Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

abuelo
Lv 7
abuelo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 decennio fa

la "stecca"!!!!?

quanti di voi sanno veramente cos'é la "stecca"?

avete presente la vita militare? "battere la stecca", "lasciare di stecca", "passare la stecca" ecc.... ma quanti di voi sanno cos'é o cos'era??

io l'ho scoperto su una rivista di armi tanto tempo fa, è un pezzo di tradizione militare che si è perso da parecchi decenni ormai, ed è rimasto nel lessico nonostante il significato sia ormai andato perduto.

io non ho mai trovato nessuno che lo sapesse veramente.

al primo che risponde correttamente 10 punti e il mio più completo plauso.

Aggiornamento:

ah, per favore, niente wikipedia, grazie...

Aggiornamento 2:

bravo mistero, sapevo che non sbagliavi

era proprio la stecca su cui si infilavano i bottoni per lucidarli senza sporcare la giacca...

scusate ma non mi dà il pulsante di scelta della migliore, pazientate un attimino. comunque anche e vecio aveva intuito, ma non fa menzione dell'uso iniziale che ne voleva fare.

@corydon, certo che ha a che fare col nonnismo, ma il nonnismo quando non è becero aiuta a passare il tempo di caserma e rinsalda le amicizie.

grazie a tutti appena posso premio la migliore

saluti

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La stecca nasce in orgine come uno strumento reale di utilita che i militari usavano per lucidare i bottoni delle divise prima di andare in libera uscita, era un piccolo strumento in legno che permetteva di lucidare il ottone senza metterci le dita sopra.

    Nel tempo e diventato un simbolo di passaggio, sopratutto nelle accademie e scuole, tra i corsi anziani e i corsi giovani, come simbolo di continuita delle tradizioni della scuola e dell'accademia, questo passaggio si e poi esteso alla leva, ai reggimenti in varie forme e di vario tipo, tra i militari di leva era in uso e si passavano vari oggetti tra il militare anziano e il militare giovane, poteva essere un basco, poteva essere una giacca di mimetica, qualsiasi cosa poteva diventare una stecca da passarsi.

    Attualmente nelle caserme il passaggio della stecca quando avviene, non si usa piu molto e una tradizione che sta scomparendo, la stecca e di formato gigante in legno, sulla quale vengono messe le targhette con i nomi e la durata del periodo di comando, esempio si fa il passaggio magari durante il cambio di comandante di reggimento, il gesto stesso del passaggio e significativo il comandante che lascia, passa al comandate nuovo tutto con quel gesto e quel simbolo, affida il reggimento nella mani del nuovo comandate che avra su di se le responsabilita di tutto degli uomini, delle strutture ma sopratutto le tradizioni la storia e in caduti del reggimento.

    Puo essere fatto anche all interno di una compagnia / batteria questo passaggio nel momento in cui si cambio il capitano che comanda la compagnia / batteria.

    Fonte/i: SGT E.I.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    E' un'asticciola di legno lunga un metro, con scritte ed illustrazioni scherzose che illustravano un anno di naja, qusta alla fine della ferma veniva consegnata dall'anziano alla recluta...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.