico, liquidazioni iva, registri vari).

    ovviamente il reddito d'azienda va ad influire nel tuo... quindi potresti pagare imposte extra...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    senti un consiglio pratico..lascia perdere pagheresti troppo per non ottenere nulla,fatti dare i soldi da papa' e li metti in ...che banca ,prendi subito gli interessi e ti diverti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.